8 min read

Phantom wallet e Solana: la migliore accoppiata?

Nonostante le alternative, Phantom wallet è probabilmente il miglior wallet in circolazione per blockchain Solana, perché facile da utilizzare e sicuro. Cosa volere di più?

Phantom wallet e Solana: la migliore accoppiata?

Introduzione ai wallet crypto

Phantom wallet: chi utilizza Solana non può non conoscerlo!

Prima di iniziare il tutorial, spendiamo qualche riga per aiutare i meno esperti sul tema.

Che cos’è un wallet crypto? Possiamo vederlo come un portafoglio che ci permette di conservare al sicuro le nostre criptovalute.

Ne esistono due tipi: custodial e non custodial.
Con il primo, deleghiamo la proprietà delle nostre valute all’exchange, anche se ovviamente potremo utilizzarle.
Il secondo, invece, ci dà la proprietà nonché la responsabilità delle chiavi private.

Capire la diversità tra questi due wallet è fondamentale per avere ben chiari i diritti e i doveri che avremo sulle nostre monete digitali.

Per approfondire, in questo articolo parliamo esclusivamente dei wallet crypto.

Ora che abbiamo gettato le basi, diamo il via al tutorial sul wallet Phantom!

Che cos'è Phantom wallet?

Phantom è il wallet non-custodial di riferimento per la blockchain Solana.

I punti di forza sono molteplici, eccone alcuni.

Innanzitutto, Phantom è facile da configurare e utilizzare. Dal prossimo paragrafo esploreremo dettagliatamente le procedure ma anticipiamo che la semplicità è di casa.

Il fatto di essere user-friendly non penalizza il lato sicurezza. Phantom è infatti un ottimo software sotto questo aspetto: le nostre criptovalute saranno al sicuro. A conferma di ciò vi è anche un audit esterno svolto da Kudelski Security, realtà indipendente e affermata nel campo.

Un ulteriore valore aggiunto sta nelle versioni. Phantom wallet è disponibile sia come estensione browser (Chrome, Brave, Firefox ed Edge) che come app mobile (iOS e Android).

Semplicità non signica cattivo gusto: questo portafoglio crypto è graficamente piacevole da vedere, un piccolo plus da aggiungere alla lista.

Aggiungiamo gli NFT. Il wallet rende possibile la conservazione di opere digitali, nonché la loro visualizzazione nella sezione dedicata.

Infine, ultimo ma non per importanza, Phantom è supportato dalla totalità (o quasi) delle DApp su Solana. Ciò significa che con un solo wallet crypto avremo modo di operare su svariate piattaforme, senza dover scaricare più software. Un bel punto a favore.

Le presentazioni di rito sono fatte. Possiamo quindi passare alla pratica: si parte con la creazione di un nuovo wallet Phantom.

Che cos'è Phantom wallet?

Creare un nuovo wallet Phantom

Primo passo del tutorial: capire come creare un nuovo wallet. Forse è proprio questa la procedura più complessa seppur abbastanza facile. Per evitare qualsiasi problema, scopriamo i passaggi uno a uno.

Innanzitutto dovremo scaricare la versione di Phantom wallet desiderata. Andiamo quindi sul sito phantom.app e clicchiamo su download per far comparire la pagina dedicata da cui poter scegliere.

Download Phantom Wallet

In questo tutorial tratteremo dell’estensione browser. Molti passaggi sono comunque pressoché identici anche nelle versioni mobile.

Clicchiamo sull’icona del software che utilizziamo per navigare in internet (ad esempio Chrome). Verremo indirizzati nella pagina dello store online da cui scaricare gratuitamente l’estensione.

Fatto ciò, troveremo l’icona di Phantom in alto a destra sulla barra del browser. Se così non fosse, cerchiamola nell’elenco delle estensioni installate; su Chrome e Brave basta cliccare sull’icona raffigurante il pezzo del puzzle, anch’essa in alto a destra sulla barra.

Dopo aver avviato Phantom, eccoci di fronte alla finestra che segue.

Come creare Phantom Wallet

Chi desiderasse recuperare un wallet già esistente può passare al prossimo paragrafo.

Clicchiamo sul pulsante Crea un nuovo portafoglio per iniziare la procedura guidata. In 2/3 minuti saremo già operativi.

Il primo passaggio consiste nella scelta di una password (immagine qui sotto). Questa sarà richiesta per accedere al wallet dal dispositivo che stiamo utilizzando.

