Solana è destinata a fallire? Analisi approfondita

Solana, dopo il caso Alameda/FTX, è continuata a crollare, arrivando al -96% dai massimi. È destinata a fallire o si riprenderà? Analizziamo.

Solana è destinata a fallire? Analisi approfondita

Solana crash: che succede?

Nell’ultimo periodo, Solana è stata a dir poco massacrata dagli eventi.
Dopo un 2021 di fuoco, in cui il prezzo è passato da 2 a 260 dollari, il 2022 sta vedendo un ritorno alle origini.

Tra i problemi tecnici che hanno costretto più volte la chain ad essere riavviata, gli exploit ai suoi protocolli e, soprattutto, lo stretto legame con Alameda Research e Sam Bankman-Fried, il sentiment su questo layer 1 si può dire ai minimi storici.

Non è stato tutto negativo tuttavia per Solana: negli ultimi anni ha portato avanti parecchi sviluppi, ha un focus sempre più mainstream ed orientato all’adozione di massa e ha lanciato DApp di enorme successo come il marketplace NFT MagicEden oppure il game move to earn Stepn.

La domanda da porsi ora è la seguente: questa tempesta si placherà e Solana potrà uscirne sopravvissuta e continuare a sviluppare, oppure i problemi sono insormontabili e ne causeranno la dipartita?

In questo report e ricerca approfonditi cercheremo di fare luce su ciò, e dare risposta a tutte le domande.

Introduzione

Il report si divide in 3 parti diverse, cercando di strutturarsi su differenti punti così da analizzare a nella maniera più chiara possibile gli sviluppi della chain, in confronto con i suoi competitor ma non solo.

Le parti in questione sono:

  • Analisi dati on-chain e di metriche finanziarie fatta prima del collasso di FTX [26/10/22]
  • Analisi dati on-chain e di metriche finanziarie fatta dopo il collasso di FTX [22/12/22]
  • Sviluppi della chain e migliorie atte a risolvere i suoi problemi tecnici

Analisi dati on-chain e metriche finanziarie pre-FTX [26/10/22]

Da quello che possiamo vedere nelle metriche principali, il numero di TPS (transazioni al secondo) sono aumentati tornando al livello del Q1/22.
Il numero di nuovi NFT mintati è aumentato, mantenendo anche un prezzo costante se non in lieve aumento. [vedi sezione 2]

Riguardo invece alla decentralizzazione della rete possiamo vedere come dal Q2 al Q3 il numero di SOL messi in staking sia rimasto costante, mentre il numero di nodi validatori continua a crescere dal Q1 senza interruzioni.

Venendo invece ai punti negativi possiamo vedere una contrazione del protocollo (questo principalmente a causa della diminuzione del prezzo di SOL).
Questo si riflette principalmente sul TVL denominato in USD.

Analisi dati on-chain e metriche finanziarie pre-FTX [26/10/22]

DeFi

Come accennavamo poco fa, il TVL si è contratto parecchio se denominato in USD, ed il principale motivo è il crollo del prezzo di SOL.
Il TVL denominato in SOL è calato in linea con le altre chain.

I principali protocolli di defi rimangono sempre:

  • Radium: DEX AMM che permette lo scambio di criptovalute su rete Solana
  • Marinade Finance: Liquid Staking platform nativa (presente solo su rete Solana) che permette lo staking di Solana e la restituzione di un token liquido (mSOL) utilizzabile nelle piattaforme di DeFi
  • Lido: Liquid Stake platform multi-chain che permette lo staking di Solana e la restituzione di un token liquido (stSOL) utilizzabile nelle piattaforme di DeFi
  • Solend: Money market che permette il prestito di criptovalute su rete Solana

DeFi

NFT

A differenza della Defi invece il numero di NFT presenti su Solana è sempre aumentato, raddoppiando dal Q4/21.

solana volume nft

I Volumi di scambio su mercati secondari è diminuito notevolmente dalla fine del 2021, tuttavia è stato compensato dall’acquisto e vendita diretta di NFT durante tutto il 2022.

Possiamo notare quindi come nonostante il mercato ribassista, la strategia e la posizione di Solana nel settore NFT rimangono forti.
Solana rimane la seconda rete più grande in termini di volume di vendite secondarie, dietro solo ad Ethereum.

NFT

Blockchain games

La serie di giochi basati sul play to earn si sta sviluppando nelle principali chain layer 1 che sono gia noti al pubblico come: Avalanche, Ethereum e Solana.

L’industria e i vari investitori quest’anno hanno investito molto proprio su questo settore e su quello del metaverso perché vedono un mercato molto debole se non inesistente nella finanza tradizionale.
Basta solo vedere questa immagine per capire quanto gli investimenti non si siano fermati, ma anzi siano aumentati:

Nello specifico Solana ha creato un round di investimento nell’intera industria del gaming sulla sua chain di 150 milioni.

