5 min read

Azioni, obbligazioni & co. : tutti gli asset finanziari

Criptovalute, azioni, materie prime... quali e quanti sono gli asset finanziari? Ecco un elenco di quelli più importanti

Azioni, obbligazioni & co. : tutti gli asset finanziari

Asset: viaggio dalle azioni ai fondi

Dalle azioni alle criptovalute, passando per obbligazioni e materie prime, gli asset finanziari rappresentano un panorama eterogeneo e intricato.

In tantissimi nostri approfondimenti ricorriamo spesso alla parola asset. Questa però si declina in differenti sottocategorie che investitori e trader dovrebbero ben conoscere.

Di per sé, l’asset è qualcosa che può essere detenuto e scambiato sui mercati. Scopo finale? Ovviamente il potenziale profitto che l’investitore potrebbe intascare.
Questa definizione è la sola caratteristica comune dei vari asset. Infatti, dopo un’ulteriore distinzione tra materiali e immateriali, si differenziano parecchio tra loro.

Oggi ci occuperemo proprio delle tipologie di asset. Li elencheremo e descriveremo, includendo come sempre dimostrazioni ed esempi pratici. Sarà una lettura leggera ma comunque interessante e soprattutto utile. Perciò, mettiti comodo e goditi questo breve viaggio tra gli asset finanziari.

Azioni

Partiamo con il pezzo grosso: le azioni. Esse rappresentano una delle più note tipologie di asset finanziario, una presenza fissa nei portafogli di pressoché ogni investitore.

L’azione consiste in una quota della relativa società. Immaginando che esistano 10000 azioni Saipem, acquistandone 1000 avremmo il possesso del 10% del capitale azionario. Ne consegue che:

  • Avremo diritto di parola e voto nell’assemblea dei soci.
  • In base all’azienda, potremmo ricevere parte dei proventi (dividendi).

In aggiunta, le variazioni positive (o negative) nel prezzo ci faranno conseguire guadagni, così come perdite.

L’esempio appena fatto è davvero molto semplificato ma il concetto è corretto. Nella realtà, ogni azienda stabilisce soglie e regole ben precise riguardo le assemblee, i dividendi e via dicendo.

Le azioni sono scambiate intensamente anche dai trader con finalità speculative.
Ecco quindi che si aprono le porte a operatività non solo long e di lungo periodo, ma anche a short (vendita allo scoperto), leve, derivati finanziari e strategie su intervalli temporali anche brevissimi.

Questo asset richiede esperienza e disponibilità di tempo per un controllo costante.
Seppur non siano criptovalute, anche i titoli azionari sono soggetti a volatilità talvolta elevata. I rischi sono piuttosto alti, così come i potenziali guadagni.

Dalle azioni Nio alle azioni Enel, monitoraggio e analisi tecnica richiedono uno strumento completo e professionale.
Non abbiamo dubbi sulla scelta: TradingView, il miglior tool in circolazione per studiare grafici, indicatori e dati su tantissimi asset.
L’account gratuito offre buone funzionalità ma impone alcuni limiti. Utilizzando questo referral TradingView si ottiene l’accesso a sconti molto interessanti per sugli abbonamenti premium.

"L'azione consiste in una quota della relativa società"

Obbligazioni

Via un gigante, sotto con un altro: le obbligazioni, anch’esse diffusissime soprattutto nei portafogli di investimento a basso rischio.

Le obbligazioni possono essere emesse sia da soggetti privati che pubblici.

Chi acquista l’obbligazione acquisisce il diritto di ricevere una certa somma alla scadenza. Questa consiste nel capitale versato inizialmente, addizionato di una rendita.
Chi emette l’obbligazione incassa immediatamente liquidità che dovrà poi restituire con gli interessi. Di fatto, si tratta di un prestito, è evidente il meccanismo creditore-debitore.

Come suggerisce il nome, un’obbligazione obbliga chi la emette a rendere la somma in questione. Nella maggior parte dei casi questo è vero e qui si spiega il rischio sensibilmente inferiore rispetto alle azioni; d’altro canto però anche il guadagno è limitato.

