3 min read 12 Dec 2022

Cresce lo scetticismo verso i recenti audit degli exchange

Di Davide Grammatica

La community crypto è scettica nei confronti dei recenti audit degli exchange, tanto che una delle società di contabilità preferite, Mazars, è stata criticata dal Financial Reporting Council.

I dubbi sugli audit

Vari exchange hanno recentemente pubblicato documenti sulle proprie riserve, ma la community crypto si è dimostrata scettica. Binance, per esempio, ha rilasciato mercoledì scorso la propria Proof-of-reserve, condotta dalla società di contabilità Mazars, ma in pochi sono rimasti soddisfatti dal livello di trasparenza delle informazioni fornite.

Il rapporto di Mazars, a quanto pare, mostrerebbe solo una parte delle passività di Binance, e sarebbero necessarie ulteriori informazioni per avere un’idea del quadro generale della solvibilità dell’exchange.

Douglas Carmichael, ex revisore capo del Consiglio di sorveglianza contabile delle società pubbliche degli Stati Uniti, in un’intervista al Wall Street Journal, ha addirittura affermato come non si possa immaginare che una documentazione di questo tipo riesca a “rispondere a tutte le domande che un investitore avrebbe nel merito della sufficienza della collateralizzazione”, e che quindi non può essere sufficiente a dimostrare lo stato di salute delle finanze e della liquidità del CEX.

Altri utenti, invece, sono arrivati al punto di suggerire come Binance potrebbe mescolare specifici address, con l’obbiettivo di fuorviare gli osservatori. E il ceo di Kraken, Jesse Powell, in merito a ciò, ha twittato: “Ovviamente, questa non è una tradizionale Proof-of-Reserve”.

Non solo. John Reed Stark, ex agente della SEC, ha affermato che il rapporto non affronterebbe “l’efficacia dei controlli finanziari interni, non esprimendo un’opinione o una conclusione di garanzia e non dando garanzia dei numeri pubbblicati”. Secondo Stark, questa sarebbe una “red flag”.

Come si muovono gli exchange

Mazars, ad ogni modo, non è un intermediario esclusivo di Binance, ed è anzi uno dei preferiti tra quelli sfruttati dalla maggior parte degli exchange. Crypto.com ne ha approfittato per pubblicare il proprio rapporto venerdì scorso, mentre KuCoin ne ha recentemente affidato l’incarico.

Una popolarità che, evidentemente, non è passata inosservata, e che ha portato alla luce recensioni non proprio brillanti. Il Financial Reporting Council, per esempio, ha dichiarato come Mazars sia “cresciuta troppo velocemente, incaricandosi di audit spesso a rischio elevato e abbandonati da società dello stesso ruolo”. In questo senso, non potrebbe garantire controlli adeguati per audit di alta qualità.

“Quattro degli otto audit che abbiamo esaminato presso Mazars necessitavano di miglioramenti”, si legge nel report del Financial Reporting Council. “Questi risultati sono peggiori rispetto allo scorso anno, e suggeriscono una tendenza al ribasso che è inaccettabile”.

A questo punto, non rimane che vedere in che modo il settore accetti (o meno) queste Proof-of-Reserves. Ma probabilmente, questo accadrà sono in seguito alla richiesta di una maggiore trasparenza finanziaria degli exchange centralizzati.

Il tentativo certamente indica un percorso intrapreso nella giusta direzione, ma a quanto pare, perché il settore possa riguadagnarsi la giusta fiducia, è necessario lavorarci meglio.

X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 69,480.62
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,448.34
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 609.72
solana
Solana (SOL) $ 167.41
xrp
XRP (XRP) $ 0.595234
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,442.93
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.192781
the-open-network
Toncoin (TON) $ 7.02
cardano
Cardano (ADA) $ 0.563312
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 44.26
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000027
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 580.95
polkadot
Polkadot (DOT) $ 8.15
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 69,537.63
tron
TRON (TRX) $ 0.120492
chainlink
Chainlink (LINK) $ 17.13
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.845079
litecoin
Litecoin (LTC) $ 96.41
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 15.13
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 6.56
uniswap
Uniswap (UNI) $ 8.91
leo-token
LEO Token (LEO) $ 5.77
dai
Dai (DAI) $ 1.00
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 32.76
aptos
Aptos (APT) $ 11.20
filecoin
Filecoin (FIL) $ 7.81
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.51
blockstack
Stacks (STX) $ 2.79
mantle
Mantle (MNT) $ 1.24
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.148287
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 1.00
bittensor
Bittensor (TAO) $ 580.47
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 1.37
stellar
Stellar (XLM) $ 0.125676
immutable-x
Immutable (IMX) $ 2.43
vechain
VeChain (VET) $ 0.047272
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.095422
okb
OKB (OKB) $ 56.19
render-token
Render (RNDR) $ 8.63
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.140031
dogwifcoin
dogwifhat (WIF) $ 3.14
maker
Maker (MKR) $ 3,236.86
optimism
Optimism (OP) $ 2.91
pepe
Pepe (PEPE) $ 0.000007
injective-protocol
Injective (INJ) $ 31.07
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.295212
theta-token
Theta Network (THETA) $ 2.77
fetch-ai
Fetch.ai (FET) $ 2.39