8 min read

Ledger Nano S Plus: l'hardware wallet economico

Ledger Nano S Plus prende il meglio dei modelli Nano X e Nano S. Il risultato è un hardware wallet dalla buona memoria, sicuro e dal costo contenuto

Ledger Nano S Plus: l'hardware wallet economico

Che cos'è Ledger Nano S Plus

Ledger Nano S Plus: metti in cassaforte le tue criptovalute.

L’argomento sicurezza è sempre di attualità quando si parla di coin e token. Le notizie di eventi negativi si susseguono e il possessore di crypto rischia di vivere in costante ansia. Dopotutto basta un click sbagliato per approvare un contratto che mira a prosciugare i nostri capitali.

Nel tempo si sono cercate soluzioni che andassero a incrementare la sicurezza. Fra queste, l’hardware wallet è certamente una delle migliori.

Al contrario di un hot wallet, come è per esempio MetaMask, il cold wallet firma le transazioni offline senza mai esporre le chiavi private. I dispositivi fisici come Ledger fanno parte proprio di questo secondo gruppo.

L’utilizzo di un hardware wallet è consigliato a tutti; tuttavia si presta meglio agli holder puri, nonché a coloro che compiono pochi movimenti. Chi invece opera giornalmente, continuando a comprare e vendere criptovalute, troverebbe un po’ scomodo dover interfacciarsi con un Ledger ogni 5 minuti. Certo, poi è sempre meglio perdere qualche secondo che i nostri soldi.

Il principio dietro i device fisici è semplice: dovendo approvare ogni transazione dal dispositivo stesso, nessuno potrà danneggiarci. Infatti, l’unico modo per rubare le criptovalute depositate sarebbe quello di prendere possesso del Ledger stesso (comunque protetto da un pin); oppure ottenere la seed phrase a 24 parole associata al wallet. In entrambi i casi basta un po’ di attenzione per evitare qualsiasi problema.

Veniamo ora all’ultimo arrivato del famoso marchio.

Ledger Nano S Plus nasce per risolvere un grande problema del suo predecessore: la scarsità di memoria. Chi possiede un Nano S lo sa bene quanto sia frustrante dover continuare a disinstallare/installare applicazioni per interagire con le varie blockchain. Un enorme limite che ha generato critiche piuttosto vivaci e impossibili da ignorare.

Il nuovo modello unisce gli aspetti positivi del Nano S (misure, peso e prezzo) con quelli del fratello maggiore Nano X (memoria e display). Il risultato è un hardware wallet di qualità a un costo decisamente inferiore rispetto al top di gamma.

In questo articolo scopriremo come utilizzare Ledger Nano S Plus partendo dalla configurazione iniziale.

Prima però confronteremo rapidamente le sue caratteristiche con quelle di Ledger Nano X, così da aiutare i futuri possessori a compiere la scelta giusta.

Si comincia!

Che cos'è un wallet crypto?

Il wallet crypto è il luogo virtuale in cui possiamo inserire le chiavi private delle nostre criptovalute ed esserne gli unici responsabili e proprietari.

Esistono due tipi di walletcustodial e non custodial.

Con il primo deleghiamo la proprietà delle nostre valute all’exchange o applicazione, anche se ovviamente potremo utilizzarle. Un esempio è il wallet integrato a Binance, oppure quello della realtà CeFi Nexo.

Invece, tramite il secondo conserviamo il possesso delle nostre crypto, nonché la responsabilità delle chiavi private.

Capire la diversità tra questi due wallet è fondamentale per avere ben chiari i diritti e i doveri che avremo sulle nostre monete digitali.

Dopo questa breve premessa possiamo proseguire e dedicarci interamente all’hardware wallet Ledger Nano S Plus.

"Custodial o non custodial? Impariamo bene la differenza prima di investire in criptovalute"

Scegliere la tipologia di Ledger

Quale Ledger scegliere? Domanda sempre di moda a cui proveremo a dare una risposta.

Presentando Ledger Nano S Plus abbiamo detto che si tratta di un ottimo compromesso qualità-prezzo. Questo però non basta per decidere quale comprare: confrontiamolo con il fratello maggiore, Ledger Nano X.

Vediamo le principali caratteristiche punto per punto.

Ledger Nano S Plus

  • Peso: 21 grammi
  • Misure (in mm): 62,39 x 17,40 x 8,24
  • Grandezza display: 128 x 64 pixel
  • Memoria: circa 1,28MB (sufficienti per l’installazione di almeno 12/15 applicazioni)
  • Criptovalute supportate: oltre 5500 fra cui bitcoin
  • Bluetooth: no
  • Durata batteria: non presente
  • Cavo: USB Type-C

Ledger Nano X

  • Peso: 34 grammi
  • Misure (in mm): 72× 18,6 × 11,75
  • Grandezza display: 128 x 64 pixel
  • Memoria: circa 1,28MB (sufficienti per l’installazione di almeno 12/15 applicazioni)
  • Criptovalute supportate: oltre 5500 fra cui Ether
  • Bluetooth: sì
  • Durata batteria: 8 ore in standby
  • Cavo: USB Type-C

Come si può notare, Ledger Nano S Plus è identico al modello Nano X su diversi punti.

