5 min read 24 Jan 2022

SolidSwap: Snapshot, Airdrop e Vampire War

Di Matteo Bertonazzi

SolidSwap è il protocollo frutto della collaborazione tra Dani Sesta e Andre Cronje, in grado di attrarre mari di liquidità su Fantom, vediamo le modalità di lancio e ciò che è noto finora.

SolidSwap: Snapshot, Airdrop e Vampire War

Introduzione generale

Il 6 Gennaio una delle figure più rilevanti all’interno del panorama DeFi, Andre Cronje, sviluppatore di Yearn Finance e Keep3r Finance, ha pubblicato sul suo canale Medium, un articolo dove spiega le caratteristiche dell’attuale utilizzo delle regole di vested escrow (ve) e come poterle migliorare, modificano leggermente il modello originale, il che ha fatto speculare tutti subito sull’uscita di un nuovo progetto.

Il progetto esiste, si chiama Solid Swap e sarà probabilmente protagonista di questo inizio 2022. Infatti anche Daniele Sesta, CTO della Frog Nation, è coinvolto negli sviluppi di questa piattaforma, portando l’attenzione degli investitori alle stelle.

L’obbiettivo di Solid Swap è quello di incentivare la produzione di fees da parte del protocollo, offrendo APR maggiori alle pool che generano più fees, piuttosto che incentivare il deposito di liquidità fine soltanto ai rendimenti.

Successivamente sono stati pubblicati altri articoli, dove vengono delineate le metodologie di distribuzione delle fees e le modalità di Airdrop, vediamo cosa è stato possibile dedurre da questi documenti e dagli annunci fatti sui canali social.

Andre Cronje X Daniele Sesta

Abbiamo visto il calibro delle personalità coinvolte all’interno del progetto ed è il loro background nel mondo DeFi a far presumere che da una loro partnership possa scaturire un prodotto in grado di cambiare, di nuovo, le regole del gioco.

“Il settore degli AMM è già saturo di progetti, non intendiamo lanciare un AMM che si metta in competizione con quelli già esistenti, per questo abbiamo lavorato tenendo come riferimento un’architettura protocol 2 protocol. Gli AMM esistenti, potranno integrare il nuovo prodotto all’interno dei loro design senza perdere fees, volumi e liquidità destinati alla propria piattaforma”

Le indiscrezioni relative a questa tipologia di protocollo non sono sufficienti ad avere una visione chiara e dettagliata di quali rivoluzioni porterà questo sistema, vediamo insieme quelle che per ora sono delle certezze.

Ve(3,3) tokenomics model

Il concetto di ve(3,3) è una combinazione di due recenti impostazioni dei protocolli DeFi, nate successivamente a Curve e ai modelli di DAO che integrano game theory e rebase model (Olympus).

In breve:

  • Ve: concetto importato dalle meccaniche di funzionamento di Curve, dove bloccando i propri token per un periodo più o meno prolungato di tempo, si ottiene potere di voto per modificare le emissioni collegate alle pool selezionate.
  • (3,3): è la condizione ottimale nel dilemma del prigioniero che si applica allo staking/rebase dei protocolli tipo Olympus DAO e Wonderland prima che abbandonasse il rebase model per passare ad uno SPAC model.

Dalla documentazione pubblicata su Medium da Andre Cronje, si evincono ulteriori dettagli legati al funzionamento della nuova piattaforma:

  • Le fees maturate dal protocollo andranno a coloro che bloccheranno i propri token secondo il modello ve(3,3) implementato sulla piattaforma
  • Le emissioni del protocollo andranno alle pools che genereranno più fees
  • I ve(3,3) token holders, decideranno quali pool incentivare grazie alle emissioni, riducendo la diluizione del loro token.

Allineando così i voti dei token holders alle pool con maggiore richiesta di liquidità (quelle che generano più fees). Per permettere questa correlazione, bisogna apportare una leggera modifica al modello di veCRV: coloro che bloccheranno i propri ve(3,3) riceveranno le fees solo della pool che hanno votato.

Così facendo il protocollo crea una sinergia potenziante: portando le pool più utilizzate ad offrire tassi di cambio sempre più vantaggiosi, grazie agli APR incentivati e alla maggior affluenza di liquidità.

Ve(3,3) tokenomics model

Airdrop

Il protocollo emetterà 2 milioni di token ogni settimana, destinati alle pool da incentivare. Gli incentivi andranno proporzionalmente alle pool con maggiori voti da parte dei partecipanti alla governance. Non ci saranno presale o distribuzioni arbitrarie per gli NFT ve(3,3), bensì il team ha deciso di eseguire uno snapshot, il 23 Gennaio, dei protocolli con maggior TVL sulla rete Fantom.

