8 min read

Coinbase Wallet: sicurezza e stabilità per le tue criptovalute

Di Gabriele Brambilla

Tra le tante proposte nel mondo dei portafogli crypto, Coinbase Wallet ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano unendo sicurezza, stabilità e semplicità

Coinbase Wallet: sicurezza e stabilità per le tue criptovalute

Wallet criptovalute: scelta infinita

Pronto a saperne di più su Coinbase Wallet?

Il panorama blockchain e crypto è ricco di alternative. Dagli exchange alle piattaforme DeFi, competitor simili o molto diversi sgomitano per accaparrarsi più utenti possibili.

In questo scenario i portafogli crypto non sono da meno: diverse tipologie e altrettanto differenti realtà cercano di crescere e posizionarsi. Tra questi, Coinbase Wallet è certamente una delle principali, vuoi per essere il prodotto di uno degli exchange più importanti, vuoi per le sue ottime caratteristiche.

Siamo quindi in procinto di conoscere meglio questa applicazione. Prima la inquadreremo adeguatamente, poi ne scopriremo le principali caratteristiche.

Daremo ovviamente spazio anche alle operazioni di base, quali la creazione di un nuovo wallet, l’importazione di uno già esistente e le transazioni crypto.

Un tutorial in perfetto stile The Crypto Gateway: semplice ma esauriente.

Cos'è Coinbase Wallet?

Coinbase Wallet è un portafoglio crypto ideale per l’utente che cerca uno strumento completo ma al tempo stesso facile da utilzzare. Spesso infatti i software più evoluti sono complessi, richiedono studio e possono anche dare qualche piccolo problema. Molte persone desiderano invece qualcosa di rapido e affidabile: Coinbase Wallet risponde proprio a questa esigenza.

Di preciso, a cosa serve il Wallet Coinbase? Quali sono le sue funzioni?

Questo portafoglio crypto integra diverse caratteristiche che lo rendono uno strumento multiuso. Vediamole più nello specifico.

Prima di tutto, Coinbase Wallet ci permette di inviare e ricevere criptovalute mediante diverse blockchain. Tra i network supportati citiamo EthereumPolygon. Non manca il Coinbase Bitcoin Wallet, anche se presente solo nella versione mobile.

Possibile anche acquistare coin e token direttamente dal wallet sfruttando Coinbase Pay; la procedura non è difficile e richiede il collegamento con il proprio account Coinbase (clicca sul link per crearne uno).

Il software ci consente anche di detenere NFT, così da avere tutto in un unico posto.

In via di sviluppo anche le funzionalità DeFi interne, per ora disponibili solo con Ethereum. In pratica, collegando il nostro conto Coinbase potremo investire nella finanza decentralizzata mediante la proposta dell’exchange.

I veri appassionati di DeFi vorranno però agire senza alcun intermediario. Beh, ci sono buone notizie: Coinbase Wallet è supportato da diversi protocolli di decentralized finance fra cui Curve e AAVE.

Completano l’offerta delle funzionalità social di base. Ad esempio è possibile seguire un profilo abbinato a un certo address, vedendone le attività. Una sorta di Etherscan social per intenderci.

Se parlare di Coinbase e wallet ti sta confondendo non preoccuparti: nel prossimo paragrafo elimineremo da subito ogni dubbio.

Cos'è Coinbase Wallet?

Che differenza c'è tra Coinbase e Coinbase Wallet?

Alcuni potrebbero chiedersi “che differenza c’è tra il wallet di Coinbase e Coinbase?”. Rispondiamo subito!

Coinbase è uno dei più noti exchange di criptovalute al mondo, fondato oltre 10 anni fa negli Stati Uniti.

Si tratta della prima azienda del settore a entrare in borsa, finendo per essere quotata al Nasdaq. Ciò rende Coinbase un exchange sicuro, in quanto deve rispettare stringenti normative e pubblicare periodicamente i propri bilanci.

Coinbase Wallet è il portafoglio per criptovalute sviluppato dall’azienda. Esso nasce dall’esigenza di offrire ai propri clienti un’alternativa non-custodial, mantenendoli al contempo all’interno dell’ecosistema della compagnia.

