6 min read

Ledger Nano X: la cassaforte per le tue crypto

Ledger Nano X è un hardware wallet di semplice utilizzo che permette di detenere al suo interno numerose criptovalute proteggendole da possibili attacchi hacker

Ledger Nano X: la cassaforte per le tue crypto

Ledger Nano X: cos'è e come funziona?

Ledger Nano X è sicuramente il più famoso ed utilizzato tra gli hardware wallet. Quando si parla di crypto, infatti, non c’è cosa più importante che tenere le proprie chiavi private al sicuro. In questo, ci vengono in aiuto alcuni wallet specifici definiti “Cold” o “Hardware“, come appunto Ledger Nano X, che sono dei veri e propri dispositivi fisici in grado di firmare le transazioni offline, senza mai esporre le nostre chiavi private.

La scelta di usare un hardware wallet è perfetta per chi decide di voler holdare tutte o parte delle proprie criptovalute, vale a dire detenerle senza compra/vendita frequente. Sicuramente, un trader che opera quotidianamente, più volte al giorno, non troverà comodissimo l’utilizzo di un hardware wallet.

Andiamo a scoprire il leader nel settore, Ledger Nano X, a cominciare dalla sua storia.

L’azienda è stata fondata nel 2014 da Joel Pobeda, Eric Larchevěque, Nicolas Bacca e Thomas France, e gestisce un mercato di 180 milioni di Dollari grazie ad il suo design puro e ottimale integrato al famosissimo wallet.

Ma perché un Hardware Wallet ci protegge da eventuali hacker? Perché, vista la presenza di una componente hardware, cioè fisica, anche se l’hacker riuscisse a prendere il controllo del nostro computer, non avrebbe la possibilità di spostare le criptovalute all’esterno del nostro wallet, poiché la conferma finale di questo trasferimento può essere fatta solo e solamente con il dispositivo fisico.

Iniziamo con il tutorial.

Cos'è un Wallet?

Un wallet equivale ad un portafoglio dove possiamo inserire le chiavi private delle nostre criptovalute ed esserne gli unici responsabili e proprietari.

Esistono due tipi di wallet: custodial e non custodial.
Il primo non ci dà la proprietà sulle nostre valute, anche se potremo utilizzarle, la seconda tipologia invece si.

Capire la differenza tra questi due wallet è fondamentale per avere ben chiaro i diritti e i doveri che avremo sulle nostre monete digitali.
Per questo, vi consiglio di leggere questo articolo.

Scegliere la tipologia di Ledger

Attualmente esistono due tipologie di Ledger in commercio, Ledger Nano X e Ledger Nano S. Le loro funzioni sono simili, l’unica vera differenza tra i due riguarda la memoria del dispositivo.

Il Ledger più economico è il Nano S, che supporta circa 3 applicazioni diverse, mentre il Nano X, top di gamma, arriva a supportarne addirittura 100. Le applicazioni ci consentono di supportare diverse blockchain all’interno del nostro dispositivo, ad esempio, se volessi inserire all’interno del mio Nano S BTC, ETH,DOT,ADA e XLM, non potrei farlo perché dovrei scaricare all’interno del Ledger 5 applicazioni diverse. Invece, se volessi inserire solo token Erc-20 mi basterà scaricare l’applicazione di Ethereum.

La capacità di memoria riguarda solo ed esclusivamente le applicazioni, non il numero di criptovlute all’interno del mio wallet. Non ci sarà differenza se andrò ad inserire 1 o 100 BTC all’interno del Ledger Nano X o S.

In vista di questo, è bene valutare di quante blockchain diverse abbiamo bisogno per scegliere se optare per Nano X o Nano S.

Scegliere la tipologia di Ledger

Ledger Live: come creare un nuovo Wallet

Puoi acquistare il tuo Ledger usando questo codice: https://shop.ledger.com/?r=683bbe36b587

Dopodiché, la prima cosa che dobbiamo fare una volta scartato il nostro nuovo Ledger, è andare sul sito ufficiale e scaricare l’applicazione Ledger Live.

Ledger Live rappresenta il wallet ufficiale di Ledger, che ci guida passo passo verso l’inizializzazione del nostro dispositivo.

