10 min read

Che cos'è Monero? tutto sulla criptovaluta che tutela l'anonimato

Proteggere privacy e anonimato nella blockchain? Non priva di criticità, Monero (XMR) è la criptovaluta pensata proprio per questo.

Che cos'è Monero? tutto sulla criptovaluta che tutela l'anonimato

Criptovalute, privacy e il ruolo di Monero

La blockchain è una tecnologia davvero straordinaria e che consente di spostare asset velocemente e in totale sicurezza.

Un altro punto a favore riguarda la privacy. Infatti, un address crypto non richiede alcun documento né nominativo per essere creato e gestito.

Al tempo stesso è però pressoché impossibile riciclare denaro sporco o comunque proveniente da attività illecite. Ciò è dovuto alla totale trasparenza della blockchain che rende ogni transazione perfettamente tracciabile.
Perciò, seppur gli address non abbiamo un’identità collegata, basta davvero poco per far crollare questo muro.

Ad esempio, se venisse pagato un riscatto in bitcoin, questi potrebbero essere seguiti in ogni movimento.
Nel momento in cui finissero presso un exchange, beh, la frittata sarebbe fatta. Oltre all’immediato blocco dei fondi, si avrebbe a disposizione anche un nome, cioè quello del titolare dell’account sull’exchange. Se l’identità fosse falsa, i bitcoin sporchi verrebbero comunque tolti dalle mani dei malfattori.

Perciò, criptovalute come bitcoin ed Ether garantiscono buona privacy e sicurezza da movimenti illegali.

Tuttavia, la trasparenza non è sempre cosa buona.
Se avessimo a disposizione l’address di un amico potremmo scoprire saldo e movimenti in pochi click. Lo stesso vale ovviamente per un perfetto sconosciuto: in una compravendita effettuata in bitcoin, egli potrebbe impicciarsi sullo stato dei nostri fondi in criptovalute.
Basta davvero poco: l’address. Come sappiamo, per compiere una transazione siamo obbligati a diffonderlo, non c’è alternativa.

O forse sì?

Dopotutto si tratta di temi sensibili e sarebbe bello evitare che altre persone sappiano quanto e cosa abbiamo nel portafogli, esattamente come accade tramite bonifico bancario.

La soluzione al problema si chiama Monero, la coin che garantisce totale privacy e anonimato.

Che cos'è Monero?

Monero è una criptovaluta basata sul protocollo open-source CryptoNote, pensata per preservare l’anonimato dei suoi utilizzatori. Ciò può avere molta importanza in determinati contesti.

Facciamo un passo indietro e torniamo all’esempio di bitcoin, introducendo anche le valute tradizionali.

Una banconota da 10€ ha sempre quel valore. Se la scambiassimo con un’altra, seppur i numeri di serie siano diversi, saremmo comunque in possesso di 10€. Ciò rende queste banconote perfettamente fungibili e intercambiabili tra loro.

Bitcoin è un po’ diverso. Sì, possiamo inviare 1 BTC e riceverne in cambio un altro.
Tuttavia, la costruzione della blockchain rende possibile una capillare tracciabilità che mette potenzialmente a rischio l’anonimato dell’utilizzatore.
Lo storico dei movimenti resta infatti disponibile per l’eternità, esattamente il contrario di ciò che accade a una banconota.

Monero è una criptovaluta concepita per tutelare la privacy delle persone. Per fare ciò, vengono impiegate diverse soluzioni tecniche che scopriremo tra poche righe.

Il progetto ha una propria blockchain basata sull’algoritmo di consenso Proof-of-Work.
Al contrario di bitcoin, il mining di XMR (ticker di Monero) predilige le classiche CPU. Questa mossa non è casuale: oltre alla tutela della privacy, Monero si pone come un’alternativa egualitaria. Chiunque può quindi minare coin Monero e contribuire al normale processo del network.

Blockchain Monero: cenni sul funzionamento

La blockchain Monero è volutamente costruita per essere opaca.