Come dicevamo, il wallet è disponibile sia in versione mobile che come estensione browser. Compatibile con svariate applicazioni anche di finanza decentralizzata.

"Coinbase è uno dei più noti exchange di criptovalute al mondo; Coinbase Wallet è il portafoglio crypto sviluppato dall'azienda"

Come funziona Coinbase Wallet?

Il Coinbase crypto wallet funziona grazie agli anni di sviluppo e miglioramento spesi dal team.

Esso funge sia da portafoglio per inviare e ricevere criptovalute e NFT, sia da mezzo per collegarsi a svariate piattaforme di finanza decentralizzata, marketplace e non solo.

L’esperienza d’uso è vicina a quella di altri prodotti simili, come per esempio MetaMask e Trust Wallet.

L’estensione browser viene installata rapidamente e permette di collegarsi altrettanto velocemente ai vari portali che supportano Coinbase Wallet.

L’app mobile è ben fatta e svolge lo stesso ruolo della “sorella”. Chiaramente, avere il wallet sempre a disposizione può essere comodo, a patto che si alzino tutte le barriere di sicurezza per scongiurare problemi.

Di per sé non c’è molto da approfondire riguardo al funzionamento: tutto è a portata di mano e intuitivo. In pochi minuti sapremo come muoverci, garantito.

Diamo comunque uno sguardo ai passaggi più delicati, così da essere pronti a utilizzare Coinbase Wallet. Cominciamo dalla creazione di un nuovo portafoglio.

Come creare un wallet Coinbase

Scopriamo come creare un wallet Coinbase. La procedura è pressoché identica tra le varie versioni.

Prima di tutto installiamo l’app mobile o l’estensione browser. Ecco la pagina di download ufficiale.

A questo punto, selezioniamo il tasto Create new wallet per iniziare.

Approviamo la privacy e creiamo un nostro username. Sull’estensione browser quest’ultima azione non è obbligatoria e potrà essere fatta anche in seguito.

Arriviamo al passaggio relativo all’accesso. L’app mobile ci chiederà se vorremo usare sensori biometrici (impronta digitale o Face ID) oppure la password. L’estensione browser proporrà solo la parola d’ordine.
Ricordiamo che la password ci permetterà di accedere solo al dispositivo con cui stiamo configurando il wallet.

Scegliamo ciò che desideriamo e procediamo oltre. Raccomandiamo di segnare su carta la password, da conservare poi in un luogo sicuro.

Eccoci giunti al passaggio chiave: la seed phrase. Coinbase Wallet ci comunicherà una frase composta da 12 parole (in inglese) che dovremo trascrivere nell’esatto ordine in cui vengono presentate.

La seed phrase è il mezzo per accedere al wallet da qualsiasi dispositivo: se dovessimo perdere la password sarà indispensabile, cos’ come se volessimo importare il wallet altrove: solo lei potrà permettercelo. Perdiamola e saremo nei guai: non avremo in alcun modo la possibilità di recuperare i fondi.

Attenzione ai malintenzionati: la seed phrase è la porta di accesso alle criptovalute depositate. Mai comunicarla a nessuno, inclusi quelli che si spacciano per l’assistenza clienti.

In seguito dovremo superare una rapida verifica, giusto per essere certi che la seed phrase sia stata segnata in maniera corretta.

Fatto ciò, avremo concluso la configurazione del nostro Coinbase Wallet address.

Per chi fosse interessato, diamo un’occhiata anche a come importare un wallet già esistente.

Torniamo al principio, nella prima schermata post installazione. Però, ora non cliccheremo su Create new wallet ma su I already have a wallet.

Potremo importare wallet Coinbase, MetaMask, Trust Wallet e altri ancora. Dovremo solo indicare la seed phrase di quello specifico portafoglio e seguire pochi passaggi, nulla di più.

Come spostare criptovalute

Scopriamo come ricevere e inviare coin e token con il nostro wallet di Coinbase. Spoiler gradito: prassi agevole e veloce.

Come ricevere criptovalute su Coinbase Wallet

Dalla schermata principale dell’estensione browser o dell’app Coinbase, clicchiamo sul pulsante Receive.

Selezioniamo quindi l’indirizzo di nostro interesse, in base all’asset che dobbiamo ricevere. Ad esempio, degli ETH potranno giungere tramite Ethereum, oppure otremmo preferire Polygon.