L’unico vincolo da rispettare è il numero minimo di caratteri, per la precisione 8. Si consiglia comunque di scegliere una password forte.

Dopodiché spuntiamo la casella relativa ai termini di servizio e clicchiamo sul tasto Continua.

Nuovo portafoglio Phantom Wallet

Carte a penna alla mano: è giunta l’ora della seed phrase.

La password appena impostata sarà necessaria per accedere al computer da cui stiamo lavorando. Questa non sarà però sufficiente nel caso in cui volessimo utilizzare il nostro wallet su un altro dispositivo: sarà infatti necessario indicare la seed phrase per procedere.

La frase è un elenco di 12 parole in inglese da conservare con cura. Questa è la porta d’ingresso ai nostri fondi: se per caso dovessimo recuperare il wallet e ne fossimo sprovvisti, non ci sarebbe più nulla da fare.

Non è consigliato appuntare la seed phrase su computer, smartphone o altri dispositivi elettronici: in caso di attacco informatico metteremmo a repentaglio le nostre criptovalute. Carta, penna e un luogo sicuro sono una scelta retrò ma perfetta.

Seed phrase Phantom Wallet crypto

Mai condividere la seed phrase, MAI. Chiunque ne è in possesso ha accesso totale ai fondi depositati sul wallet.

Dopo aver salvato la frase, spuntiamo la casella e clicchiamo su Continua.

Seguiranno un paio di ulteriori passaggi in cui dovremo limitarci a proseguire.

La procedura è terminata: Phantom è pienamente operativo!

"Configurazione semplicissima e veloce: si parte con il piede giusto!"

Importare un vecchio wallet Phantom

Torniamo al punto del paragrafo precedente in cui abbiamo avviato la creazione di un nuovo portafoglio. Se avessimo già un wallet Phantom potremo recuperarlo cliccando sul pulsante Ho già un portafoglio. Ciò può accadere quando:

  • Vogliamo importare il portafoglio già esistente su un nuovo device.
  • Abbiamo la necessità di ripristinare il wallet, ad esempio dopo un problema tecnico o una disinstallazione non voluta.

Dopo aver pigiato sul pulsante ci verrà chiesto di inserire la seed phrase.

Come dicevamo in precedenza, se non ne fossimo in possesso non saremmo in grado di procedere. Le 12 parole sono indispensabili, non c’è alcun modo di aggirarle.

Inseriamo la frase, confermiamo e scegliamo una nuova password. Questa sarà ovviamente valida solo per il dispositivo da cui stiamo effettuando la procedura.

Tutto fatto: siamo pronti a inviare e ricevere criptovalute con il wallet Phantom preesistente.

"Importare un vecchio wallet Phantom? Nessun problema: servono solo seed phrase e 2 minuti del nostro tempo"

Collegare Phantom wallet a una DApp

La procedura per connettere il wallet Phantom a una DApp è immediata e priva di difficoltà.

Dopo essere entrati nel sito dell’applicazione in questione, dovremo solo cliccare sul pulsante Connect, Connect wallet o simile. A parte la questione semantica, l’iter è lo stesso per tutte le piattaforme.

A questo punto apparirà un elenco di wallet supportati da cui selezionare Phantom.

Come ultimo passaggio, forniamo la password e il gioco è fatto: saremo pronti a lavorare.

Qualsiasi azione andremo a compiere sulla piattaforma richiederà un’autorizzazione dal wallet. Nessuna crypto potrà uscire dalle nostre tasche senza prima aver dato il via libera: ricordiamolo sempre e prestiamo attenzione a quello che facciamo.

Dalle impostazioni di Phantom, sotto la voce App affidabili (immagine qui sotto) potremo eventualmente revocare le autorizzazioni fornite ai vari protocolli DeFi.

Collegare Phantom wallet a una DApp

Inviare e ricevere criptovalute

Finalmente arriviamo al paragrafo più importante, dedicato a come inviare e ricevere criptovalute tramite il wallet Phantom.

Prima di iniziare, su blockchain Solana qualsiasi transazione richiederà il pagamento di una piccola gas fee tramite la coin nativa SOL. Se non ne avessimo a disposizione, nessun problema: basta inviarne da un altro wallet oppure acquistarne su un exchange.
Nel caso non sapessi quale piattaforma utilizzare, consigliamo FTX e Binance, tra i principali exchange crypto al mondo. Iscrivendoti tramite i link appena forniti avrai diritto a degli sconti sulle commissioni 🙂 .

