10 min read

Cronos CRO: la coin firmata Crypto.com

Dopo un 2021 in netta crescita, la coin del famoso exchange sembra non volersi fermare: tutto merito dell'elevato valore intrinseco raggiunto nel tempo.

Cronos CRO: la coin firmata Crypto.com

Introduzione a CRO

In un 2021 caratterizzato dalla pioggia di all-time high, CRO è stata tra le principali rivelazioni.

Crypto.com è uno dei maggiori exchange di criptovalute, in continua espansione dopo una partenza svantaggiata rispetto alla concorrenza.

Questo gigante si caratterizza per due aspetti:

  • Investimenti nel marketing corposi e aggressivi, mirati a creare partnership con focus sul mondo dello sport.
  • Miglioramenti tecnici e offerta di servizi sempre più completa e curata.

Su quest’ultimo punto, nel tempo si sono aggiunti numerosi elementi: la blockchain Crypto.org, carte Visa dagli ottimi benefit per il cliente, DeFi Wallet, Supercharger e staking ne sono alcuni.

L’ultima arrivata della casa è Cronos chain, progettata con l’intento di dar vita alla finanza decentralizzata nell’ecosistema di Crypto.com.

In tutto ciò, qual è il ruolo di CRO?

La coin assolve diversi compiti in base all’operatività di ciascun utente. Può limitarsi a essere un asset da holdare, così come diventare la valuta tramite cui pagare delle gas fee.

L’interesse verso il mondo Crypto.com continua ad aumentare: dobbiamo restare al passo.

In questo approfondimento andremo a conoscere nello specifico ogni aspetto di CRO: dalla storia fino ai motivi per cui il sentimento generale è decisamente bullish.

Iniziamo quindi dalle basi con una brevissima occhiata alle tappe principali vissute dalla coin.

Storia della coin CRO

Crypto.com CRO nasce alla fine del 2018 come token ERC-20.

Il lancio della coin rientrò in un piano aziendale mirato all’espansione nel settore dei pagamenti. Infatti, lo stesso anno le carte prepagate Visa brandizzate Crypto.com sbarcarono in Asia; nel 2019 fu la volta degli Stati Uniti e nel 2020 toccò a Unione Europea e Canada.

Le carte sono suddivise in livelli con specifici benefit per i possessori.

In base al numero di CRO detenuti e messi in stake, si ha diritto a richiedere la relativa Crypto.com Visa Card.

 

CRO stake rewards update

Tra i benefici, tranne la Midnight Blue ogni carta offre (e offriva già a suo tempo) il cashback su tutti gli acquisti (salvo alcune eccezioni) pagato anch’esso mediante la coin CRO.

Agli inizi ci si ritrovava quindi con un asset dalla doppia faccia: da un lato, l’utente doveva mantenere un certo numero di token in stake per godere dei vantaggi della carta; dall’altro, il cashback ricevuto diveniva una cifra da scaricare senza troppi pensieri.

Nel complesso, la coin CRO vide comunque una buona crescita. Tuttavia restavano alcune perplessità legate proprio al valore intrinseco non del tutto convincente.

Le cose iniziarono a cambiare con il passare del tempo.

A dare la prima e potente spallata fu il burn del 70% dell’intera supply nel febbraio 2021. Sì, è scritto correttamente: 70%.

Questa notizia portò la coin da 6/7 centesimi di dollaro di valore ad accarezzare quota 0,25$ in una manciata di giorni.

Seguì un inevitabile crollo fino a circa 9 centesimi al pezzo, cifra comunque superiore rispetto ai minimi precedenti.

Coin CRO burn

Di lì a poco vi fu il lancio della mainnet.

In questo caso, nessuna esplosione di CRO e relative candele verdi tese come corde di violino. Fu però l’inizio di un costante incremento di valore durato tutto il resto dell’anno. A ottobre, il token veniva infatti scambiato a 20 centesimi di dollaro, più del doppio rispetto al periodo post-burn di febbraio.

Ormai siamo giunti alla contemporaneità e il ricordo di novembre è ancora vivido nelle nostre menti.

Il game changer per il token CRO portava il nome di Cronos Chain, lanciata nei primi giorni del penultimo mese dell’anno.

Complice un periodo di follia crypto, il prezzo arrivò a sfiorare 1$. A seguire, il periodo ribassista ha condotto al valore attuale intorno 0,3 dollari.

Perché Cronos è così importante per il token CRO? Semplice: le gas fee, seppur ridotte, vengono pagate proprio in questa valuta. Con l’esplosione immediata della DeFi di Cronos, la domanda di CRO andò di pari passo.

Arriviamo a oggi.

Crypto.com sta investendo fior di milioni in partnership e sponsorizzazioni nel mondo dello sport: Formula 1, LeBron James, Paris St. Germain, Serie A e UFC sono alcuni di questi protagonisti. Così facendo, sfruttando la visibilità degli atleti, team ed eventi più seguiti al mondo, l’Azienda vuole assicurarsi una posizione sempre più di leadership.