Allo snapshot seguirà un Airdrop, ai primi 20 progetti su Defillama, sotto forma di NFT.

L’airdrop permetterà una distribuzione del potere di voto su SolidSwap, coerente con la distribuzione della liquidità sulla rete Fantom. Starà poi al team o agli stakeholders decidere come distribuire questo valore, anche in funzione della tipologia di protocollo: potranno redistribuirlo agli utilizzatori, vendere questo potere di voto ad altre piattaforme o in futuro collateralizzare l’NFT e ottenere in prestito liquidità.

Vampire Attack

L’hype generata intorno a questo progetto, ha portato ad una vera e propria corsa all’ultimo sangue per scalare la classifica di TVL su rete Fantom.

Ogni protocollo ha incentivato particolari pool all’interno dei propri progetti, per attirare la liquidità entro il 23: chi non ha proposto succulenti APR, non ha ricevuto l’attenzione necessaria.

Sono nate, con l’unico scopo di catturare l’airdrop, anche due Decentralized Autonomous Organization, veDAO e 0xDAO:

  • veDAO è una DAO totalmente anonima, di cui non si conosce l’identità di nessuno sviluppatore e il 10% dell’allocazione di ve(3,3) NFT andrà al team; questo fa sì che il progetto sia visto come puramente speculativo e caratterizzato da liquidità mercenaria, che punta a sottrarre potere di voto ai protocolli OG di Fantom.
  • 0xDAO è la risposta delle principali piattaforme che hanno contribuito allo sviluppo dell’ecosistema di Fantom: Spooky, Scream, Liquid Driver e Reaper. Non accettando che un progetto appena arrivato e con buone probabilità destinato ad andarsene, possa passare davanti a chi è nel network per rimanere, hanno azzerato la % di allocazione al team, devolvendo tutto l’airdrop agli stakeholders e offrendo altissimi APY.

Conclusioni

Ad oggi non sono ancora stati resi noti i risultati dello snapshot ne le reali modalità dello stesso. Non si sa se sono stati considerati i primi 20 o fino a 38 progetti, dato che le ultime notizie sul  profilo di Cronje, non lasciano trasparire certezze assolute.

Alcuni progetti in previsione della loro partecipazione all’airdrop hanno già illustrato come si muoveranno per la redistribuzione, quindi vi consiglio di controllare le piattaforme su cui avete depositato la liquidità e verificare se hanno lasciato trasparire indiscrezioni, o se le DAO si sono già mosse nel delineare delle proposte.

Noi, appena uscirà qualche aggiornamento rilevante, vi terremo aggiornati per seguire direttamente lo sviluppo di un progetto altamente innovativo, pronto ad allargare ulteriormente l’orizzonte delle possibilità, nella frontiera Defi.

Da che parte vi siete schierati nella Vampire War? 0xDao? veDAO?! O avete aiutato la Frog Nation spingendo Popsicle? Fateci sapere cosa ne pensate di questo modello di token distribution raggiungendoci sui nostri canali.

X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 61,816.56
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,411.66
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 413.20
solana
Solana (SOL) $ 129.53
xrp
XRP (XRP) $ 0.621856
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,404.20
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 0.724368
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.135340
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 42.68
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000022
tron
TRON (TRX) $ 0.140492
polkadot
Polkadot (DOT) $ 9.14
chainlink
Chainlink (LINK) $ 20.42
matic-network
Polygon (MATIC) $ 1.07
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 61,755.55
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 483.69
uniswap
Uniswap (UNI) $ 12.64
the-open-network
Toncoin (TON) $ 2.66
litecoin
Litecoin (LTC) $ 90.74
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 13.08
filecoin
Filecoin (FIL) $ 9.76
dai
Dai (DAI) $ 1.00
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 33.13
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 11.84
immutable-x
Immutable (IMX) $ 3.28
leo-token
LEO Token (LEO) $ 4.75
blockstack
Stacks (STX) $ 3.05
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 4.21
aptos
Aptos (APT) $ 11.60
bittensor
Bittensor (TAO) $ 634.78
optimism
Optimism (OP) $ 3.96
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.167715
stellar
Stellar (XLM) $ 0.134308
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.111702
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.138527
injective-protocol
Injective (INJ) $ 40.94
okb
OKB (OKB) $ 58.82
vechain
VeChain (VET) $ 0.048515
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 1.00
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.324993
lido-dao
Lido DAO (LDO) $ 3.33
render-token
Render (RNDR) $ 7.72
mantle
Mantle (MNT) $ 0.893587
celestia
Celestia (TIA) $ 16.38
monero
Monero (XMR) $ 149.35
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 2.06
theta-token
Theta Network (THETA) $ 2.33
bitcoin-sv
Bitcoin SV (BSV) $ 113.56