Per ricevere criptovalute sul wallet Phantom è sufficiente indicare l’indirizzo del wallet nel form apposito. L’indirizzo, address in inglese, è un po’ come l’IBAN di un conto bancario: è indispensabile per poter procedere.
Ad esempio, se da Binance volessimo inviare dei Solana (SOL) sul nostro wallet, dovremo semplicemente fornire l’indirizzo dello stesso. Quest’ultimo è sempre in bella mostra nella parte alta del wallet Phantom (in forma abbreviata, vedi immagine qui sotto); cliccandoci sopra si incolla l’intera stringa, scelta caldamente consigliata per evitare errori di trascrizione.

Address Phantom wallet Solana

Ora vediamo come inviare coin e token. Anche questa operazione non richiede più di un minuto e l’unica cosa a cui prestare attenzione è la corretta compilazione dei campi.

Inviare criptovalute wallet Phantom Solana

Dalla pagina principale di Phantom (qui sopra), clicchiamo sulla criptovaluta da inviare.
Nel nostro caso, trattandosi di un wallet che stiamo impiegando solo per scopi didattici, Solana SOL sarà l’unica opzione a disposizione.
Ovviamente potremmo aggiungere nuove valute all’elenco: dovremmo solo cliccare su Gestisci l’elenco dei token e cercare quello desiderato dall’apposita barra di ricerca.

Inviare coin e token Solana wallet

Dopo aver scelto quale valuta spedire, pigiamo sul pulsante Invia (vedi sopra) per passare alla pagina da cui sarà possibile inserire gli estremi del destinatario.

Come inviare criptovalute su Solana

Nel riquadro Indirizzo SOL del destinatario andrà inserito l’address del wallet a cui inviare i fondi.

In Importo indicheremo invece la quantità desiderata.

Clicchiamo su Avanti e confermiamo per concludere l’operazione. Solana è una blockchain rapida: salvo momentanee interruzioni del servizio, in pochi secondi dovremmo concludere con successo l’invio.

Collezionabili su Phantom wallet

Phantom è un software davvero completo che supporta anche gli NFT.

Dal menu posizionato in basso al wallet, cliccando sul pulsante suddiviso in quattro quadratini si accede alla sezione dedicata.

Il bello è che Phantom suddivide in automatico i non-fungible token in base alle collezioni di cui fanno parte: ordine assicurato!

Dove acquistare NFT su Solana? Ci sono diverse piattaforme ma sicuramente OpenSea è il primo nome che viene in mente. Dopotutto si tratta del marketplace NFT leader indiscusso.

OpenSea nasce su blockchain Ethereum, per poi espandersi e includere Polygon, Klaytn e più recentemente Solana. La vasta scelta rende la piattaforma una tappa obbligata per appassionati e curiosi dell’arte digitale.

In alternativa, Solana dispone di altri portali quali Solanart e Solsea. Non resta che navigare e cercare il posto giusto per comprare e vendere NFT, ovviamente stando sempre attenti ad affidabilità e sicurezza.

"Appassionati di NFT? Nessun problema: il wallet Phantom li supporta!"

Exchange crypto interno

Phantom dispone di un exchange interno in cui scambiare criptovalute. In verità non si tratta proprio di un exchange: il software si appoggia a piattaforme esterne e ricarica una fee per il servizio.

Lo swap di coin e token ricalca quello di altri portali:

  • Selezioniamo l’asset in nostro possesso da scambiare.
  • Scegliamo la crypto che vogliamo ottenere in cambio.
  • Indichiamo la quantità di una delle due valute.
  • Verifichiamo i dati e confermiamo tramite il pulsante posizionato in basso al box.

Una sola raccomandazione: occhio alle commissioni. Infatti, è improbabile riuscire a beneficiare di condizioni migliori rispetto a quelle che troveremmo operando direttamente dalla piattaforma.

In aggiunta, appoggiandosi a terze parti andremmo a esporci alle loro eventuali criticità. Prudenza, tutto qui.

Solana dispone di ottimi DEX come Raydium, Saber e Orca per scambiare criptovalute. Qualsiasi sia la scelta, troverai certamente fee contenute e un’ottima esperienza d’uso.