Le transazioni degli utenti vengono miscelate in un unico pool. Dall’esterno è possibile vedere solo questo ma non i dettagli sulla singola transazione: mittente, ricevente e saldi dei wallet restano totalmente oscurati. Esattamente l’opposto rispetto a tante altre realtà.

I due elementi cardine che consentono questo livello di privacy sono le ring signatures e gli stealth addresses.

Le prime, tradotte in “firme ad anello”, tutelano il mittente di una transazione celandone l’identità.
A ogni operazione, Monero combina le chiavi dell’utente a quelle pubbliche della blockchain stessa. Così facendo diventa impossibile risalire alla persona: non c’è nulla da poter tracciare come invece accade su altri network.

Gli stealth address sono invece pensati per garantire l’anonimato del ricevente.
Questa trovata genera a ogni transazione un indirizzo monouso su cui inviare gli asset, oscurando quello reale del destinatario.

Chiaramente dietro le quinte operano meccanismi decisamente complessi, difficili da riassumere e spiegare in così poche righe.
Il punto fondamentale da fare nostro è che Monero blinda privacy e anonimato.

"Monero fa della privacy il suo cavallo di battaglia ma scopriremo che non è soltanto un aspetto positivo..."

Tokenomics di Monero (XMR)

La coin Monero non ha una supply massima.

Il circolante attuale è di poco inferiore ai 18,1 milioni di esemplari.

Nonostante non vi sia un tetto, il rilascio di nuovi Monero è talmente lento da non produrre una significativa pressione inflazionaria.
Il piano di emissione prevede due fasi:

  • Main curve: fino a maggio 2022, circa 0,8 XMR per blocco. Poco più di 210.000 esemplari all’anno: l’emissione di un blocco richiede due minuti.
  • Tail curve: da maggio 2022 in avanti, 0,6 Monero/blocco, tempistiche sempre di due minuti. Meno di 158.000 nuovi XMR per anno.

La fase di emissione Tail curve porterà a una trascurabile inflazione annuale inferiore all’1%. Tra l’altro, dato l’aumento dell’offerta, questo dato andrà decrescendo di anno in anno.

Perché non si è imposto un tetto alla supply?
Il team di Monero sostiene che i miners necessitino di un premio per proseguire nel loro lavoro. Senza di essi, la blockchain non potrebbe funzionare. Gli 0,6 XMR per blocco rappresentano proprio questa ricompensa.

L’andamento del prezzo di Monero ha vissuto diversi saliscendi nel corso degli anni, ed è inquadrabile in cinque macro-trend:

  • 2014-estate 2016: prima fase, poco movimentata.
  • estate 2016-fine 2017: bull run potente con il prezzo che passa da meno di 2$ a circa 470!
  • bear market 2018-2019: superata l’euforia sulle criptovalute, anche Monero sperimenta un lungo trend ribassista. Il prezzo restò comunque sopra i 30 dollari, una notevole crescita rispetto alla prima fase.
  • super pump 2020-2021: un’ondata rialzista forte con nuovo all-time high sopra i 480$.
  • trend attuale: fase in cui prima XMR si scarica e poi cerca di trovare un equilibrio, finora con risultati incerti. A oggi, la valuta è scambiata a circa 192$.

Domanda da un milione di XMR: Monero è un buon investimento?

La sfera di cristallo è sempre in agguato ed è impossibile dare una risposta. Tuttavia, possiamo evidenziare qualche elemento da considerare.

Innanzitutto, Monero è un progetto serio, non una truffa o shitcoin qualsiasi. Questa criptovaluta ha dimostrato di essere una realtà valida e gli 8 anni di età la legittimano.

39esima per capitalizzazione, XMR raccoglie quasi 3,5 miliardi di dollari…non male.

La nota dolente sta proprio nel suo punto di forza: l’anonimato. Questo infatti può essere un concreto ostacolo a un’estesa adozione, soprattutto da parte di istituzioni e aziende che devono essere invece più trasparenti possibili. Torneremo sul tema nel prossimo paragrafo.