Dopo aver fatto il download dell’app, l’installazione e aver aperto l’applicazione ci apparirà una finestra con diverse scelte. L’applicazione è veramente semplicissima e vi guiderà step-by-step spiegandovi esattamente cosa dovete fare per configurare il dispositivo e di cosa avrete bisogno (es. Pin code e altro).

Dovremo selezionare quale dispositivo vogliamo configurare tra quelli disponibili nella gamma Ledger, quindi scegliere in funzione del dispositivo che abbiamo acquistato.

Colleghiamo l’hardware wallet al pc: da qui in avanti, si prosegue l’installazione direttamente dal dispositivo fisico (il Ledger) e non più dall’applicazione sul computer.

Potremo spostarci tra i vari messaggi del sistema tramite i due tasti, presenti sul dispositivo, e per confermare le operazioni ci basterà premerli contemporaneamente. Per accedere al menù principale, invece, dovremo tenerli premuti per qualche secondo.

Capito come funziona il dispositivo, dovremo scorrere col tasto destro fino a che non apparirà sul nostro display l’indicazione “Set up as new device“, con il simbolo del +.

Il dispositivo ci chiederà di scegliere un codice PIN da 4 a 8 cifre: dovremo inserire una sequenza di numeri scelti da noi che ovviamente dovranno essere memorizzati per poter accedere nuovamente in futuro.

Conclusa questa fase, l’applicazione ci darà le 24 parole di recupero (Seed Phrase) che ci serviranno in caso perdessimo il Ledger oppure volessimo importare le chiavi private di questo wallet all’interno di un altro. Anche in questo caso, ricordati di conservare la Seed Phrase con il più alto livello di sicurezza che tu possa applicare. Se un hacker riuscisse ad entrare in possesso della tua chiave di accesso, nemmeno la presenza del dispositivo fisico potrebbe evitare il furto delle criptovalute contenute all’interno.

Ledger fornisce almeno 3 fogli su cui potete scrivere le vostre 24 parole di recupero. Il consiglio è di scriverle e conservare il foglio in un’altra locazione rispetto a quella in cui tenete il dispositivo hardware.

Per confermare, una volta terminato il passaggio visto in precedenza il dispositivo vi chiederà di reinserirle.

Adesso la nostra fase di inizializzazione è finalmente compiuta e possiamo accedere alla applicazione del dispositivo che, nel frattempo, avrà terminato il processo di installazione dell’hardware.

La prima schermata che visualizzeremo è quella in cui dovremo confermare le prime due domande e successivamente controllare se il nostro dispositivo è autentico. Per farlo, non dovremo fare altro che cliccare da app sul tasto blu “Check now” e poi confermare attraverso l’hardware. Se il dispositivo è autentico, vedremo la scritta “Your device is genuine

Finita anche questa fase, potremo impostare una password per l’applicazione, in questo modo avremo sia un PIN che protegge il nostro dispositivo fisico, che una password che protegge la nostra applicazione.

Confermiamo anche i dati e le impostazioni di privacy che ci richiede il software e potremo finalmente accedere alla Home del dispositivo e mettere in sicurezza le nostre criptovalute.

Ledger Live: come importare un vecchio wallet

Se vogliamo importare un wallet già esistente all’interno del nostro nuovo Ledger, ci basterà accedere all’applicazione Ledger Live e, nella fase di lancio, scegliere “Restore your recovery phrase on a new device” (evidenziato nell’immagine).

Ovviamente, come conferma dovremo inserire all’interno dell’applicazione la Seed Phrase di un altro wallet per importare le sue chiavi private all’interno del Ledger.