LeBron James e Crypto.com

Non solo sport: Matt Damon è recentemente diventato il volto della Compagnia, invadendo le case degli americani (e non solo) con un epico spot pubblicitario.

I servizi proposti da Crypto.com crescono e migliorano. Non è più solo un exchange di criptovalute: sistemi di pagamento elettronici, carte di credito, wallet, rendite CeFi e Defi compongono un ricco ecosistema.

In tutto questo movimento, la coin CRO può solo ottenere benefici:

  • Più persone vogliono la carta? Maggiore sarà la domanda di CRO per lo stake.
  • La DeFi proseguirà nella sua scalata? Serviranno sempre più CRO per pagare le gas fee.
  • L’Azienda cresce? Ci saranno più investitori interessati a detenere la coin.
  • Aumenta l’utilizzo di Crypto.com Pay? Anche in questo caso, CRO ne beneficia.
  • Infine gli NFT: Crypto.com sta sviluppandosi anche in questo settore. Inutile dire chi ne gioverebbe.

Nessuna di queste osservazioni va intesa come consiglio finanziario: ricerche personali e approfondite sono imprescindibili.

Però, se dovessimo decidere quale ecosistema (e relativa coin) etichettare come “bullish”, Crypto.com e CRO verrebbero certamente chiamate in causa.

Storia della coin CRO

Che cos'è la coin Cronos CRO?

Cronos CRO è la criptovaluta nativa della blockchain Crypto.org, utilizzata anche come moneta principale nella Cronos Chain.

Nata come token ERC-20, in seguito è stata migrata dopo la pubblicazione della chain definitiva.

La supply originale si attestava a 100 miliardi.

Il burn di febbraio 2021, assolutamente epico, ha tagliato del 70% la stessa. L’attuale offerta è quindi di 30 miliardi di esemplari.

La supply circolante è invece di circa 25 miliardi.

Prezzo della coin Cronos CRO

Parliamo un po’ dell’andamento del prezzo.

Il 2021 è stato un anno di svolta per CRO, caratterizzato da una fortissima crescita non solo nel valore meramente economico ma anche in quello intrinseco.
Crypto.com sta investendo ingenti capitali in ambito marketing: possiamo aspettarci un proseguimento del trend positivo al termine della fase incerta in cui ci troviamo in questo frangente.

Gli investitori pionieristici hanno comunque già di che sorridere: si è passati da una coin con valore di pochi centesimi a diverse decine in tempi ristretti. Nel 2021, la performance sfiora il +1000%…non male, vero?

L’ultimo periodo, negativo per tutto il comparto, ha eroso parte di questa rendita, preservando comunque un’abbondante plusvalenza.

A oggi, la capitalizzazione è pari a circa 7.5 miliardi di dollari, lontana dal picco di oltre 22.5 toccato nel novembre 2021. Questo dato supporta comunque la tesi che vede CRO fra le criptovalute più calde e interessanti.

Il futuro purtroppo non è prevedibile. Considerato l’approccio dell’azienda, si può comunque essere fiduciosi.

Dove acquistare CRO coin?

CRO è disponibile su diversi exchange, fra cui FTX.

Ovviamente, la miglior scelta sta nell’utilizzare direttamente l’app di Crypto.com o il Crypto.com Exchange.

È inoltre possibile ottenere CRO facendo lo swap con un altro token sulle numerose piattaforme DeFi della Cronos Chain, oltre a realtà del mondo Cosmos come Osmosis.
Ricordiamo che su Cronos serviranno proprio dei CRO per pagare le gas fee. Perciò, se non ne avessimo a disposizione, questa opzione è ovviamente non percorribile.

Che cos'è la coin Cronos CRO?

Punti di forza e applicazioni di CRO: dal cashback allo stake

Il valore intrinseco di CRO trova fondamento in diversi servizi e applicazioni già citati nel corso dell’articolo.

Innanzitutto le carte di pagamento Visa brandizzate Crypto.com.
Sono disponibili diversi livelli (tier) dotati di benefit crescenti per i possessori fra cui cashback sugli acquistirendite maggiorate, sconti e accesso a lounge nei principali aeroporti del mondo.

Midnight Blue è l’unica carta che non richiede alcun CRO in stake; al tempo stesso però, essa non offre alcun cashback. Tutte le altre necessitano invece di una certa somma di questa coin, sottochiave per almeno sei mesi, da mantenere per continuare a godere dei vantaggi offerti.
Il numero di utilizzatori delle carte di Crypto.com è in incremento e, di conseguenza, anche la domanda di CRO indirizzati verso lo stake aumenta.

Purtroppo, a maggio 2022 sono state comunicate delle modifiche atte ad abbassare sensibilmente il cashback a cui si ha diritto. Inoltre, sono state diminuite anche le rendite derivanti dallo stake di CRO per l’ottenimento della carta..
Compiute per motivi di sostenibilità aziendale, queste scelte hanno purtroppo impattato negativamente sul prezzo della coin Cronos.