Di fatto, salvo peso e misure, la differenza vera e propria sta in batteria e connettività: Nano X funziona anche senza cavo, mediante bluetooth. Nano S Plus ha invece bisogno di essere collegato: staccando il cavetto, il device si spegne.

Nel confronto non abbiamo inserito Ledger Nano S perché uscito dalla proposta dell’azienda.

Tornando ai due modelli appena visti, quale scegliere? Considerando i prezzi, Ledger Nano S Plus dovrebbe essere l’opzione migliore per la maggior parte delle persone.

Il costo del “piccolo” della casa è di circa la metà rispetto al Nano X (79€ contro 149 al 30/08/2022) e si deve rinunciare solo a batteria e bluetooth. Poco male: per lavorare basta collegare il dispositivo al computer con il cavetto in dotazione, niente di più.

Ledger Nano X resta comunque un ottimo hardware wallet, ideale per chi non apprezza i cavi e desidera avere quello che è ancora il top di gamma. Perfetto anche per interfacciarsi con wallet su smartphone e tablet.

Entrambi i modelli sono in vendita sullo store ufficiale. Se desideri acquistarne uno, ecco il link: acquista un Ledger.

Scegliere la tipologia di Ledger

Creare nuovo wallet Ledger Nano S Plus

Iniziamo con la base: come creare un nuovo wallet.

Per procedere, colleghiamo il Ledger a un computer. L’accensione è automatica.

Seguiamo quindi le istruzioni che compariranno sul piccolo schermo. Al primo avvio verremo accolti da un messaggio di benvenuto che ci inviterà a premere il tasto destro per continuare. I pulsanti di Ledger Nano S Plus sono due, posizionati sopra lo schermo, impossibile sbagliare.

In seguito ci verrà fornito il link da cui scaricare l’applicazione Ledger Live sul nostro computer. Andiamo su ledger.com/start e procediamo al download. Dopodiché, sempre secondo le istruzioni, dovremo premere ancora il pulsante destro per andare oltre.

Avremo poi modo di leggere un rapido tutorial sui tasti del nostro Ledger:

  • Premendo sinistra o destra navighiamo tra funzioni e menu.
  • Pigiando contemporaneamente entrambi i pulsanti selezioniamo ciò che stiamo visualizzando (tipo Invio nel computer).
  • Mantenendoli premuti accediamo alle impostazioni.

I convenevoli sono conclusi e siamo pronti a creare un nuovo wallet. Pigiamo quindi su set up as new device.

La prima azione da compiere consiste nella scelta di un pin. Questo dovrà essere composto da almeno 4 cifre, fino a un massimo di 8. Stiamo alla larga da sequenze tipo 0000, 1234, 4321 e banalità simili. Da evitare anche la propria data di nascita.

Dopo aver confermato sarà il momento della seed phrase. Una alla volta compariranno sullo schermo le 24 parole che la compongono. Appuntiamole con cura e custodiamole al sicuro: sono la porta di accesso a tutte le criptovalute che depositeremo!

Verifichiamo la seed phrase e l’iter sarà completato.

Ora Ledger Nano S Plus è pronto per lavorare. Però manca ancora qualcosa: le applicazioni delle blockchain di nostro interesse. Per installarle e poter davvero utilizzare il device avremo bisogno di Ledger Live: scopriamolo!

Creare nuovo wallet Ledger Nano S Plus

Panoramica su Ledger Live

Ledger Live è l’applicazione ufficiale del brand, disponibile sia in versione desktop (Windows, MAC e Linux) che mobile (Android e iOS).

Live è un software essenziale per sfruttare tutte le potenzialità dell’hardware wallet Ledger.

Leggera e dall’interfaccia pulita, l’applicazione si presenta con una sidebar contenente il menu posizionata sulla sinistra. Il resto dello schermo è invece dedicato alla sezione selezionata.

La prima voce del menu è Portfolio, ovvero il nostro portafoglio crypto. Sincronizzando il wallet con Ledger Live potremo visualizzare le nostre coin e token, il loro valore aggiornato e in che misura compongono il nostro capitale. Ecco un articolo se cerchi qualche dritta su come creare il tuo portafoglio di investimento.

Noteremo poi Markets, il luogo dove consultare l’andamento del mercato crypto. Non solo: è possibile comprare alcune coin e token, così come effettuare lo swap.

