Episodio 6 - Stop Loss: istruzioni per l'uso

In questo episodio di Trading Consapevole vedremo come utilizzare lo Stop Loss, uno strumento utile sia per il trading di Bitcoin, sia per altri mercati.

Introduzione

Lo Stop Loss serve a gestire il rischio, prevedendo l’errore. E’ un ordine che ci permette di tagliare le perdite, chiudere la posizione in perdita e ammettere che abbiamo sbagliato, cosa importantissima da fare per un Trader.

Lo Stop Loss è fondamentale per tagliare le perdite, ma anche per quantificare i profitti ed il rischio di ogni posizione, e pertanto va sempre, sempre usato. In questo video vi mostro come, a seconda dei casi!

Nel trading lo Stop Loss è un pilastro fondamentale: su di esso si basano tutti i calcoli di rischio e profitto della propria strategia. Inoltre, ci consente di tener sotto controllo una delle poche cose gestibili: le perdite. Per questi motivi occorre aggrapparsi ad esso con tutte le sue forze.

Ogni operatività, ovviamente, ha uno Stop Loss che meglio si addice. Oggi vediamo, oltre a quello classico, alcune varianti un po’ più “smart” ed avanzate, spesso utili per ottimizzare i nostri trade.

Perché usare lo Stop Loss?

Immaginiamo di individuare un setup sul quale vogliamo aprire una posizione perché ci sembra che i segnali siano a favore della nostra intuizione. Come abbiamo visto nelle puntate precedenti, non è possibile avere certezza del futuro, ma è assolutamente possibile (e obbligatorio quando si fa trading!) prevedere i rischi con lo scopo finale di contenerli. Quel setup promettente rimane tale fintanto che non si verifica una situazione contraria che potrebbe cambiare completamente le carte in tavola. Se questo dovesse verificarsi, sarà necessario chiudere la mia posizione in perdita per contenere i danni e andare avanti con la mia strategia. A seconda della posizione che sia long o short, lo Stop Loss si chiamerà rispettivamente Stop Sell o Stop Buy. Conviene usare un market order per essere sicuri che lo Stop venga eseguito.

Non deve esistere trade senza Stop Loss perché purtroppo occorre essere pronti a dire: ho sbagliato.

Poiché non ci sono certezze sul futuro è necessario ipotizzare che la mia posizione aperta potrebbe avere esito tanto positivo, quanto negativo. In caso di long, devo già avere in mente quanto deve scendere il prezzo prima di dichiarare il mio trade errato, chiudere e definire la posizione in perdita.

Senza lo Stop Loss non c’è strategia: decade il concetto di capitale a rischio perché non so più quanto sto rischiando, non posso calcolare il risk to reward ratio ecc. Insomma la posizione non è valutabile.

Diversi tipi di Stop Loss

Esistono diversi tipi di Stop Loss, che approfondiamo con attenzione alle varie strategie nell’episodio. Vediamone rapidamente una carrellata:

  1. Classico: apro la posizione e piazzo lo Stop ad un determinato prezzo.
  2. Dopo il canale close: lo posiziono e chiudo la posizione di perdita solo se la candela di un preciso time frame prestabilito chiude ad un certo prezzo.
  3. Trailing Stop: è uno Stop Loss mobile. Scelgo lo Stop di partenza, dopodiché, se la posizione si evolve in maniera favorevole, lo sposto in itinere. Preservo sempre di più la posizione minimizzando il rischio. Ovviamente, questo tipo di Stop richiede molto tempo e consapevolezza.

Anche in posizioni di lungo termine devo avere uno Stop Loss pronto a contenere il mio rischio: seguo trend e set up e in base ad essi definisco lo Stop, ma su time frame più ampi, come quelli mensili o settimanali.

Se sono holder? Non piazzo nessuno Stop Loss e quindi sono disposto a perdere tutto nel peggiore dei casi.

Tutto dipende da quanto sono disposto a perdere. 


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 17,005.95
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,257.07
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 288.25
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.387509
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.100182
cardano
Cardano (ADA) $ 0.316930
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.909359
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.48
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,240.82
litecoin
Litecoin (LTC) $ 79.35
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
okb
OKB (OKB) $ 21.22
dai
Dai (DAI) $ 1.00
solana
Solana (SOL) $ 14.09
tron
TRON (TRX) $ 0.053245
uniswap
Uniswap (UNI) $ 6.18
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 13.62
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.91
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.28
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 16,997.26
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.07
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.45
the-open-network
The Open Network (TON) $ 1.80
monero
Monero (XMR) $ 142.81
stellar
Stellar (XLM) $ 0.085927
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.17
quant-network
Quant (QNT) $ 122.65
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.066274
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.234204
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.56
apecoin
ApeCoin (APE) $ 4.15
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.76
vechain
VeChain (VET) $ 0.019134
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 4.43
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.048296
flow
Flow (FLOW) $ 1.10
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 43.90
eos
EOS (EOS) $ 0.961696
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 9.03
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000171
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.619829
trust-wallet-token
Trust Wallet (TWT) $ 2.32
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.02
aave
Aave (AAVE) $ 63.38
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.896793
huobi-token
Huobi (HT) $ 6.65