I giochi che hanno ricevuto più investimenti e che hanno più aspettative nell’ecosistema Solana sono:

Eternal Dragons: Un gioco MMORPG che passerà alla fase alfa durante il solana breakpoint e che durante il seed round ha raccolto circa 8 milioni di $

Aurory: è un JRPG strategico a turni che ha ricevuto finanziamenti sia da Solana che da Alameda research. All’interno del gioco è possibile sia farmare degli NFT che farli combattere partecipando a tornei e a classifiche che permettono di guadagnare coin ed NFT. I personaggi possono essere messi in staking per guadagnare la coin della piattaforma.

Star Atlas: Metaverso sci-fi che include componenti di gioco, sociali e politiche.

Confronto con altri L1 [Q3]

In questo confronto del Q3 di Solana verso gli altri competitor possiamo notare come solana brilli particolarmente nell’aumento della decentralizzazione e soprattutto nello sviluppo di applicazioni sulla sua chain.
Rimane invece il leader indiscusso sotto il punto di vista di volumi e creazione di NFT sulla sua rete dando così da pensare ad una possibile implementazione di numerosi giochi sulla sua chain nel prossimo futuro.

Possiamo notare anche come la Market cap di tutti i principali L1 sia rimasta più o meno proporzionale fra di loro.

Mentre per quanto riguarda i profitti generati da Solana rispetto agli altri L1 questi siano rimasti costanti a differena di quelli di Matic, Avalanche e Fantom che invece sono andati a calare.

Vado a portare un ultimo aspetto all’attenzione che è appunto il confronto dei volumi degli NFT su rete solana rispetto alle altre chain. Questi pongono solana al secondo posto solo dietro ad ethereum ma con un visibile distacco rispetto alle altre chain.

Sviluppi fondamentali Q3 2022

Tutti i punti di carattere fondamentale come: la stabilità di rete, l’aumento di transazioni attive e la quantità di utenti attivi sono aumentate durante tutto il Q3

La posizione di Solana nel settore NFT è rimasta la seconda per volume di vendite secondarie, dietro a Ethereum, e ha ridotto il gap tra le due chain.

Sono in corso strategie per potenziare GameFi sulla rete Solana in collaborazione e grazie all’integrazione di Helium.

Aumenta il numero di nodi attivi a sostegno della rete aumentando di conseguenza la sua decentralizzazione e rimane invariata la % di stake di SOL.

I vari problemi di hack legati allo “slope mobile Wallet” e alla nota piattaforma “Mango” non hanno a che fare con la rete Solana, ma con vulnerabilità delle DApp in se.

L’ecosistema è posizionato per continuare a crescere con aggiornamenti di rete, integrazioni tecniche, creazione di comunità e migliore accessibilità per gli utenti.

Analisi Post-FTX [22/12/22]

Come possiamo vedere, la distanza dall’ ATH di solana rispetto a molte altre coin è notevole, tuttavia è importante evidenziare come questa coin rispetto alle altre è stata uno degli asset che ha performato maggiormente dal pump del 2021 a causa della forte FOMO generata dalla narrativa del “eth killer” e dalle forti iniezioni di liquidità da parte di Alameda ed FTX.

Andando ad osservare l’attività dei developer, possiamo notare come Solana sia seconda solo ad ETH sia per sviluppi di applicazioni che per numero di sviluppatori.

Il numero di devoloper attivi sulla chain di solana sono aumentati del 761% passando da 7151 a 20717:

La data in cui sono stati presi questi numeri è del 12/11/22, 3 giorni dopo il chapter 11 di FTX.

In questo thread di ALI, uno sviluppatore dell’ecosistema Solana abbiamo diversi feedback da parte di altri developer su quello che faranno o che stanno facendo rispetto ad una serie di domande che gli sono state proposte

Sembra che il sentiment generale sia positivo per l’ecosistema. (ricordiamoci in questo caso che ci potrebbe essere un conflitto d’interessi da parte dello scrittore del tread).

Visto che Solana è uno dei L1 con maggiori possibilità a livello di TPS e di basso costo di fees per minting di token ed NFT è importante analizzare lo sviluppi di questi ultimi per comprendere a pieno il potenziale della chain rispetto ai competitor:

In questi dati possiamo notare come Solana abbia aumentato di molto le transazioni e gli sviluppi di NFT sulla sua chain rispetto ai competitor, superando a Giugno 2022 Flow, blockchain specializzata nella vendita di NFT e partner di META, e sia arrivata in alcuni periodi addirittura a superare Ethereum.