CRO acquisisce valore anche grazie al Supercharger.
Si tratta di una funzionalità che consente agli utenti di depositare questa coin per un certo periodo di tempo (mediamente 15/30 giorni) senza alcun vincolo.
Al termine, in base alla somma versata, alla durata e alla partecipazione generale, si riceve una ricompensa in altre coin o token.
I tassi di rendita sono molto interessanti così come le criptovalute distribuite, fra cui spiccano Ether e Bitcoin.

Oltre a carte e supercharger, i CRO possono essere messi a rendita con lo stake tradizionale ad APY di tutto rispetto.
Le carte influenzano le rendite: maggiore è il tier, superiore sarà l’interesse annuo su tutte le coin disponibili per la funzione Earn. Che dire…un altro motivo per detenere dei CRO.

Quanto visto finora spinge molte persone ad acquistare e holdare la coin, contribuendo all’aumento del valore complessivo.

L’arrivo di Cronos ha fornito una grande spinta all’acquisto di CRO. Essa passò da crypto da mantenere in stake per godere di benefit a coin con cui pagare le transazioni di una blockchain.
Nel momento in cui una valuta trova un’utilità più pragmatica, come in questo caso, il valore intrinseco prende letteralmente il volo.

Sempre ringraziando Cronos, l’universo DeFi della chain ha preso vita.
La coin CRO è onnipresente nei pool di liquidità e farm, in accoppiamento ai token delle piattaforme o ad altre criptovalute di primo piano (ATOM, giusto per fare un nome).
Perciò, numerosi investitori acquistano CRO per approfittare delle rendite proposte dalla finanza decentralizzata di Cronos.

I mattoncini si incastrano alla perfezione e danno a questa coin maggior caratura. Ci sono tutti i motivi per detenere CRO e le modalità sono variegate, adatte a qualsiasi esigenza.

Infine, l’ultimo punto di forza: l’ecosistema. Sì perché non basta proporre tante applicazioni e impieghi: serve un’impalcatura solida, conosciuta e in crescita.

Crypto.com sembra non avere alcuna intenzione a fermarsi, siamo certi che ci saranno altre sorprese in arrivo. CRO (e i suoi holder) possono solo ringraziare.

"Ci sono tanti buoni motivi per cui CRO deve essere etichettata come bullish negli anni a venire..."

CRO Coin: pronta per la top ten?

CRO è reduce da un’ottima annata, non solo in termini di crescita del prezzo.

Crypto.com ha visto un’importante espansione su più versanti:

  • Sul lato economico, l’Azienda ha scalato posizioni ed è diventata fra i principali exchange di criptovalute. Milioni di clienti scelgono quotidianamente i servizi proposti.
  • L’offerta è aumentata: sono disponibili sempre più coin e token per la compravendita e trading.
  • Sul versante tecnico, il lancio delle due chain ha concorso enormemente all’ampiamento dell’ecosistema.

Il trend della coin CRO segue di pari passo quello della Compagnia che l’ha creata. Ora c’è davvero tanto dietro.

Quindi, cosa aspettarci per il futuro? Dimenticandoci dell’attuale tendenza, è difficile avere posizioni negative su CRO.

Domanda da sfera di cristallo: questa coin ha il potenziale per entrare tra le prime 10 per capitalizzazione? Risposta secca e decisa: sì.

Ovviamente non vi è alcuna certezza e domattina potremmo trovarla nei bassifondi della classifica.

Tuttavia, al netto di sconvolgimenti estremi, CRO ha tutto ciò che serve per entrare nel club più esclusivo del mondo crypto.

Dopotutto, se il caro vecchio Dogecoin è lassù, non vi è davvero alcun motivo per cui non debba esserci la valuta di Crypto.com.

Ci salutiamo con un video sulla chain Crypto.org. È interessante in quanto già a suo tempo, 10 mesi fa, nell’aria c’era tanta crescita per la coin CRO.

Alla prossima! 🙂


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 16,940.06
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,251.51
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 287.88
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.389666
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.097159
cardano
Cardano (ADA) $ 0.312180
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.910122
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.32
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,237.10
litecoin
Litecoin (LTC) $ 76.16
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
okb
OKB (OKB) $ 20.83
dai
Dai (DAI) $ 1.00
solana
Solana (SOL) $ 13.59
tron
TRON (TRX) $ 0.053658
uniswap
Uniswap (UNI) $ 6.08
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 13.27
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.82
chainlink
Chainlink (LINK) $ 6.94
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 16,915.33
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 9.72
the-open-network
Toncoin (TON) $ 1.82
monero
Monero (XMR) $ 146.56
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 18.95
stellar
Stellar (XLM) $ 0.085127
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 110.77
quant-network
Quant (QNT) $ 120.54
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.063601
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.222515
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.38
apecoin
ApeCoin (APE) $ 3.87
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.67
vechain
VeChain (VET) $ 0.018837
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.047660
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 4.22
trust-wallet-token
Trust Wallet (TWT) $ 2.64
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 44.77
flow
Flow (FLOW) $ 1.03
eos
EOS (EOS) $ 0.983534
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000173
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 8.06
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.584976
tezos
Tezos (XTZ) $ 0.994561
aave
Aave (AAVE) $ 62.11
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.855536
huobi-token
Huobi (HT) $ 6.43