7 min read

Il Grid Bot negli exchange e il modello Binance

Un Grid Trading Bot aiuta a integrare la strategia di Grid Trading, consentendo di effettuare una serie di ordini di acquisto e vendita in una fascia di prezzo specifica. Ed è molto popolare sugli exchange

Il Grid Bot negli exchange e il modello Binance

Il Grid Bot negli exchange

Le possibilità offerte dal mondo del trading automatico sono tra le più varie, a seconda del tipo di approccio che ognuno ha nei confronti della relativa piattaforma. E non è da escludere chi questo servizio lo offre tra una moltitudine di strumenti finanziari, ovvero gli exchange. 

Giusto per dare un minimo di contesto, si tratterà in questo caso dei Grid Trading Bot, ovvero un bot di trading addetto ad assistere gli utenti nell’attuazione della strategia di Grid Trading. 

Nello specifico, consente di inserire una serie di ordini di acquisto e di vendita all’interno di una determinata fascia di prezzo. Quando un ordine di vendita è eseguito correttamente, sta al bot inserire istantaneamente un altro ordine di acquisto a un livello di griglia inferiore. E la dinamica avviene anche all’opposto.

Che cos’è il Grid Trading Bot

Questa strategia comprende una serie di ordini di acquisto e vendita a intervalli predefiniti attorno a un prezzo fisso. E sviluppa una griglia commerciale in questo modo. Nel mondo crypto, tra l’altro, risulta essere particolarmente efficace, proprio perché il bot funziona meglio in un mercato competitivo con variazioni di prezzo regolari. Assicura la redditività ogni volta che il prezzo di vendita supera il prezzo di acquisto durante un movimento laterale del prezzo, ed esegue automaticamente ordini di acquisto bassi che portano a ordini di vendita elevati, eliminando così la necessità di previsioni di mercato.

Ovviamente, è necessario considerare tutta una serie di fattori al fine di aumentare i guadagni, ma il bot va incontro proprio a questa esigenza, per ottenere ricavi proprio sfruttando la volatilità, e automatizzando le operazioni in modo regolare nel tempo. In un contesto ideale che vede una coppia di asset con alti e bassi frequenti e ampi, ma un prezzo medio piuttosto costante nel lungo termine. 

Tutti i vantaggi

Il Grid Trading è in circolazione da molto tempo ed è un approccio ormai consolidato. Ci sono diversi casi di trader che lo impiegano su una varietà di mercati, ma il business crypto ha dimostrato di essere una delle sedi più affidabili. 

La strategia è poi relativamente semplice, poiché non contiene calcoli, misurazioni o indicatori di mercato sofisticati, ed è facile da configurare anche per chi non ha un’esperienza particolarmente ampia nel settore, sia del trading in generale, sia nelle criptovalute. 

Il concetto applicato è forse il più banale possibile, ovvero il “buy low, sell high”, e può essere applicato a quasi tutti i mercati indipendentemente dall’andamento o dal comportamento del mercato. E può adattarsi in base alle frequenza e il periodo scelti, selezionando la fascia di prezzo e il numero di griglie. Queste ultime, possono essere impostate per il breve termine, ottenendo centinaia di operazioni ogni ora per ottenere microprofitti da tutti i piccoli cambiamenti della giornata, o per il lungo termine, selezionando un ampio intervallo e lasciandolo funzionare anche per mesi, per ottenere profitto da un cambiamento di tendenza su un orizzonte più ampio.

L’adattabilità e la libertà di scelta dell’impostazione della strategia permette poi di controllare il livello di rischio/rendimento più attivamente rispetto alla maggior parte degli altri tipi di trading. Si può sfruttare un Grid Bot per generare un profitto modesto e costante con rischi quasi minimi, ad esempio, scegliendo una coppia di stablecoin, oppure con maggiori rischi e rendimenti con una moneta a bassa capitalizzazione di mercato che ha fluttuazioni elevate. 

