12 min read

Saber Protocol: l'AMM sui token sintetici di Solana

Nato a inizio estate 2021, Saber ha da subito occupato la posizione di leader nella nicchia delle coin sintetiche sulla blockchain Solana

Saber Protocol: l'AMM sui token sintetici di Solana

Saber: il protocollo degli asset sintetici su Solana

L’articolo di oggi ci fa entrare nel mondo del primo AMM (Automated Market Maker) di Solana dedicato ai pegged asset: Saber Protocol.

Solana è una fra le più innovative blockchain del panorama crypto.

Le continue espansioni e novità l’hanno portata a essere stabilmente nella top five per liquidità versata.

Sulla chain sono presenti alcune delle piattaforme più note e apprezzate dagli utenti, come Raydium, Marinade Finance e l’innovativo DEX Serum. Questi portali consentono agli utenti di combinare strategie di investimento e massimizzare le rendite in maniera abbastanza facile e sicura.

Oltre a una vibrante DeFi, Solana ospita anche progetti pioneristici come Star Atlas, un gioco ambientato nello spazio, ancora in via di sviluppo, caratterizzato da grafica Unreal Engine e un’economia interna basata sull’omonimo token.

Infine, non scordiamo che l’innovativa blockchain offre transazioni veloci ed economiche.

In questo panorama così variegato, Saber occupa una posizione importante: scopriamo insieme il perché.

Che cos'è Saber?

Saber è uno dei principali protocolli DeFi su Solana, nato il 1 giugno 2021.

L’obiettivo della piattaforma è quello di consentire agli utenti di scambiare numerosissimi asset peggati e, per chi lo desidera, metterli a renderla.

Cosa sono i pegged asset?

In poche parole, si tratta di token il cui valore è ancorato a un’altra coin. Ad esempio, tutti conosciamo ETH. Oltre a esso vi sono numerosi token, come Wrapped ETH e Synthetic ETH, il cui valore segue quasi perfettamente l’andamento del vero ETH.

A cosa servono i token sintetici?

Pensiamo a un utente che predilige la blockchain Solana e non detiene alcun ETH. Per vari motivi, egli decide di aprire delle posizioni proprio su quest’ultimo. Come poter investire in ETH senza dover utilizzare la relativa blockchain? La risposta è…con un asset sintetico peggato a ETH!

L’utente potrà andare su una piattaforma DeFi di Solana e prendere un token ancorato al valore di ETH, come Wrapped ETH. In questo modo, si investe su ETH senza però acquistare quello originale.

Questa può essere anche un’opzione per chi ha reali ETH ma trova migliori rendite su un’altra chain: con un bridge come Wormhole, il vero ETH viene depositato in cambio di un token peggato. Il processo è ovviamente reversibile.

In questo modo è inoltre possibile risparmiare sulle gas fee, decisamente elevate proprio su Ethereum.

Su chain Solana, Saber svolge il ruolo di piattaforma dedicata a numerosi asset di questo tipo: da renBTC a xETH fino a wtLUNA: se si cerca un pegged token, questo è il posto giusto.

Oltre allo swap di token, questo noto protocollo propone anche i pool di liquidità con farm (alcune interessanti, altre no, le vedremo fra poco).

Superato il periodo iniziale di super crescita, Saber ha perso buona parte della liquidità depositata, stabilizzandosi su valori comunque elevati. Ciò è probabilmente dovuto alla presenza di APY più invitanti su altre note piattaforme, ad esempio Sunny Aggregator. Comunque la cifra non va minimizzata: si tratta pur sempre di parecchi zeri!

Saber riveste comunque un ruolo fondamentale in quanto “area di passaggio” per chi voglia ottenere asset sintetici.
Inoltre, protocolli come l’appena citato Sunny funzionano in simbiosi con Saber: senza di esso, non potrebbero esistere alle condizioni attuali.

Come ogni protocollo DeFi, anche il soggetto di questo articolo ha il suo token nativo: facciamo la sua conoscenza!

Che cos'è Saber?

Il token di Saber: SBR

Con una supply massima di 10 miliardi di esemplari e il prezzo in trend negativo, il token SBR non è esattamente il miglior investimento che si possa fare.

SBR è principalmente un utility token, distribuito agli investitori che aderiscono alle farm proposte dalla piattaforma.