Tuttavia può capitare che anche le obbligazioni portino ingenti perdite. Solitamente ciò accade quando il soggetto emittente fallisce o comunque non è in grado di ripagare il debito.
Basti pensare alle obbligazioni Venezuela. Il Paese centramericano vive da tempo una drammatica crisi economica, politica e sociale. Da anni, i titoli obbligazionari sottoscritti anche dagli investitori italiani non generano interessi; in aggiunta, quelli scaduti non hanno portato ad alcun rimborso.
Una brutta vicenda che insegna quanto anche gli asset più sicuri possano non esserlo in determinate situazioni.

"Le obbligazioni consistono di fatto in un prestito e generalmente offrono un elevato grado di sicurezza"

Criptovalute

Non potevamo trascurare le “nostre” criptovalute, asset in rapida diffusione anche nelle tasche degli investitori più tradizionali.

Sappiamo bene che una definizione di crypto sarebbe limitativa. Questo perché coin e token sono solo la punta di un iceberg decisamente più strutturato: pensiamo a tutte le soluzioni blockchain, alle tecnologie messe in campo, alle varianti NFT, fino alle possibili applicazioni del metaverso.

A oggi, nella top 3 delle criptovalute troviamo bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e Tether (USDT). Le prime due sono coin classiche, soggette a oscillazioni di prezzo anche marcate; la terza è invece una stablecoin e il suo valore resta fissato a 1 dollaro americano.

Dove comprare cripto valute? Abbiamo due opzioni principali a disposizione.

  • Mediante un exchange tradizionale, noto come CEX. Menzioniamo Binance, FTX e Bitget, dalle fee contenute e ampia proposta. Interessante anche Bitpanda, soprattutto per coloro che cercano una soluzione pratica, semplice e non limitata alle crypto.
  • Tramite un exchange decentralizzato (DEX). Qui si entra in ambiente DeFi (finanza decentralizzata) e si deve possedere un minimo di conoscenza per muoversi senza rischi. Per imparare le basi, ecco il nostro Corso sulla DeFi, gratuito e per tutti.

Vuoi entrare nel mondo delle criptovalute ma non sai da dove iniziare? Il mio libro Investire in Bitcoin e Criptovalute fa proprio per te!
Il testo è acquistabile su Amazon (link affiliato, se lo utilizzi guadagnerò una commissione), sul sito ufficiale Hoepli Editore, in tutti i principali siti di editoria online e nelle librerie. Disponibile sia in versione cartacea che ebook.

"Le criptovalute sono figlie della rivoluzione blockchain in atto da alcuni anni a questa parte"

Valute tradizionali (Euro, Dollaro...)

Abbiamo parlato delle cripto valute, ora tocca alle monete tradizionali. Gli esempi non mancano: Euro, Dollaro, Sterlina, Yen

Le valute sono un asset a tutti gli effetti. Anzi, potremmo dire che sono l’asset per eccellenza in quanto utilizzate da tutti, scambiate continuamente e necessarie per comprare azioni, materie prime, crypto, fondi e obbligazioni.

Non solo: le oscillazioni nei tassi di cambio portano i trader a operare per approfittare di questi scostamenti.
Il trading sul cambio valute non è una novità e continuerà a tenerci compagnia. Attenzione però ai rischi: il Foreign Exchange Market (Forex) è un luogo pericoloso per i non esperti. Parliamo di un mercato over the counter dove operano squali che non guardano davvero in faccia a nessuno.
Insomma, stiamo alla larga se sprovvisti delle giuste conoscenze.

"Euro, Dollaro, Sterlina o Yen? Le valute tradizionali sono l'asset per eccellenza"

Commodities (materie prime)

La categoria delle commodities (materie prime) racchiude varianti merceologiche differenti tra loro.

Qui, prodotti agricoli come grano, caffè e soia si affiancano ai metalli, compreso il bene rifugio per eccellenza: l’oro. Si trovano inoltre petrolio, gas naturale e legna.

Le materie prime vengono regolarmente scambiate anche tramite derivati, soprattutto futures.