Sarà importante monitorare questi dati nei mesi successivi per capire se molti progetti migreranno su altre chain e se lo sviluppo si ridurrà.

Sviluppi della chain e migliorie per risolvere i problemi tecnici

Update vari:

QUIC: è un protocollo gia utilizzato da gran parte delle connessioni dal browser Chrome ai server di google ed è un alterativi valida che prende un po’ dal sistema UDP e un po’ dal sistema TCP.

STAKE WIGHTED QoS (Quality of service): permette di dare priorità ad alcune tx rispetto ad altre in caso la rete non riesca a sostenere la gestione di un grosso flusso di dati.

Fee market: possibilità di aggiungere una fee extra per rendere la transazione che si vuole far passare prima prioritaria.

Transaction Size: aumenta la grandezza di informazioni all’interno di una transazione.

Questi 4 cambiamenti combinati insieme puntano a rendere la chain Solana più performante sotto i termini di rapidità di transazioni e nel contempo punta a risolvere i problemi gia noti che hanno dato problemi in passato. Problemi come il transaction spam o la congestione della rete.

Il passaggio da UPS a QUIC permette di ridurre il numero di SPAM trsancation, mentre il QoS e il Fee market permettono di rendere le Tx prioritarie (se richiesto) e di aumentare il costo delle gas fees in funzione della congestione della rete, così da ridurre i rischi gia noti.

Link utili a riguardo: Solana Upgrades , How will Solana improve its stability

Sealevel (SVM)

Sealevel è una funzionalità di Solana che permette di processare parallelamente migliaia di Smart contract contemporaneamente.

Grazie ad esso infatti la Solana Testnet con i suoi 200 nodi fisici è in grado di sostenere 50k TPS costanti (25k TPS).
Possiamo quindi capire che Sealevel è il motore di elaborazione delle transazioni della rete Solana che consente alla rete di scalare orizzontalmente.
Grazie al suo funzionamento Solana riesce a processare molte tx contemporaneamente così da migliorare il runtime complessivo.

Approfondimento 1 su Sealevel

Approfondimento 2 su Sealevel

Firedancer

È un client validator open source parallelo sviluppato su solana per aumentare la sicurezza complessiva della rete, il numero di TPS e la sua scalabilità. Utilizza il linguaggio di programmazione C++, che è molto utilizzato da parte dei programmatori rendendo il suo sviluppo e l’espansione di Solana ancora più disruptive.

Sviluppato da Jump Crypto, società nata con l’obiettivo di potenziare e risolvere i problemi nei vari crypto project. E’ una costola della più nota società Jump Trading che ha le mani in pasta nel settore dei database e server da più di 20 anni. Il loro CSO (chief science officer) è Dr.Kevin Bowers.

Nitro (SVM Chain)

Nitro è la prima soluzione di layer 2 (optimistic Rollup) costruita su Sei Network una chain layer 1 costruita su Cosmos che è sia IBC che ICA (interchain accounts); questo permetterà di collegare il mondo SVM (Sealevel virtual machine) e il mondo IBC (cosmos ecosistem) così da consentire accesso ai vari developer ed utenti di entrambi gli ecosistemi di partecipare alla crescita dei network.

Oltre a questo consentirà alla rete di scalare e ai developer di utilizzare i framework, sdk e toolkit utilizzati già sulla rete nativa (SOLANA).

Funzionamento: Nitro funziona come una struttura modulare, infatti la sua architettura permette di separare i due componenti principali di una blockchain ossia: l’esecuzione e la regolamentazione. Poter separare queste due componenti permette di poterle ottimizzarle individualmente.

Una grande innovazione creata da Nitro è la possibilità di eseguire più smart contract parallelamente. Questa operazione si chiama Sealevel, approfondita proprio poco fa.

Sei Network

Sei network è il primo layer 1 ottimizzato per gli order book costruito su Cosmos. Questo dovrebbe dare la possibilità alla defi attualmente costruita su Ethereum tramite lo standard EVM di poter avere altri lidi su cui attraccare. Oltre a questo la defi che punta a sostituire o almeno a dare un’alternativa valida rispetto alla cefi, ha dei seri problemi nell’ottimizzare gli scambi di asset. Infatti gran parte dei DEX esistenti si basano sulla tipologia AMM (Automated market maker) che è molto meno funzionale rispetto alla classica modalità ad order book.

Attualmente esistono due alternative note, la prima è stata Serum, un Dex nato su rete Solana che ha provato ad introdurre il così detto CLOB (Central limit order book), ossia il sistema di scambio su cui si basano gli exchange di tutto il mondo, tutta via ha fallito miseramente nella sua impresa. La seconda, nata da prima come dapp su rete Ethereum e poi spostata su Cosmos come Layer 1 è dYdX che tutta via utilizza gran parte delle operazioni off-chain ricadendo quindi in una rete molto più centralizzata di quanto si creda.