Perciò, a ognuno le proprie considerazioni. Ripetiamo: Monero è comunque una realtà seria e potrebbe far parte di una strategia di investimento.

Sul tema, ecco qualche consiglio riguardo la costruzione di un portafoglio crypto e sui passi da compiere per sviluppare una buona analisi fondamentale.

Tokenomics di Monero (XMR)

Punti di forza e criticità di Monero

Riassumiamo quanto visto finora in termini di pro e contro.

Monero protegge la privacy e questo è certamente un aspetto positivo.
Effettivamente, l’idea di poter acquistare qualcosa in Solana o Ethereum sapendo che la controparte può scoprire i nostri movimenti non è il massimo.
XMR ci tutela: inviamo e riceviamo fondi senza doverci preoccupare, nessuno al di fuori di noi potrà sapere quali crypto abbiamo, in che quantità e ciò che ne facciamo.
Monero potrebbe essere quindi una valida soluzione per chiunque voglia utilizzare le criptovalute senza esporsi ai più curiosi.

XMR è completamente fungibile, al contrario di tante altre coin che non lo sono al 100%. Un Monero equivale a un altro, non c’è alcuna storia precedente.

Quanto alle transazioni, esse richiedono tempistiche relativamente contenute se consideriamo la tipologia del consenso impiegato.

Inoltre, trattandosi appunto di una blockchain proof-of-work, la sicurezza è parecchio robusta.

Infine, aspetto non meno importante, le gas fee sono piuttosto basse.

Passiamo ora ai punti deboli di Monero, concentrandoci soprattutto sulla privacy. Essa è purtroppo sia pregio che difetto, vediamo perché.

In ottica di adozione di massa, è difficile pensare che questa coin possa diventare ampiamente diffusa. Infatti, l’opacità delle transazioni è esattamente ciò che istituzioni e aziende vogliono evitare, a meno che non abbiano qualcosa da nascondere.

Siamo abituati a sentire politici e inesperti sostenere che “bitcoin è anonimo” e “le criptovalute favoriscono i criminali”. Sappiamo però che queste affermazioni sono assolutamente senza senso.
Purtroppo, per Monero il discorso non è sbagliato: garantendo l’anonimato si possono coprire operazioni illecite.
Certo, non tutto è così facile: ricevendo improvvisamente ingenti fondi su un exchange, un criminale dovrebbe avere una buona copertura per giustificarne la provenienza. Tuttavia, la tracciabilità viene a mancare e quindi c’è un ostacolo in meno a cui dover pensare.

I dati mostrano quanto appena affermato: Monero è effettivamente la valuta più utilizzata nel darkweb e in svariate operazioni illegali, compresi i ransomware informatici.
Riguardo quest’ultima categoria, ecco un’immagine (fonte Wikipedia) che mostra una tipica schermata in cui viene chiesto il pagamento del riscatto in XMR.

Ransomware Monero XMR coin

Ecco, ripetiamolo ancora una volta: questa criptovaluta è seria e con un progetto ben preciso, non vi è alcuna truffa.
L’idea alla base è ottima perché è giusto proteggere la privacy di ogni individuo. Però, come spesso accade c’è un rovescio della medaglia piuttosto oscuro.

"La privacy è un coltello a doppia lama: da un lato valore aggiunto, dall'altro seria criticità"

Dove acquistare Monero?

Acquistare Monero è facilissimo.

Questa criptovaluta è infatti disponibile su diversi importanti exchange. Ecco i due principali:

  • La prima opzione è Binance. Seguendo il link appena fornito si ha diritto al 20% di sconto sulle fee per sempre.
  • Kraken è una valida alternativa con una vasta proposta di criptovalute da comprare e vendere.

Acquistando la coin su un exchange non si perde l’anonimato.
Infatti, spostando l’asset su uno dei wallet dedicati si entra nella macchina di Monero e la transazione non sarà collegabile al nostro address.
L’unico dato che si potrà sapere riguarda l’acquisto di XMR, dopodiché ogni traccia andrebbe perduta, un po’ come quando si prelevano contanti al bancomat.

