5 min read

Che cosa sono gli ETF?

Di Gabriele Brambilla

L'ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, è uno strumento di investimento adatto a qualsiasi tipologia di investitore, che porta grandi comodità ma anche alcuni svantaggi

Che cosa sono gli ETF?

ETF: introduzione

Gli ETF sono tra gli strumenti più utilizzati nel mondo degli investimenti. Lo storico via libera agli ETF spot bitcoin conferma che, a prescindere dalla tipologia di asset, questi prodotti possono adattarsi perfettamente e offrire una valida via ai risparmiatori.

Capiamo quindi in poche parole che cos’è un ETF e perché può fare al caso nostro. Daremo però anche uno sguardo ai contro di questo strumento, così da disporre della panoramica generale. Ma iniziamo dal principio.

Che cosa sono gli ETF?

Cominciamo dal significato della sigla. ETF è l’acronimo di Exchange Traded Fund, ossia un fondo che viene appunto scambiato sui mercati finanziari tradizionali (quindi in borsa).

Spiegare (e capire) che cos’è un ETF è più semplice di quello che si pensi: esso è uno strumento che replica un indice, un paniere di asset o, in alcuni casi, un singolo asset (come bitcoin). Negoziato come se fosse un’azione, permette a chiunque, anche ai meno esperti in materia, di avvicinarsi agli investimenti.

Un ETF può ad esempio rappresentare l’andamento dell’indice S&P 500, che racchiude le 500 compagnie più capitalizzate dei mercati americani. Investendo su un ETF di questo tipo ci si posiziona quindi su un’ampia gamma di società, distribuendo l’operatività su industrie molto differenti tra loro: dal settore immobiliare a quello tech, dall’industriale alla difesa.

Esistono Exchange Traded Fund praticamente su tutto: indici come quello appena visto, particolari nicchie (solo titoli tech, solo commodities…), con focus a progetti sostenibili e tanto altro ancora. Nel tempo, essi sono stati ulteriormente arricchiti fino ad arrivare ai prodotti attivi, che prendono un benchmark e puntano a performare meglio.

Ma non complichiamoci troppo la vita. Per ora, ricordiamoci che:

  • Gli ETF si scambiano come se fossero dei titoli azionari;
  • Permettono di investire anche su interi indici borsistici;
  • Hanno dei costi di gestione variabili, ma molti dei principali sono piuttosto contenuti;
  • Aprono le porte degli investimenti pressoché a chiunque, purché si scelga l’ETF adatto alle proprie esigenze.

Pro e contro degli ETF

Elenchiamo pro e contro di un Exchange Traded Fund, così da poter valutare più attentamente se effettivamente può fare al caso nostro. Le voci che andremo a esaminare sono identiche: le due facce della stessa medaglia.

PRO

  • Accessibilità: ormai chiunque può investire su questi strumenti senza difficoltà;
  • Costi: le commissioni variano, ma è possibile trovare ETF che ne applicano di bassissime;
  • Conoscenze: non si deve essere esperti di finanza per poter investire, ma è comunque importante scegliere il prodotto giusto;
  • Diversificazione: quanto investito viene distribuito su più asset e categorie degli stessi (dipende comunque dall’Exchange Traded Fund scelto);
  • Rischi: legato al punto precedente, saremo meno esposti ai rischi specifici di un singolo asset (se investo su un titolo azionario sono più a rischio rispetto a una situazione in cui investo su 50 titoli differenti);
  • Ribilanciamento: alcuni Exchange Trade Fund vengono modificati nel corso del tempo da chi li crea e gestisce; perciò, non dovremo pensare ad alcun ribilanciamento.

CONTRO

  • Costi: seppur di frequente contenuti, comunque ce ne sono;
  • Conoscenze: molti investitori si lasciano guidare e neppure leggono il documento di sintesi dell’Exchange Traded Fund che gli è stato proposto. Questi strumenti non devono invece escludere almeno una conoscenza base in materia finanziaria;
  • Diversificazione: dobbiamo tenere in mente che questi prodotti potrebbero avere una grande diversificazione degli asset, questo è vero. Però, se investissimo in un solo ETF, il nostro portafoglio non sarebbe diversificato, anzi, si collocherebbe solo su un prodotto… non il massimo;
  • Rischi: come qualsiasi cosa, anche qui troviamo dei pericoli. Il più grande è certamente legato agli asset inclusi in uno specifico Exchange Traded Fund, che possono essere anche molto volatili: informarsi bene prima di investire.

Exchange Traded Fund: cosa fare?

Quindi, come muoversi? La questione non è complessa.

Gli Exchange Trade Fund sono uno dei tanti strumenti che ci vengono messi a disposizione. Certamente possono avere un ruolo di spicco in un portafoglio di investimento, a patto che:

  • Si sappia ciò che si acquista;
  • Non si vada all-in.

A queste condizioni, ben vengano.

Ultima considerazione: ETF bitcoin, sì o no? Anche in questo caso, la risposta è personale. A nostro avviso, meglio farsi una cultura crypto e acquistare direttamente BTC reali, conservandoli mediante un buon wallet e con tutti gli standard di sicurezza in regola (scoprili con il nostro corso gratuito).


X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 67,365.05
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,260.29
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 595.76
solana
Solana (SOL) $ 151.15
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,249.23
xrp
XRP (XRP) $ 0.542426
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.171408
the-open-network
Toncoin (TON) $ 6.76
cardano
Cardano (ADA) $ 0.506433
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 38.05
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000024
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 545.62
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 67,396.06
tron
TRON (TRX) $ 0.114170
polkadot
Polkadot (DOT) $ 7.22
chainlink
Chainlink (LINK) $ 15.12
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.762963
litecoin
Litecoin (LTC) $ 85.41
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 13.56
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 5.72
uniswap
Uniswap (UNI) $ 7.87
leo-token
LEO Token (LEO) $ 5.78
dai
Dai (DAI) $ 0.999666
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 29.36
aptos
Aptos (APT) $ 9.89
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 1.00
blockstack
Stacks (STX) $ 2.67
mantle
Mantle (MNT) $ 1.14
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.139051
filecoin
Filecoin (FIL) $ 6.66
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 9.15
bittensor
Bittensor (TAO) $ 537.84
stellar
Stellar (XLM) $ 0.113595
vechain
VeChain (VET) $ 0.044849
okb
OKB (OKB) $ 53.49
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 1.16
render-token
Render (RNDR) $ 8.03
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.085296
immutable-x
Immutable (IMX) $ 2.12
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.127708
maker
Maker (MKR) $ 2,932.37
dogwifcoin
dogwifhat (WIF) $ 2.65
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.261392
pepe
Pepe (PEPE) $ 0.000006
optimism
Optimism (OP) $ 2.41
ethena-usde
Ethena USDe (USDE) $ 1.00
injective-protocol
Injective (INJ) $ 26.43
theta-token
Theta Network (THETA) $ 2.34