Funzionalità: Sei è il primo layer 1 ottimizzato per gli order book. E’ stata costruita tramite Cosmos SDK, Tendermint.
Al suo interno è stato anche integrato un modulo CLOB che permette un motore di abbinamento (matching engine) e quindi una soluzione più rapida per effettuare scambi.
Oltre a questo la chain è integrata con “wasmd” così da supportare gli Smart contract CosmWasm (CW) ed è abilitata anche per l’IBC (internet blockchain comunication protocol) permettendo alla rete di poter interagire con le differenti chain dotate di tale caratteristica.

Le funzionalità più importanti per lo scopo di Sei (offrire un order book funzionale) sono:

Deep liquidity: riduzione dello slippage

LFT (lightining fast transaction) & Matching engigne: risposta più rapida nell’accoppiamento tra domanda e offerta e transazioni veloci

MEV prevention: protezione dalla cattura di “valore” da parte dei validatori

La crisi finanziaria

Lo sviluppo, come abbiamo visto, sembra non mancare, ma i problemi attuali principali sono di altro genere, soprattutto di natura finanziaria.

Solana è sempre stata molto legata ad Alameda e a Sam, e ciò ne impatta negativamente la reputazione.

La loro sparizione in quanto a finanziatori, inoltre, li priva di un bel po’ di flussi di cassa destinati a sviluppo e sostenibilità.

Infine, Alameda detiene una grande quantità di SOL, per la maggioranza bloccati fino al 2025, che potrebbero essere in seguito liquidati a mercato per le procedure fallimentari del fondo:

La grande sfida pertanto sarà: riusciranno i finanziatori rimasti a far fronte alla crisi e continuare a spingerne lo sviluppo come è sempre stato fatto?

Conclusioni

Quando si riflette su un asset da un punto di vista di investitore bisogna tenere in conto diversi fattori, tra cui il rischio ed il possibile rendimento.

La situazione attuale a nostro parere esacerba molto il rischio, principalmente a causa delle incertezze finanziarie.

L’assenza del loro principale investitore con buona probabilità manterrà il prezzo ben lontano dai vecchi massimi molto a lungo, forse anche per sempre.

Bisogna anche considerare che il prezzo di una coin è principalmente guidato dalla speculazione, quindi non vale l’equazione sviluppo = aumento di prezzo. Ci sono dinamiche ben più complesse dietro.

Questo tuttavia non vuol dire che è una chain per forza morta: ciò dipenderà dal suo progresso e dalla sua adozione, e sicuramente dal mantenere un prezzo di SOL più sensato e sostenibile, meno drogato da pump iperestesi.


X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter. Niente spam, promesso!

Accetto le privacy policy, per info leggi qui

Inoltre se ti iscrivi c'è un regalo per te: un report sui trend da seguire del 2023!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 23,776.37
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,674.29
tether
Tether (USDT) $ 0.999318
bnb
BNB (BNB) $ 328.23
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.414247
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 0.999143
cardano
Cardano (ADA) $ 0.406567
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.093009
matic-network
Polygon (MATIC) $ 1.23
okb
OKB (OKB) $ 40.45
solana
Solana (SOL) $ 25.10
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,671.73
polkadot
Polkadot (DOT) $ 6.72
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000013
litecoin
Litecoin (LTC) $ 100.00
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 21.97
tron
TRON (TRX) $ 0.064575
uniswap
Uniswap (UNI) $ 7.23
dai
Dai (DAI) $ 0.999852
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 14.65
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 23,827.38
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.31
the-open-network
Toncoin (TON) $ 2.41
monero
Monero (XMR) $ 177.47
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 23.00
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.37
aptos
Aptos (APT) $ 17.68
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 140.47
stellar
Stellar (XLM) $ 0.093359
apecoin
ApeCoin (APE) $ 6.10
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 2.52
quant-network
Quant (QNT) $ 146.96
filecoin
Filecoin (FIL) $ 5.63
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.081620
lido-dao
Lido DAO (LDO) $ 2.40
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.261314
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.069153
vechain
VeChain (VET) $ 0.024701
fantom
Fantom (FTM) $ 0.628963
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 5.97
decentraland
Decentraland (MANA) $ 0.815374
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 11.61
aave
Aave (AAVE) $ 90.63
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.765694
flow
Flow (FLOW) $ 1.16
eos
EOS (EOS) $ 1.10
elrond-erd-2
MultiversX (EGLD) $ 45.90
theta-token
Theta Network (THETA) $ 1.10
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.12