Inoltre, è prevista la funzione di governance token. La sezione Vote della piattaforma è il luogo in cui è possibile partecipare attivamente al processo decisionale: maggiore è la quantità di token, superiore sarà il potere di voto.

Attualmente, sono in circolazione più di 340 milioni di SBR, circa il 3.5% della supply totale.

Detenere SBR con l’intento di investire in una sua crescita non sembra una buona idea.

Tuttavia, questo token ha una caratteristica che lo rende un po’ diverso dai suoi simili: l’integrazione con le altre piattaforme.

Ad esempio, dopo aver depositato la liquidità su Saber, potremmo girare gli LP token sulla relativa farm di Sunny Aggregator e beneficiare di migliori APY. Così facendo, otterremo come ricompensa sia i token Sunny che degli SBR (in quantità minore, una parte viene trattenuta dalla piattaforma). Il tutto in automatico, senza richiedere strani interventi dell’utente…forte, vero? 😀

È giunto il momento che tutti stavamo aspettando: il tutorial sulle funzionalità di Saber!

"Seppur non sia un buon investimento standard, l'integrazione con altre piattaforme rende SBR diverso dai soliti utility token"

Quale wallet utilizzare su Saber?

Come sappiamo, Saber è un protocollo DeFi su Solana.

Perciò, dovremo scegliere un wallet che interagisca alla perfezione con questa blockchain.

Chi possiede un Ledger dovrebbe optare per questa soluzione: massima sicurezza e controllo sulle proprie criptovalute.

Le altre opzioni prevedono i più diffusi wallet di Solana come Phantom, Sollet e Solflare.

Il consiglio è quello di scegliere ciò che utilizziamo abitualmente, così da essere già pratici e pronti ad iniziare.

Brutta notizia per gli amanti di Metamask: la blockchain Solana non è al momento supportata.

Possiamo iniziare: andiamo sul sito di Saber, lanciamo l’app con il tasto in alto a destra e connettiamo il wallet.

Swap di token su Saber

Scambiare dei token su Saber è molto facile.

Inoltre, il cambio è in alcuni casi decisamente vantaggioso rispetto ad altre piattaforme: nell’immagine che segue, un confronto con Raydium (a destra) mostra la differenza di USDT ottenuti a parità di USDC (probabilmente dovuto a una sensibile differenza nello slippage).

Confronto swap token Saber-Raydium

L’interfaccia semplice e ben curata dovrebbe aiutare l’utente a muoversi da subito senza problemi.

Nel riquadro centrale troviamo due sezioni: in quella in alto selezioniamo il token da scambiare in nostro possesso; in basso indichiamo invece quello che desideriamo ricevere.

Impostiamo la quantità e clicchiamo su “Review” per aprire una schermata riassuntiva.
A questo punto, se tutto è ok, confermiamo tramite il pulsante “Confirm Swap” e approviamo la transazione nel wallet.
Solana è una chain rapidissima: in un attimo lo scambio sarà completato!

Se fosse necessario modificare lo slippage, cosa improbabile, clicchiamo sull’icona posizionata sopra il riquadro principale.

Com’è possibile notare, Saber propone un lungo elenco di token sintetici.
Sono presenti le principali stablecoin, nonché numerose criptovalute e token come Bitcoin, Ethereum, Luna e Avax. Partendo da qui, un investitore può poi spostarsi su altre piattaforme e impostare strategie semplici o multilivello. Oppure, è possibile restare su Saber e sfruttare i pool di liquidità e le farm proposte: esploriamoli!

Swap di token su Saber

Pool di liquidità su Saber: il paradiso dei token sintetici

Ormai l’abbiamo capito: chi volesse investire su degli asset peggati su Solana non può ignorare Saber.

Dopo lo swap dei token, il passo da compiere è quello di versare questi asset nel rispettivo pool di liquidità.

Dal menu principale, cliccando sul pulsante Pools si apre la pagina dedicata.

Ci troveremo di fronte a una lunga lista che dovrebbe accontentare quasi la totalità degli utenti.

Punto fondamentale: Saber offre solo pool con due asset sintetici della stessa coin, come wtLUNA-renLUNA e pBTC-renBTC. In questo modo, gli investitori potranno in seguito farmare senza doversi preoccupare dell’impermanent loss…niente male!