Schermata Principale

Nella schermata principale di Ledger Live, possiamo riconoscere fin da subito il design innovativo e minimale dell’applicazione, molto pulito e funzionale. Da qui, sarà possibile muoverci verso le varie funzioni dell’applicazione che elenchiamo brevemente:

  • Portfolio (Home): possiamo vedere i balance all’interno del nostro dispositivo, le applicazioni supportate e anche uno storico delle transazioni. Da qui è possibile anche aggiornare il nostro dispositivo, cosa fondamentale per garantirne la sicurezza.
  • Accounts: in questa finestra è possibile accedere a ciascun account, visualizzare i rendimenti che hanno avuto le nostre coin dal giorno in cui sono state versate nel nostro account ad oggi, oppure visualizzare le varie transazioni effettuate su ogni singola coin.
  • Send: funzione che ci permette di inviare criptovalute.
  • Receive: funzione che ci permette di ricevere criptovalute.
  • Buy/Sell: possibilità di comprare criptovalute con FIAT Money attraverso il loro partner Coinify e di vendere attraverso l’applicazione integrata exchange.
  • Swap: possibilità di scambiare le nostre coin tramite l’applicazione integrata exchange.
  • Lend: possibilità di mettere a rendita alcune delle nostre criptovalute attraverso la piattaforma di DeFi Compound.
  • Manager: qui possiamo vedere tutte le applicazioni installate e non sul nostro dispositivo e anche la capacità di memoria disponibile su di esso.

Schermata Principale

Portfolio: visualizzare il portafoglio

Schermata classica simile in quasi tutti i wallet che ci permette di vedere la totalità dei nostri saldi depositati, il rendimento che essi hanno avuto e aggiornare il nostro dispositivo.

Vale la pena di soffermarsi ancora una volta sull’importanza che ha l’aggiornamento di un hardware wallet: essa è fondamentale per garantirne il corretto funzionamento e quindi la sicurezza. Data la possibilità di subire attacchi hacker attraverso la vostra casella di posta elettronica (phishing), consigliamo di aggiornare il dispositivo sempre e solo attraverso l’applicazione e solo quando compare la notifica di segnalazione.

Per avviare l’aggiornamento vi basterà cliccare sul tasto “Download Update“.

Scorrendo verso il basso potrete vedere le allocazioni dei vostri asset e le operazioni svolte in passato, avendo anche la possibilità di analizzarle attraverso un explorer.

Accounts: gestisci i tuoi account

In questa finestra è possibile accedere ad ogni account all’interno del nostro dispositivo, e quindi di poter gestire ogni singola moneta in maniera diversa.

Abbiamo anche la possibilità di aggiungere un account diverso da quelli che abbiamo già registrato. Un account non è altro che l’address in cui vogliamo depositare le nostre criptovalute. Ledger Live ci consente di creare numerosi account diversi anche per la stessa coin, così da poter dividere le valute al suo interno come più ci piace. Il tutto senza dover necessariamente scaricare più applicazioni.

Ad esempio, qua sotto potete vedere l’immagine di un address Ledger Live con più account Bitcoin al suo interno.

Accounts: gestisci i tuoi account

Send e Receive: inviare o ricevere monete

Attraverso le funzioni di Send e Receive possiamo rispettivamente inviare o ricevere criptovalute da o a questo dispositivo.

La procedura è abbastanza semplice, vediamone i passi principali:

Per Inviare:

  • Cliccare sul tasto “Send”
  • Selezionare la tipologia di token
  • Copiare l’address a cui vogliamo inviare le monete (tenete a mente che dovrete scegliere il network giusto e inviare le monete ad un address compatibile o potreste perdere le vostre monete)
  • Selezionare la quantità di token da inviare
  • Confermare col dispositivo (doppio click sulla conferma visualizzabile sul dispositivo hardware)

Per Ricevere:

  • Cliccare sul tasto “Receive”
  • Selezionare la tipologia di token
  • Confermare col dispositivo (doppio click sulla conferma visualizzabile sul dispositivo hardware)
  • Copiare l’indirizzo fornito da Ledger

Buy/Sell Crypto: acquistare e vendere asset digitali

Attraverso questa funzione di Ledger potremo acquistare e vendere criptovalute con valute FIAT, grazie al partner Coinify che integra questa ulteriore possibilità nell’applicazione.

Farlo sarà abbastanza semplice, infatti ci basterà cliccare sul tasto “Buy/Sell crypto” sempre all’interno dell’applicazione Ledger Live e accederemo ad una finestra in cui la prima cosa che ci verrà chiesta sarà scegliere tra la vendita o l’acquisto dell’asset digitale. Una volta scelta una di queste due strade, questo è ciò che visualizzeremo:

 

Per farlo, vi basterà scegliere quanto acquistare, fare il Log In attraverso il vostro account Ledger e poi inserire le vostre coordinate bancarie così da poter procedere al pagamento.