A questo punto, clicchiamo su uno dei due pulsanti sulla destra della chain designata (evidenziati nell’immagine). Uno ci farà copiare l’indirizzo, così da poterlo inoltrare al mittente via messaggio o email; l’altro genererà invece un QR Code che potremo scansionare.

coinbase crypto wallet

Non dovremo fare altro: ora sarà il mittente delle crypto a dover creare la transazione. Dopodiché, i fondi arriveranno sul nostro portafoglio entro un certo tempo, secondo la congestione del network, nonché la velocità di base di cui è dotato.

Come inviare criptovalute da Coinbase Wallet

Seppur sia richiesta qualche operazione aggiuntiva, anche l’invio di criptovalute non porta complicanze.

Dalla schermata principale, pigiamo sul tasto Send. Seguiamo poi questi passaggi:

  • Indicare quale asset abbiamo intenzione di inviare, nonché la quantità. Essa non dovrà chiaramente superare il saldo disponibile.
  • Inserire l’address del ricevente. Dall’applicazione abbiamo anche la possibilità di scansionare il codice QR Code mediante fotocamera.
  • Rivediamo con attenzione quanto scritto. Questo perché le transazioni su blockchain sono irreversibili: meglio fare una verifica in più prima di procedere.
  • Confermare per concludere la procedura. Nel caso in cui avessimo abbinato un Ledger, dovremo approvare l’operazione su di esso per poter proseguire. Se dovesse interessarti, qui sotto troverai un video per approfondire Ledger Nano S Plus, l’ultimo arrivato del noto brand di hardware wallet.

Nulla di complesso, vero?

Ora che sappiamo come inviare e ricevere crypto sul nostro wallet Coinbase, scopriamo come collegarlo a un’applicazione.

Come connettere Coinbase Wallet a una DApp

I passaggi per collegare una DApp variano in funzione della versione di wallet che stiamo adoperando.

L’estensione browser è immediata: entriamo nella piattaforma e cerchiamo il classico pulsante tipo Connect walletConnect o simile. Dall’elenco che comparirà dovremo cercare e selezionare Coinbase Wallet. Inseriamo la password e saremo pronti.

Raccomandiamo di essere certi dell’affidabilità della DApp prima di connetterci, onde evitare di incappare in portali malevoli.

Se invece stessimo utilizzando l’applicazione mobile del wallet, la procedura cambia.

Per collegare l’app mobile dovremo accedere alla piattaforma interessata da computer o altro dispositivo. Cliccando come visto sopra sul tasto di connessione, scegliamo Coinbase Wallet.
Oltre alla possibilità di collegarci con l’estensione browser ci verrà proposto un QR Code: scansioniamolo tramite l’app del wallet e il gioco sarà fatto!

A completamento, ecco la guida di Coinbase Wallet relativa alle DApp.

Come connettere Coinbase Wallet a una DApp

Impostazioni del portafoglio Coinbase

Rapida panoramica ai settaggi del wallet. Sia da app che da estensione browser, essi sono raggiungibili dalla voce Impostazioni. L’elenco è piuttosto corposo, vediamolo punto per punto:

  • Aggiungi e gestisci i portafogli: come suggerisce il nome, da qui è possibile modificare i vari address del wallet. Potremo aggiungerne di nuovi, importarli e rimuoverli.
  • Mostra frase di recupero: abbiamo perso la seed phrase? Male! Per fortuna che tramite questa voce avremo la possibilità di recuperarla, a patto di ricordare la password!
  • Connessione DApp: area utilissima da cui gestire le applicazioni collegate al wallet. Potremo monitorarle e rimuoverle con un solo clic.
  • Reti: ecco tutte le blockchain supportate da Coinbase Wallet e le relative specifiche. Sono incluse anche le testnet.
  • Impostazioni per gli sviluppatori: sezione pensata per i professionisti, da ignorare se non si hanno particolari competenze e necessità.
  • Gestisci le notifiche: esattamente come uno smartphone, Coinbase Wallet invia delle notifiche dopo determinate operazioni. Da qui possiamo gestire le segnalazioni e decidere quali vogliamo ricevere.
  • Visualizzazione: sei un tipo da tema light o dark? Scegli quello che preferisci.
  • Valuta locale: impostata di default su USD (Dollaro Americano), può essere modificata da questa voce.
  • Nascondi risorse: nel caso desiderassimo occultare certi asset, ecco il luogo per procedere.
  • Blocco di sicurezza: quanto tempo di inutilizzo deve trascorrere prima che il wallet si blocchi in automatico? Indichiamolo qui (valore di default: 24 ore).
  • Modifica password: area in cui potremo variare la password di accesso.
  • Varie info: guida, termini di servizio e versione di Coinbase Wallet.