Come versare delle coin in un pool? come prima cosa, cerchiamo quello di nostro interesse. Per spiegare meglio il processo, poniamo il caso che sia mSOL-SOL, cioè il pool contenente Marinade SOL e Wrapped SOL.

Clicchiamo sopra il tasto “Deposit” per essere indirizzati nella sezione apposita.

Il riquadro centrale ospita due aree contenenti i campi di entrambi i token già compilati: dovremo limitarci a indicarne la quantità.

Noteremo quindi una peculiarità: solitamente, selezionando il numero di token di un asset, automaticamente anche il campo dell’altro si aggiorna.
In questo caso non accade, anzi: il tasto “Deposit” diventa già cliccabile dopo aver indicato la quantità di un solo token. Ciò è dovuto al fatto che gli asset peggati allo stesso originale hanno valore pressoché identico.
Perciò, un pool di liquidità tipo mSOL-SOL può tranquillamente ricevere anche solo mSOL o SOL: andrebbe a riequilibrarsi in automatico senza creare alcun danno agli investitori.
In ogni caso, si consiglia di versare entrambi i token: sono previste commissioni più elevate per chi fa diversamente.

Perciò, dopo aver indicato la quantità di entrambi i token, clicchiamo su “Deposit”, confermiamo e approviamo la transazione. Pochi secondi e il processo sarà concluso.

Versando i token in liquidità si ottengono in cambio degli LP token, utilizzabili nelle farm o su altre piattaforme.

Sempre da Pools è possibile rimuovere la liquidità depositata. Per farlo, selezioniamo il pool di nostro interesse ed entriamo nella pagina da cui si versa. In alto al riquadro noteremo la scritta “Withdraw”. Cliccandoci sopra, potremo scegliere tramite la barra scorrevole quanta liquidità prelevare; così facendo otterremo nuovamente i token versati.

Cliccando sull’icona delle impostazioni sopra il riquadro si modifica lo slippage.
Inoltre, potremo scegliere di ricevere entrambi i token versati o solo uno. Anche in questo caso è consigliabile confrontare le commissioni: perché rischiare di spendere di più?

Pool di liquidità su Saber: il paradiso dei token sintetici

Farm di Saber: rendite interessanti su Solana

Solitamente le farm sono il punto saliente dei tutorial sulla DeFi.

Bene, qui si può essere un po’ delusi: niente APR del 100.000%. Forse però siamo abituati troppo bene su altre piattaforme e, cosa da sottolineare più volte, siamo spesso sprezzanti dei pericoli che rendite simili celano.

Saber propone comunque diverse farm con reward invitanti e la sicurezza di una piattaforma sì giovane ma ampiamente utilizzata.

Se alcune pool sono deludenti (1/2% APY) altre stuzzicano parecchio l’appetito: ad esempio, alla data di scrittura, xBTC-renBTC paga un ottimo 10% di APY.

Le reward si ottengono in token SBR. È possibile fare un periodico claim per poi reinvestire, oppure operare in altro modo in base alle strategie personali.

Per aderire a una farm, rechiamoci innanzitutto nella pagina Farms.

Cerchiamo quella di cui possediamo gli LP token, nel nostro esempio è mSOL-SOL. Ora clicchiamo su “Stake” per entrare nell’apposita area.

Troveremo due sezioni distinte:

  • quella in alto ci fornirà le informazioni sull’andamento del nostro investimento quando saremo operativi; potremo inoltre fare il claim dei token SBR ricevuti.
  • la sezione in basso ci consentirà invece di versare gli LP token nella farm (o ritirarli cliccando sulla scritta “Unstake”).

Indichiamo la quantità di token LP da depositare e utilizziamo il tasto “Deposit”. Si aprirà la consueta finestra riassuntiva da cui confermare se tutto è ok.
L’approvazione della transazione sul wallet è l’ultimo passaggio, congratulazioni: siamo ufficialmente dei farmer su Saber!

Le farm di Saber sono un buon metodo per generare rendita passiva con le criptovalute. Tuttavia, avendo diverse altre opzioni, si consiglia di guardare gli APY anche su altre piattaforme, fra cui l’ottima Sunny Aggregator.