Riguardo al wallet, abbiamo diversi software tra cui scegliere.

Monero GUI Wallet è ottimo e disponibile sia in versione semplificata che avanzata. Rappresenta un buon compromesso, adatto a tutti. Gratuito, open source e sviluppato dalla community.

I più smanettoni apprezzeranno Monero CLI Wallet, probabilmente la scelta più personalizzabile. Anch’esso open source e creato dalla comunità, non è indicato per l’utente medio.

Le proposte mobile sono due: Cake Wallet (Android e IOS) e Monerujo (Android).

Sul sito ufficiale di Monero (getmonero.org) si trovano i collegamenti per scaricare tutte le alternative presentate.

Abbiamo inoltre l’opportunità di impiegare un hardware wallet.

Ledger Nano X e Nano S interagiscono correttamente con tutti i software appena menzionati.

Trezor Model T non supporta invece Monerujo.

Desideri aumentare la sicurezza delle tue criptovalute ma non hai un wallet fisico? acquista un Ledger!

Dove acquistare Monero?

Monero: criptovaluta anonima tra luci e ombre

Monero sarebbe probabilmente la miglior criptovaluta se avessimo come obiettivo quello di proteggere la nostra privacy.

Essendo totalmente fungibile, si tratta dell’asset più simile alle banconote circolanti. Non vi è alcuna storia dietro un determinato esemplare, o meglio, non c’è modo di tracciarla.

La blockchain è ben costruita, sicura e open source. Insomma, non mancano gli aspetti positivi.

Purtroppo abbiamo rilevato anche delle criticità, legate proprio alla mancanza di trasparenza.

Se da un lato Monero tutela la privacy, dall’altro può essere un mezzo di scambio per malfattori e organizzazioni criminali. Ciò ne influenza pesantemente l’adozione e il riconoscimento istituzionale. Viene da pensare che questa coin potrebbe essere tra i primi bersagli in caso di strette regolatorie: ci sarebbero tutti gli elementi a sostegno di un simile intervento.

Detto questo, al momento XMR è una criptovaluta con buona capitalizzazione e discretamente utilizzata. Il futuro è come sempre incerto.

Che ne pensi di Monero? Potrà subire eventuali interventi normativi o avrà comunque modo di crescere? Attendiamo con curiosità la tua opinione sui nostri canali social.


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 19,421.49
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,060.95
tether
Tether (USDT) $ 1.00
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 215.10
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.314171
cardano
Cardano (ADA) $ 0.446744
solana
Solana (SOL) $ 32.41
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.065461
polkadot
Polkadot (DOT) $ 6.74
dai
Dai (DAI) $ 1.00
tron
TRON (TRX) $ 0.064632
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000010
leo-token
LEO Token (LEO) $ 5.96
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 19,387.94
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 16.01
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,019.99
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.454790
litecoin
Litecoin (LTC) $ 50.81
ftx-token
FTX (FTT) $ 24.54
okb
OKB (OKB) $ 12.14
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.113021
chainlink
Chainlink (LINK) $ 6.03
stellar
Stellar (XLM) $ 0.110359
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 3.30
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 7.77
uniswap
Uniswap (UNI) $ 4.79
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.308494
monero
Monero (XMR) $ 112.99
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 14.53
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 100.32
theta-fuel
Theta Fuel (TFUEL) $ 0.047471
chain-2
Chain (XCN) $ 0.083652
vechain
VeChain (VET) $ 0.022167
flow
Flow (FLOW) $ 1.48
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 1.08
apecoin
ApeCoin (APE) $ 4.44
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.061992
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 5.23
decentraland
Decentraland (MANA) $ 0.842900
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.36
true-usd
TrueUSD (TUSD) $ 1.00
filecoin
Filecoin (FIL) $ 5.31
theta-token
Theta Network (THETA) $ 1.16
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 13.94
elrond-erd-2
Elrond (EGLD) $ 50.75
bitcoin-sv
Bitcoin SV (BSV) $ 51.85
helium
Helium (HNT) $ 9.14