Nella maggior parte dei casi, la volatilità delle commodities non desta preoccupazioni.
A volte però si manifestano situazioni particolari che generano forti variazioni nei prezzi. Un caso è attuale: seppur stia tornando verso cifre più ragionevoli, il gas ha raggiunto costi incredibili a causa della guerra in Ucraina, delle tensioni internazionali e della crisi energetica.

Come tanti altri asset, la quotazione materie prime è consultabile su numerosi portali e strumenti dedicati (TradingView incluso).

"La categoria delle commodities (materie prime) racchiude varianti merceologiche differenti tra loro"

Fondi di investimento

I fondi di investimento hanno una peculiarità interessante ed esclusiva: al contrario delle realtà illustrate finora, essi creano dei panieri di alcuni asset, anche miscelando diverse categorie tra loro. Ad esempio, potrebbe esserci un fondo che ospita solo alcune obbligazioni, oppure che le combina a dei titoli azionari. In questo modo si trova il giusto compromesso tra rischio e rendimento e il cliente può scegliere ciò che ritiene adatto al proprio profilo.

Famosissimi i fondi immobiliari, dedicati proprio a questo settore così profittevole in determinate casistiche.

Dietro al fondo c’è una società che raccoglie i soldi dei clienti e li investe nei propri prodotti, trattando tutto come un unico grande capitale.

I fondi di investimento possono essere una buona scelta per chi non ha tempo e/o esperienza per operare sui singoli asset. Ricordiamo però che esistono sempre dei rischi che variano in funzione del prodotto scelto. Dopotutto gli asset che compongono un fondo sono quelli visti finora e i saliscendi sono dietro l’angolo.

Quali sono i migliori fondi di investimento? Tra i nomi celebri del settore menzioniamo BlackRock, Vanguard, SSGA (State Street Global Advisors) e Fidelity Investments. Esistono anche alternative nostrane consultabili sul sito di Borsa Italiana.

"I fondi di investimento possono essere una buona scelta per i meno esperti, a patto che se ne comprendano i rischi"

Asset: dalle azioni ai fondi, ora li conosci!

La carrellata sugli asset giunge alla fine.

Speriamo che quanto appreso possa essere un punto di inizio per studi sempre più approfonditi.

Sì perché ci sarebbe ancora tanto da dire. Per citarne una, non ci siamo soffermati sugli indici come S&P 500, Nasdaq e Dow Jones, importantissimi per fotografare l’andamento di un mercato. Seppur non si tratti di asset veri e propri, è possibile comprare e vendere prodotti che ne rappresentano l’andamento.

Per adesso fermiamoci pure qui, avremo modo di approfondire.

Nel caso volessi proseguire con lo studio, esplora il sito: troverai tanti materiali gratuiti sia sul mondo crypto che sul trading.


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 17,213.75
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,282.21
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 290.15
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 0.999947
xrp
XRP (XRP) $ 0.392304
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.098521
cardano
Cardano (ADA) $ 0.314453
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.925325
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.39
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,267.23
litecoin
Litecoin (LTC) $ 77.75
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
okb
OKB (OKB) $ 20.84
dai
Dai (DAI) $ 0.999425
tron
TRON (TRX) $ 0.054527
solana
Solana (SOL) $ 13.70
uniswap
Uniswap (UNI) $ 6.13
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 13.46
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.78
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 17,184.18
chainlink
Chainlink (LINK) $ 6.99
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 9.86
the-open-network
Toncoin (TON) $ 1.82
monero
Monero (XMR) $ 147.30
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.26
stellar
Stellar (XLM) $ 0.085491
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.98
quant-network
Quant (QNT) $ 123.04
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.064567
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.225160
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.44
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.71
apecoin
ApeCoin (APE) $ 3.93
vechain
VeChain (VET) $ 0.019056
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.048187
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 4.27
eos
EOS (EOS) $ 1.03
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 45.93
trust-wallet-token
Trust Wallet (TWT) $ 2.62
flow
Flow (FLOW) $ 1.04
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000173
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.589197
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 8.14
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.00
aave
Aave (AAVE) $ 62.98
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.876432
chain-2
Chain (XCN) $ 0.040556