In seguito troveremo Accounts, area da cui creare e gestire gli address abbinati a specifiche blockchain. Ad esempio, aggiungendo un account Bitcoin andremo a generare un address su questa chain. Ci torneremo.

Discover è il catalogo di tutte le applicazioni compatibili con Ledger Live. Incontreremo protocolli DeFi come 1inch e sistemi di pagamento tipo MoonPay e Ramp. Da non confondere con le  app della sezione Manager, dedicate invece all’interazione con i vari network.

Send e Receive spoilerano alla grande il loro compito. Li vedremo più avanti in un paragrafo dedicato.

Anche Buy/Sell rivela subito il contenuto: da qui potremo acquistare alcune crypto. È la stessa funzione a cui si può accedere mediante Markets.
Attenzione alle commissioni perché Ledger si appoggia a terzi per fornire questo servizio. Consigliamo di informarsi attentamente per poi decidere se ne vale effettivamente la pena. Se hai dubbi su dove comprare e vendere criptovalute, ecco un articolo dedicato agli exchange crypto.

Tramite Swap si procede invece a uno scambio di coin o token, nulla di nuovo.

Infine Manager, area dedicata all’installazione delle app legate alle varie blockchain e più in generale alla comunicazione di Ledger Live con il wallet.
Giusto per intenderci, se volessimo inviare dei BNB al Ledger dovremo prima installare l’applicazione della BNB Chain. In questo modo genereremo anche un address a cui poter effettivamente mandare dei fondi, altrimenti non ne saremmo in grado.

Nella stessa sezione vedremo anche lo spazio residuo del nostro dispositivo. Le app non ne richiedono molto e non dovremmo avere problemi. In ogni caso, se fosse necessario rimuoverne una, non preoccuparti: i fondi sono al sicuro sull’address. In seguito basterà reinstallare l’applicazione per veder comparire tutto l’importo: non mancherà all’appello neppure un centesimo.

Ora sappiamo che cos’è Ledger Live e quali sono le funzionalità proposte. Possiamo proseguire!

Panoramica su Ledger Live

Collegamento a Ledger Live

Mettere in contatto l’hardware wallet con Ledger Live è semplicissimo.

Partiamo collegando il nostro Nano S Plus al computer dove abbiamo installato Ledger Live.

Apriamo il programma e dal menu selezioniamo Manager. Si avvierà automaticamente la comunicazione con il dispositivo. Dopo pochi istanti comparirà un messaggio sullo schermo del Ledger: si tratta di una conferma necessaria per procedere con l’abbinamento; diamo l’ok premendo entrambi i tasti.

Dopo questa rapida procedura non ci resterà che installare una o più applicazioni per comunicare con le blockchain di nostro interesse. Fatto ciò saremo perfettamente operativi.

Ogni app consente di interfacciarsi con le coin e token di quel determinato network. Ad esempio, installando quella di Ethereum potremo visualizzare tutti i token ERC-20 della famosa chain, non solo la coin nativa Ether.

Vogliamo essere certi che sia tutto perfettamente chiaro anche per i meno esperti. Vediamo perciò come installare un’app su wallet Ledger.

"Il collegamento tra dispositivo e Ledger Live è pressoché immediato. Ledger si conferma un marchio adatto a ogni utente, principianti inclusi"

Installazione applicazioni Ledger

Il bello di un Ledger è che l’utilizzo non richiede davvero alcuno sforzo. Per installare un’applicazione servono forse 30 secondi e nessuna conoscenza.

Restiamo nella voce Manager del menu di Ledger Live.

Il catalogo delle app (App Catalog) mostra tutte le opzioni disponibili. Da qui, scegliamo la blockchain desiderata e clicchiamo sul pulsante Install.

Ora teniamo d’occhio il dispositivo: dovrebbe comparire una barra di caricamento, segno che tutto sta andando nel modo corretto.

Di lì a poco visualizzeremo sullo schermo il nome del network installato: opera completata.

Fatto ciò, su Ledger Live vedremo apparire il pulsante Add account in corrispondenza dell’applicazione appena configurata. Grazie a esso potremo creare un nuovo address.

Facciamo un bell’esempio riassuntivo. Mettiamo il caso che volessimo utilizzare Ledger Nano S Plus per custodire bitcoin.

Innanzitutto configuriamo il dispositivo con Ledger Live. Dopodichè andiamo su Manager e installiamo l’applicazione di Bitcoin. Così facendo, il nostro device sarà in grado di comunicare con la blockchain Bitcoin.

Fatto ciò, sempre da Manager dovremo selezionare Add account e generare un nuovo address. Questo ci servirà per ricevere i nostri BTC e custodirli al sicuro.