Exchange crypto interno

Impostazioni di Phantom wallet

Cliccando sull’icona raffigurante l’ingranaggio eccoci nelle impostazioni del wallet. Vediamole in carrellata, dall’alto verso il basso:

  • Lingua di visualizzazione: come suggerisce il nome, da qui potremo cambiare l’idioma.
  • Rubrica: accedendo e cliccando sul pulsante “+” sarà possibile inserire un address e relativa etichetta. Questo verrà aggiunto alla rubrica, così da averlo a disposizione quando ne avremo bisogno. La rubrica è perfetta per contenere gli address con cui interagiamo più frequentemente, evitandoci di dover ogni volta copiare-incollare-controllare la stringa alfanumerica.
  • App affidabili: area da cui visualizzare (ed eventualmente eliminare) le applicazioni collegate al wallet.
  • Cambia rete: di default, Phantom è impostato sulla Mainnet di Solana, cioè la blockchain vera e propria. Se ne avessimo bisogno, in quest’area potremo spostarci su altre chain, come ad esempio la Testnet (riservata alle prove).
  • Security & privacy: innanzitutto, qui si può cambiare la password. Si aggiungono poi altre impostazioni fra le quali il timer di blocco automatico. I settaggi di partenza sono già perfetti così, maneggiare solo se indispensabile.
  • Preferred Explorer: Phantom ci consente di scegliere il blockchain explorer con cui andrà a interfacciarsi. Di default è impostato Solscan, il più noto.

Seguono poi dei pulsanti differenti, tutti legati agli aspetti di sicurezza.

  • Esporta chiave privata, lo suggerisce il nome, ci permetterà di copiare e incollare la chiave privata del wallet.
  • Mostra frase di recupero segreta è invece il luogo dove rivedere la propria seed phrase. Prima di visualizzarla ci verrà chiesta la password.
  • Rimuovi portafoglio non ha bisogno di spiegazioni.
  • Resetta frase di recupero segreta riporterà Phantom wallet alle impostazioni di partenza.

Phantom wallet: la scelta perfetta

Alla luce di quanto visto possiamo affermare che Phantom è il wallet perfetto per gli utenti Solana.

A convincere è soprattutto la compatibilità con la maggior parte delle applicazioni decentralizzate in circolazione. In più, la facilità d’uso lo rende uno strumento perfetto anche per i meno esperti.

Per chi volesse optare per altro, le alternative non mancano: nomi come Solflare e Sollet sono parecchio conosciuti nell’ambiente.

Ciononostante, salvo esigenze particolari, questo wallet rappresenta la scelta vincente.

Chiudiamo con una buona notizia: Phantom supporta Ledger, l’hardware wallet di riferimento. Se vuoi saperne di più, ecco un nostro articolo sul modello di punta, Ledger Nano X. Qui sotto troverai invece una recensione completa sull’ultimo arrivato, Ledger Nano S Plus.

Per acquistarne uno, ecco il link al negozio Ledger.

Utilizzi o hai utilizzato Phantom? Come ti trovi? Lasciaci un commento sui nostri social. A presto!


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 16,421.99
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,210.77
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 300.92
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.393812
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.102357
cardano
Cardano (ADA) $ 0.310385
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.835267
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.28
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,193.44
litecoin
Litecoin (LTC) $ 75.83
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
dai
Dai (DAI) $ 0.999281
okb
OKB (OKB) $ 20.43
tron
TRON (TRX) $ 0.053681
solana
Solana (SOL) $ 13.62
uniswap
Uniswap (UNI) $ 5.48
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 12.54
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.34
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.83
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 16,375.07
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.11
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.61
the-open-network
The Open Network (TON) $ 1.72
monero
Monero (XMR) $ 138.21
stellar
Stellar (XLM) $ 0.088800
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.10
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.239399
quant-network
Quant (QNT) $ 112.80
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.063580
apecoin
ApeCoin (APE) $ 4.14
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.34
vechain
VeChain (VET) $ 0.018586
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.61
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.049431
flow
Flow (FLOW) $ 1.11
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 3.93
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 42.38
eos
EOS (EOS) $ 0.913107
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000160
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.934588
huobi-token
Huobi (HT) $ 7.05
chain-2
Chain (XCN) $ 0.042536
tezos
Tezos (XTZ) $ 0.985254
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.565408
chiliz
Chiliz (CHZ) $ 0.163685
aave
Aave (AAVE) $ 61.46