Il Grid Trading, tra l’altro, è anche particolarmente predisposto all’automazione, proprio per la sua stessa natura, ovvero che le sue azioni sono predefinite e estranee ai comportamenti di mercato. E da un altro punto di vista, è anche uno dei primi approcci suggeriti per avvicinarsi al tema dell’automazione in generale, poiché può operare praticamente su qualsiasi mercato, in qualsiasi condizione, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e può essere impostato per quasi tutti i periodi.

"Non contiene calcoli, misurazioni o indicatori di mercato sofisticati, ed è facile da configurare anche per chi non ha un’esperienza particolarmente ampia nel settore"

Le commissioni

Le fee, in questo senso, sono un aspetto fondamentale da tenere in considerazione, poiché influenzano costantemente i risultati del trading. Gli exchange che offrono costi minimi ed eventi periodici a costo zero o rimborsi di commissioni, hanno un’influenza significativa sulla rendita dello strumento.

Occorrerà quindi trovare le migliori coppie e circostanze di mercato possibili, saper leggere un minimo le correnti del mercato, guardare i grafici e acquisire un’idea di ciò che occorrerebbe cercare. Per esempio, grafici con un aumento laterale o modesto, ma senza alcuna indicazione di una flessione a lungo termine. Insomma, una coppia che abbia già visto oscillazioni di prezzo frequenti e significative, ma che non sembra che uscirà presto dalla fascia di prezzo individuata (o preventivata). 

Il Grid Bot di Binance

Il Grid Trading è una strategia di trading quantitativa. Il bot di Binance, come anticipato in termini generali, automatizza l’acquisto e la vendita sul trading spot. Ed è progettato per effettuare ordini sul mercato a intervalli preimpostati, all’interno di un’oscillazione di prezzo già configurata. Gli vengono piazzati al di sopra e/o al di sotto di un prezzo stabilito, creando quindi una “griglia” di ordini in base a un aumento e a una diminuzione incrementale dei prezzi. E collateralmente, aiuta a fare operazioni in modo esclusivamente razionale evitando la “fomo”, dove possibile.

Operativamente, per approcciarsi alla strategia di grid trading su Binance occorre cliccare dal menù principale su “trading”, per poi arrivare tramite “Strategia di trading” a “Griglia spot”, selezionando una coppia di trading.

Ci sono quindi due modalità: “Aritmetica” e “Geometrica”. E sarà richiesto di impostare i parametri della griglia, tra cui il prezzo massimo e minimo, il numero della griglia e la criptovaluta che si vuole investire. Una volta inserito l’importo da investire, basterà confermare per effettuare l’ordine. Nella modalità aritmetica, ogni griglia ha la stessa differenza di prezzo. Nella modalità geometrica, ogni griglia ha lo stesso rapporto di differenza di prezzo.

Inoltre, sarà richiesto di impostare fin da subito il “prezzo più basso” e il “prezzo più alto”, ovvero la parte inferiore e superiore dell’intervallo di prezzo della griglia di trading oltre il quale il sistema non eseguirà più gli ordini. Una griglia divide a questo punto l’intervallo del prezzo limite superiore e dell’intervallo del limite inferiore in parti corrispondenti, e rimane da scegliere l’asset da invesire. 

Binance concede di scegliere tra una o due crypto. Ad esempio, se si sceglie di investire in BTC, la strategia utilizzerà solo BTC dal proprio wallet Spot, mentre se si sceglie di farlo tramite BTC e BNB, allo stesso modo il bot sfrutterà i due asset dal wallet dell’utente. La creazione di una griglia, proprio per questo, potrebbe non riuscire se non c’è un saldo sufficiente nel proprio wallet Spot. 

In caso contrario, è possibile impostare (in modo facoltativo) un prezzo di attivazione, in base al quale vengono attivati gli ordini della griglia quando l’ultimo prezzo sale o scende rispetto al prezzo inserito, e uno Stop trigger, ovvero l’interruzione automatica del trading quando il prezzo di mercato raggiunge quelli impostati. 