Tutto qui, nulla di complesso. Ripetiamo questa facile procedura per qualsiasi altra criptovaluta.

Installazione applicazioni Ledger

Ledger Nano S Plus: inviare e ricevere crypto

Abbiamo esplorato quasi tutte le informazioni indispensabili. Non ci resta che scoprire come ricevere e inviare criptovalute tramite Ledger Nano S Plus.

Il menu di Ledger Live è molto chiaro e contiene due voci dedicate: Receive e Send (Ricevi e Invia).

Cliccando Receive si apre una finestra pop up. I passaggi da completare sono tre:

  1. Scegliamo l’account su cui vogliamo ricevere la/le crypto. Per esempio, se questa fosse Ether selezioneremo l’account Ethereum. Pigiamo su Continue.
  2. Spostiamoci sul dispositivo e confermiamo di voler aprire l’app non appena compare il messaggio. Riprendendo l’esempio di poco fa, Ledger Nano S Plus chiederebbe conferma di apertura dell’app Ethereum. Attendiamo qualche istante per il caricamento.
  3. Copiamo l’address che visualizzeremo su Ledger Live e inviamolo al mittente (o annotiamolo se dobbiamo auto-inviarci dei fondi da un altro nostro wallet). L’indirizzo apparirà anche sullo schermo del Ledger per maggior sicurezza: verifichiamo che non ci siano discordanze.

Anche l’invio di crypto con Ledger è rapido ed elementare.

Clicchiamo sulla voce Send nel menu di Ledger Live. Comparirà un’altra finestrella suddivisa in quattro passaggi:

  1. In Recipient indicheremo l’indirizzo a cui inviare i nostri fondi. Consigliamo sempre di utilizzare la funzione copia-incolla, evitando di trascriverlo direttamente per evitare errori di battitura.
  2. Segue Amount, dedicato proprio all’asset e alla sua quantità.
  3. Summary è un passaggio riassuntivo, giusto per essere certi che tutto sia corretto.
  4. Chiudiamo con la conferma direttamente dal wallet Ledger.

Niente di più facile, vero?

"Inviare e ricevere criptovalute tramite Ledger Nano S Plus è un procedimento semplice e sicuro"

Ledger Nano S Plus: conclusioni

Insoddisfazione è un termine che mal si sposa con Ledger. Sul mercato da molti anni, questo brand ha saputo innovarsi e ascoltare le esigenze degli utenti.

Il risultato di questo continuo processo è Ledger Nano S Plus, un hardware wallet dal prezzo abbordabile ma privo di limitazioni. Al di fuori di batteria e bluetooth, possiamo tranquillamente sostenere che è in tutto e per tutto un Nano X.

Il mondo delle criptovalute prosegue nel suo movimentato viaggio.

Il futuro riserverà probabilmente un’adozione sempre più capillare anche da parte di aziende, fondi di investimento e clienti retail. In un contesto di questo tipo crescerà l’esigenza di custodire gli asset al sicuro; Ledger è già in prima linea.

Se desideri vedere i passaggi appena descritti in maniera più esaustiva, ecco il video che fa per te. Buona visione!

Acquista Ledger Nano S Plus


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 19,150.66
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,346.21
tether
Tether (USDT) $ 1.00
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 279.49
xrp
XRP (XRP) $ 0.481520
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 0.462934
solana
Solana (SOL) $ 33.86
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.066033
polkadot
Polkadot (DOT) $ 6.45
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000012
dai
Dai (DAI) $ 1.00
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,340.95
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.770678
tron
TRON (TRX) $ 0.060605
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 17.93
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 19,209.18
uniswap
Uniswap (UNI) $ 5.86
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 14.00
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 29.05
leo-token
LEO Token (LEO) $ 4.26
litecoin
Litecoin (LTC) $ 55.07
okb
OKB (OKB) $ 15.24
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.70
ftx-token
FTX (FTT) $ 24.06
stellar
Stellar (XLM) $ 0.120006
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 3.83
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.119073
monero
Monero (XMR) $ 143.70
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.374000
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 120.72
flow
Flow (FLOW) $ 1.72
apecoin
ApeCoin (APE) $ 5.60
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000246
vechain
VeChain (VET) $ 0.023325
filecoin
Filecoin (FIL) $ 5.74
chain-2
Chain (XCN) $ 0.077838
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 6.14
quant-network
Quant (QNT) $ 120.32
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.063158
chiliz
Chiliz (CHZ) $ 0.258337
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.52
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.911468
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
decentraland
Decentraland (MANA) $ 0.725868
eos
EOS (EOS) $ 1.23
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 13.14
theta-token
Theta Network (THETA) $ 1.13
elrond-erd-2
Elrond (EGLD) $ 48.60