2 min read 22 11 2022

L’effetto FTX colpisce anche Gemini e Genesis

L’exchange Gemini ha bloccato i rimborsi dai suoi prodotti “Earn”, e sta ora cercando soluzioni con Genesis, a sua volta in cerca di nuova liquidità.

L’effetto FTX colpisce anche Gemini e Genesis

Il contesto

Gemini, secondo delle note ufficiali, starebbe lavorando con Genesis e Digital Currency Group per trovare una soluzione che consenta agli utenti di riscattare i propri fondi dal prodotto “Earn” dell’exchange, ad oggi bloccato.

“Questa rimane la nostra massima priorità, e comprendiamo che Genesis e DCG si stanno impegnando a esplorare ogni possibile opzione per adempiere ai propri obblighi nei confronti degli utenti del prodotto Earn”, si legge nel tweet della società.

Lo scorso 16 novembre, infatti, il CEX aveva annunciato che non sarebbe stato in grado di soddisfare i rimborsi dei clienti, proprio a seguito della notizia che Genesis, suo partner, aveva riscontrato problemi di liquidità.

Genesis sta quindi cercando un prestito di emergenza da un miliardo di dollari, che però non ha ancora trovato realtà interessate.

Binance e altre soluzioni

In questo senso, Binance, che era il migliore indiziato, ha rifiutato di investire in Genesis, citando un potenziale conflitto di interessi con il suo modello di business. Genesis, a sua volta, ha cercato liquidità anche da Apollo Global Management, senza però successo.

Tutta la vicenda, come si potrà intuire, è nata dalla capitolazione dell’exchange FTX. E tutta la community rimane ora con il fiato sospeso, attendendo le mosse dei vari protagonisti del settore. Genesis, per ora, nonostante una corsa ai prelievi presso l’exchange affiliato dell’azienda, Gemini, non avrebbe fretta di presentare istanza di fallimento, e questo nonostante Binance abbia rifiutato di investirci.

Non abbiamo in programma di dichiarare bancarotta a breve”, ha dichiarato un rappresentante di Genesis, a delle testate online. “Il nostro obiettivo è quello di risolvere consensualmente la situazione attuale senza la necessità di alcuna dichiarazione di fallimento, e Genesis continua ad avere conversazioni costruttive con i creditori”.

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 17,234.28
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,284.45
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 290.06
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.392062
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.098629
cardano
Cardano (ADA) $ 0.314630
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.926355
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.40
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,269.42
litecoin
Litecoin (LTC) $ 78.08
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
okb
OKB (OKB) $ 20.84
dai
Dai (DAI) $ 1.00
solana
Solana (SOL) $ 13.72
tron
TRON (TRX) $ 0.054523
uniswap
Uniswap (UNI) $ 6.13
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 13.45
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.78
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 17,204.56
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.00
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 9.86
the-open-network
Toncoin (TON) $ 1.83
monero
Monero (XMR) $ 147.52
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.29
stellar
Stellar (XLM) $ 0.085579
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.91
quant-network
Quant (QNT) $ 122.93
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.064623
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.225212
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.44
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.72
apecoin
ApeCoin (APE) $ 3.94
vechain
VeChain (VET) $ 0.019059
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.048194
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 4.27
eos
EOS (EOS) $ 1.04
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 46.00
flow
Flow (FLOW) $ 1.04
trust-wallet-token
Trust Wallet (TWT) $ 2.60
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000173
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 8.16
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.590730
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.01
aave
Aave (AAVE) $ 62.97
chain-2
Chain (XCN) $ 0.040934
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.876047