Coinbase Wallet vs MetaMask

Solitamente un wallet non-custodial con estensione browser e applicazione viene messo a confronto con MetaMask, quello più famoso in assoluto.

Come sai, non amiamo andare oltre alle semplici opinioni. Perciò, non possiamo assegnare alcun voto che dica quale sia il migliore.

Entrambi i portafogli sono gratuiti, affidabili, sicuri e proposti da molte applicazioni. Supportano NFT, swap di coin e token, staking e hardware wallet.

Una differenza non da poco sta nel codice: MetaMask è open source, mentre Coinbase Wallet no. Questo punto potrebbe influenzare la scelta ma sta tutto al giudizio personale.

Attenzione anche alla compatibilità: Coinbase supporta network aggiuntivi a MetaMask, come ad esempio Bitcoin e Solana.

Perciò, ogni utente dovrà decidere quale sia la soluzione adatta all’utilizzo che vorrà farne.

Essendo gratuiti, siamo assolutamente liberi di sfruttare entrambi i wallet, in base allo specifico caso d’uso.

"Coinbase Wallet vs MetaMask: uno scontro che non ha un vincitore!"

Wallet Coinbase: una buona scelta

Quando si deve decidere quale portafoglio crypto utilizzare, le tante alternative in circolazione possono confonderci.

La scelta dipende da svariati fattori tra cui sicurezza, esperienza d’uso ed esigenze personali. Coinbase Wallet è certamente una valida opzione, mediante cui non si può sbagliare.

Il servizio è sviluppato bene, intuitivo e soprattutto non-custodial. Dopo che avremo adottato le disposizioni di sicurezza indispensabili, le nostre coin saranno al riparo da imprevisti e malintenzionati.

Che ne pensi di Coinbase Wallet? Lo utilizzi o preferisci un altro portafoglio per criptovalute? Lascia un commento sui nostri canali social!


X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 62,552.76
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,436.10
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 407.12
solana
Solana (SOL) $ 130.99
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,431.09
xrp
XRP (XRP) $ 0.594974
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 0.694115
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.137323
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 42.11
tron
TRON (TRX) $ 0.141265
chainlink
Chainlink (LINK) $ 19.88
polkadot
Polkadot (DOT) $ 8.41
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 62,469.74
the-open-network
Toncoin (TON) $ 2.74
matic-network
Polygon (MATIC) $ 1.02
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000015
uniswap
Uniswap (UNI) $ 11.58
litecoin
Litecoin (LTC) $ 84.61
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 312.47
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 12.84
dai
Dai (DAI) $ 1.00
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 11.38
immutable-x
Immutable (IMX) $ 3.18
leo-token
LEO Token (LEO) $ 4.75
blockstack
Stacks (STX) $ 2.97
aptos
Aptos (APT) $ 11.68
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 29.73
bittensor
Bittensor (TAO) $ 671.01
filecoin
Filecoin (FIL) $ 8.11
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 3.92
injective-protocol
Injective (INJ) $ 44.87
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.172745
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.114876
optimism
Optimism (OP) $ 3.74
stellar
Stellar (XLM) $ 0.125496
vechain
VeChain (VET) $ 0.048457
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 0.998483
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.119824
okb
OKB (OKB) $ 51.80
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.322395
mantle
Mantle (MNT) $ 0.922731
lido-dao
Lido DAO (LDO) $ 3.30
render-token
Render (RNDR) $ 7.78
celestia
Celestia (TIA) $ 16.84
monero
Monero (XMR) $ 142.87
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 1.98
sei-network
Sei (SEI) $ 0.865689
rocket-pool-eth
Rocket Pool ETH (RETH) $ 3,782.52