C’è poi lo “Stop loss”, che interrompe il funzionamento della griglia quando l’ultimo prezzo di mercato raggiunge il prezzo impostato, e il “Take profit”, che funziona allo stesso modo ma in modo opposto. 

Se si crea un ordine di griglia BTC senza prezzo di attivazione, una determinata percentuale di BNB verrà acquistata immediatamente al prezzo di mercato per l’apertura della griglia di trading, mentre se lo si imposta, allora il sistema attenderà che il prezzo di mercato raggiunga il prezzo di attivazione. E nel caso, investire in BTC e BNB può avvantaggiare in quanto eviterebbe si pagare commissioni aggiuntive per per l’acquisto di BNB.

Infine, l’opzione “termina” farà interrompere il funzionamento della griglia, e l’esecuzione degli ordini verrà annullata con la liquidazione di tutti i profitti. 

Sulla scheda “in esecuzione”, si può invece l’avanzamento dell’ordine: gli ordini in corso, quelli già eseguiti, e tutti i dettagli delle impostazioni della griglia, con la possibilità di reimpostare o modificare i prezzi relativi alle azioni programmate.

Esempio pratico: BTC/BUSD

La strategia, in generale, vede l’impostazione di una griglia per comprare a un prezzo basso e vendere a un prezzo alto. 

Supponiamo dei parametri impostati in questo modo:

Prezzo più alto: 30.000 BUSD

Prezzo più basso: 10.000 BUSD

Numero di griglie: 5

Modalità: aritmetica

Importo investito: 10.000 BUSD

Prezzo attuale di BTC/BUSD: 20.000 BUSD

La struttura dei prezzi di questa strategia sarà fissata a 30mila BUSD, 26mila BUSD, 22mila BUSD, 18mila BUSD, 14mila BUSD e 10mila BUSD in base ai parametri impostati.

Il grid trading spot di Binance utilizza griglie normali, e gli ordini vengono effettuati dalla griglia superiore a quella inferiore. Quando viene eseguito un ordine di acquisto, un ordine di vendita verrà inserito nella griglia posizionata sopra. E poiché il prezzo superiore è impostato su 30mila BUSD, la strategia griglia inizierà effettuando un ordine d’acquisto a 26mila BUSD. Questo prezzo dell’ordine d’acquisto è superiore al prezzo attuale (20mila BUSD), quindi in teoria sarà immediatamente eseguito. Una volta completato l’ordine da 26mila, verrà effettuato un nuovo ordine di vendita a 30mila BUSD.

E per un’approccio ancora più comodo a Binance, da qui è possibile ottenere un sconto del 20% sulle fee.


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 16,467.67
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,212.63
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 301.74
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.393446
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.102700
cardano
Cardano (ADA) $ 0.310548
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.834673
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.27
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,193.36
litecoin
Litecoin (LTC) $ 75.99
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
dai
Dai (DAI) $ 1.00
okb
OKB (OKB) $ 20.47
tron
TRON (TRX) $ 0.053622
solana
Solana (SOL) $ 13.55
uniswap
Uniswap (UNI) $ 5.47
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 12.56
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.34
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.83
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 16,411.50
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.12
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.61
the-open-network
The Open Network (TON) $ 1.71
monero
Monero (XMR) $ 138.34
stellar
Stellar (XLM) $ 0.088933
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.42
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.239544
quant-network
Quant (QNT) $ 112.69
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.063790
apecoin
ApeCoin (APE) $ 4.14
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.33
vechain
VeChain (VET) $ 0.018559
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.61
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.049275
flow
Flow (FLOW) $ 1.11
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 3.92
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 42.34
eos
EOS (EOS) $ 0.913814
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000160
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.928264
huobi-token
Huobi (HT) $ 7.03
chain-2
Chain (XCN) $ 0.042258
tezos
Tezos (XTZ) $ 0.985730
chiliz
Chiliz (CHZ) $ 0.163878
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.564638
aave
Aave (AAVE) $ 61.46