Per quanto questo metodo sia estremamente sicuro rispetto al classico acquisto/vendita e spostamento attraverso l’exchange, si tratta di un servizio molto costoso in termini di fees. Se possiamo scegliere un metodo più economico, perché non farlo?

Potete cercare nei vari tutorial delle piattaforme di CeFi, un trucco per risparmiare sulle fees nel passaggio da e verso Ledger, utilizzando il Withdraw gratuito delle piattaforme di lending.

Swap: scambiare monete digitali

Attraverso la funzione Swap di Ledger Live sarà possibile interagire attraverso l’estensione dell’applicazione “Exchange” per collegarci a Changelly, che ci permetterà di scambiare le nostre valute, pagando una fees (network fees+exchange fees 0,25%).

Anche in questo caso, è tutto molto semplice ed immediato, soprattutto se avete già eseguito degli swap in altre applicazioni prima d’ora.

Come potete vedere, basterà inserire a sinistra il token che vogliamo scambiare e a destra ciò che vogliamo ricevere alla fine di questa transazione.

L’unico cambiamento che noto rispetto ad altre tipologie di swap è la possibilità di scegliere se vogliamo un cambio con “Floating Rate” oppure “Fixed Rate“:

  • Floating Rate: il cambio tra le due valute varia in funzione delle attuali condizioni del mercato e varia ogni secondo.
  • Fixed Rate: il cambio tra le due valute rimane costante per 30 secondi, dopodiché sarà necessario aggiornarlo.

Swap: scambiare monete digitali

Lend: metti a rendita le tue valute

Tramite la funzione Lend che Ledger Live ci mette a disposizione, possiamo mettere a rendita le nostre monete mediante l’uso di Compound, una delle più famose piattaforme di Lending e Borrowing esistenti ad oggi. Ci basterà infatti scaricare l’estensione del Ledger ” Exchange” per poter sbloccare questa funzionalità.

Oltre alla possibilità di mettere a rendita DAI/USDC/USDT, potremo anche utilizzare parte delle nostre valute per creare un collaterale e aprire un prestito sempre attraverso la piattaforma di DeFi Compound. Se vuoi approfondire il funzionamento delle piattaforme DeFi, ti consiglio di leggere questo articolo dedicato.

Scendiamo adesso ai dettagli per capire come poter fare ciascuna delle due cose.

Per mettere a rendita le nostre monete ci basterà cliccare sul tasto “Lend” (rettangolo rosso) all’interno dell’ applicazione e cliccare poi sul tasto “Lend” accanto a ciascuna delle stablecoin sopra indicate. Ora ci basterà seguire le indicazioni dell’applicazione e, in ultimo, confermare.

Per aprire un prestito, invece, dovremo andare nella sotto sezione “Opened Loans” e aver depositato le coin disponibili al servizio, ovvero DAI/USDC/USDT, per poter prendere un prestito di rapporto 1,5:1 attraverso Compound. Questo prestito avrà ovviamente un interesse da pagare annualmente e la possibilità di essere chiuso prima del tempo.

Per compiere questa seconda funzione di chiusura del debito, dovremo prima di tutto andare nella sotto-sezione “Closed Loans” e, una volta lì, depositare all’interno del Ledger la somma di monete prese in prestito sommata all’interesse richiesto dalla piattaforma. In cambio avremo indietro il nostro collaterale.

Lend: metti a rendita le tue valute

Manager: gestisci le tue applicazioni

In questa parte dell’applicazione possiamo gestire la memoria del dispositivo, installare o disinstallare le varie applicazioni che ci permettono di detenere le chiavi private al suo interno.

Inoltre, attraverso questa finestra sarà anche possibile scaricare le varie applicazioni (come per esempio Exchange) che ci danno la possibilità di sbloccare nuove funzioni per la nostra app.

Ricordatevi che per disinstallare le applicazioni dal Ledger vi basterà cliccare sulla sotto categoria “Apps Installed” e poi cliccare sull’icona del cestino sulla destra di ciascuna app.