Due parole sulla sicurezza: Saber è affidabile, non c’è discussione. Tuttavia, quando si versa liquidità e si aderisce a una farm, occorre prestare attenzione al deposito totale nella stessa. Ricordiamo che più alta è la cifra, maggiore è la sicurezza.

Nessuna parola da spendere sull’impermanent loss: nel peggiore dei casi, su Saber è comunque sempre trascurabile.

Farm di Saber: rendite interessanti su Solana

Altre funzionalità e risorse

L’esplorazione di Saber è ormai conclusa. Restano da commentare solo i link inseriti nella piattaforma, sotto la voce More.

Innanzitutto i profili social, indispensabili per restare aggiornati sulle novità della piattaforma direttamente dal team.

La voce Stats ci porta invece alle info su Saber. Mantenendo il solito design minimal, non manca comunque nulla: liquidità totale, volume di scambi nelle 24 ore precedenti e dati sui token scambiabili nella piattaforma. Cliccando sul nome della coin si apre una pagina curata e dotata anche di grafico (visibile nella foto poco sotto).

A completare, il link alla sezione di Medium.com dedicata a Saber e i rimandi a Serum e CoinGecko.

Non elencato ma facilmente scovabile, è disponibile anche un blog ufficiale: basta andare sull’indirizzo blog.saber.so.

Altre funzionalità e risorse

Saber: la piattaforma di riferimento per i token sintetici su Solana

Poniamoci due domande: Vogliamo investire su degli asset non necessariamente nativi di Solana? Siamo interessati a rinunciare a un po’ di APY per evitare l’impermanent loss?

Se anche solo una risposta è “Sì”, allora Saber è il posto giusto per noi.

Questo protocollo DeFi ha un ruolo ben definito: non è il classico AMM e DEX ma si colloca in una specifica nicchia. Ragionando in termini di marketing, il team di Saber ha scovato un bisogno e l’ha soddisfatto alla perfezione.

Prima di chiudere, una piccola nota sul token SBR: seppur non l’abbiamo messo in mostra come un gran investimento, in futuro le cose potrebbero cambiare. Se la piattaforma andasse a espandere la sua offerta, evitando di stravolgere la sua chiara identità, SBR potrebbe vedere aumentare il suo valore intrinseco. Perciò, restiamo sempre informati, le sorprese sono sempre dietro l’angolo!

Saber Protocol: il luogo perfetto per investire in asset sintetici su Solana.

Vorresti approfondire la tua conoscenza sull’ecosistema Solana? inizia con questo nostro video 🙂


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 20,179.00
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,137.19
tether
Tether (USDT) $ 1.00
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 237.63
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.322980
cardano
Cardano (ADA) $ 0.457009
solana
Solana (SOL) $ 36.04
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.067528
polkadot
Polkadot (DOT) $ 6.92
dai
Dai (DAI) $ 1.00
tron
TRON (TRX) $ 0.067573
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000010
leo-token
LEO Token (LEO) $ 5.85
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 20,192.00
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 18.32
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,103.23
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.523527
litecoin
Litecoin (LTC) $ 49.93
ftx-token
FTX (FTT) $ 25.63
okb
OKB (OKB) $ 12.51
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.117243
chainlink
Chainlink (LINK) $ 6.25
stellar
Stellar (XLM) $ 0.109232
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 8.97
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 3.46
uniswap
Uniswap (UNI) $ 5.35
monero
Monero (XMR) $ 125.79
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.309506
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 15.06
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 106.12
theta-fuel
Theta Fuel (TFUEL) $ 0.050375
chain-2
Chain (XCN) $ 0.084866
vechain
VeChain (VET) $ 0.023271
flow
Flow (FLOW) $ 1.58
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 1.26
apecoin
ApeCoin (APE) $ 5.05
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
decentraland
Decentraland (MANA) $ 0.900899
tezos
Tezos (XTZ) $ 1.52
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 5.52
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.061898
filecoin
Filecoin (FIL) $ 5.51
elrond-erd-2
Elrond (EGLD) $ 54.70
theta-token
Theta Network (THETA) $ 1.21
true-usd
TrueUSD (TUSD) $ 1.00
axie-infinity
Axie Infinity (AXS) $ 14.55
bitcoin-sv
Bitcoin SV (BSV) $ 54.14
eos
EOS (EOS) $ 0.984226