Manager: gestisci le tue applicazioni

Impostazioni

Per accedere alle Impostazioni all’interno di Ledger clicchiamo sulla classica icona dell’ingranaggio in alto a destra nell’applicazione.

Una volta all’interno, abbiamo diverse opzioni:

  • General: possibilità di personalizzare la vostra Home
  • Accounts: da qui è possibile esportare il nostro account, salvare la nostra cronologia di azioni svolte, modificare il numero di conferme di cui ha necessità il Ledger per compiere un’azione
  • Version: è possibile vedere la versione del nostro Ledger e i termini e condizioni accettati
  • Help: in questa finestra è possibile avere tutte le specifiche e le informazioni ricevere supporto da parte dell’applicazione, oltre ad un link che rimanda alla pagina del support Ledger
  • Experimental Features: possibilità di attivare funzionalità innovative, e non ancora testate al 100%, del nostro Ledger. Tra queste vediamo la possibilità di connettere un full node di Bitcoin, la possibilità di tradurre le scritte dell’applicazione nella propria lingua e molte altre.

Impostazioni

Conclusioni e recensioni di Ledger Wallet

Come già detto in precedenza, Ledger Live è una delle applicazioni più usata dalle persone che investono in criptovalute e, infatti, il funzionamento dell’applicazione è impeccabile.

Le operazioni sono molto intuitive per l’utente e sicuramente il rapporto qualità/prezzo di questo hardware wallet è imbattibile. L’unico limite del dispositivo a costo più basso (Ledger NANO S), rispetto ai suoi competitor, è la scarsa memoria che ci permetterà di detenere al suo interno massimo 3/4 criptovalute diverse.

Comunque, spendendo qualche decina di euro in più potrete passare alla versione NANO X che invece ha una memoria molto più ampia.

Ledger è un dispositivo molto comodo anche in termini di tascabilità. Durante il suo utilizzo non abbiamo avuto problemi, né necessità di contattare l’assistenza. Questo hardware wallet fa certamente al caso vostro se volete proteggere i vostri asset digitali senza dover spendere una fortuna.

Se volete avere altre informazioni per capire meglio come funzionano i wallet e le diverse tipologie che li contraddistinguono potrete cliccare qui, e verrete rimandati alla pagina di introduzione.


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 42,365.00
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,232.09
binance-coin
Binance Coin (BNB) $ 477.34
tether
Tether (USDT) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 1.59
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
solana
Solana (SOL) $ 141.05
xrp
XRP (XRP) $ 0.767649
polkadot
Polkadot (DOT) $ 25.83
terra-luna
Terra (LUNA) $ 77.57
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.172983
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 87.10
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000029
matic-network
Polygon (MATIC) $ 2.23
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
cosmos
Cosmos (ATOM) $ 39.69
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 42,405.00
crypto-com-chain
Crypto.com Coin (CRO) $ 0.448384
chainlink
Chainlink (LINK) $ 23.98
near
Near (NEAR) $ 17.97
terrausd
TerraUSD (UST) $ 1.00
litecoin
Litecoin (LTC) $ 152.18
dai
Dai (DAI) $ 1.00
algorand
Algorand (ALGO) $ 1.35
uniswap
Uniswap (UNI) $ 16.86
fantom
Fantom (FTM) $ 2.96
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 384.70
tron
TRON (TRX) $ 0.071012
okb
OKB (OKB) $ 26.50
stellar
Stellar (XLM) $ 0.258396
ftx-token
FTX Token (FTT) $ 44.65
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 30.12
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,224.06
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 77.25
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.271828
vechain
VeChain (VET) $ 0.075797
magic-internet-money
Magic Internet Money (MIM) $ 0.998546
compound-ether
cETH (CETH) $ 64.71
filecoin
Filecoin (FIL) $ 29.20
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 4.64
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 31.51
theta-token
Theta Network (THETA) $ 3.99
decentraland
Decentraland (MANA) $ 2.92
monero
Monero (XMR) $ 214.48
elrond-erd-2
Elrond (EGLD) $ 189.30
harmony
Harmony (ONE) $ 0.320833
klay-token
Klaytn (KLAY) $ 1.39
tezos
Tezos (XTZ) $ 4.08
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.78
helium
Helium (HNT) $ 32.80