10 min read

CronaSwap: APR elevati e facilità d'uso

Fra i principali protocolli DeFi su Cronos Chain, CronaSwap ha ottenuto da subito successo grazie agli ottimi rendimenti e la semplicità nell'utilizzo.

CronaSwap: APR elevati e facilità d'uso

CronaSwap: il protocollo DeFi di Cronos ad alta rendita

L’argomento del giorno, il protocollo DeFi CronaSwap, sarà molto interessante.

Crypto.com è sempre più leader nel mondo delle criptovalute e si contraddistingue per innovazione e potenti iniziative di marketing.

Tutto ciò che nasce dalle menti di questa Azienda diventa oro e il 2021 ha regalato tante soddisfazioni a chi ha deciso di investirci.

L’ultima grande novità, attesa da tempo, è stata l’arrivo della Cronos Chain.

Resa operativa nella prima metà di novembre, Cronos è la side chain della già operativa Crypto.org, la blockchain principale.

L’obiettivo principale di Cronos è uno: integrare gli smart contract, così da poter ampliare sempre più il già ricco mondo di Crypto.com.

Così è stato: nei giorni seguenti alla pubblicazione della chain, protocolli DeFi come VVS Finance e Crodex iniziarono a nascere. Nel giro di poche ore, centinaia di milioni di dollari andarono a riversarsi nei pool di liquidità e in stake.

Fra queste piattaforme troviamo anche il soggetto dell’articolo: CronaSwap.

Seppur di molto inferiore rispetto a quella di VVS Finance, la liquidità raccolta da questo protocollo è stata da subito elevata, arrivando a sfiorare i 100 milioni di dollari.

CronaSwap ha attirato numerosi investitori grazie all’accoppiata semplicità d’uso – alti rendimenti.

Oggi andremo a esplorare a fondo la piattaforma e vedremo come investire in criptovalute su CronaSwap.

Prepariamo carta, penna e wallet: si parte!

Che cos’è CronaSwap?

CronaSwap è un famoso protocollo DeFi, nato pochi giorni dopo dalla pubblicazione della Cronos Chain.

Come indicato anche sulla documentazione ufficiale, questa piattaforma è un fork di PancakeSwap, celebre portale che opera sulla Binance Smart Chain.

Diciamolo subito: CronaSwap propone le tipiche funzionalità della DeFi, nient’altro.

Gli utenti che vogliono limitarsi a scambiare token, farmare nei pool di liquidità e mettere in stake saranno comunque soddisfatti. Chi invece fosse alla ricerca di altri servizi più evoluti dovrebbe cercare altrove (almeno per ora, ricordiamo che la piattaforma è molto giovane).

Quali sono le principali funzionalità proposte? Swap di token, pool di liquidità con farm e stake del token CRONA.

CronaSwap è un AMM (Automated Market Maker). Ciò significa che non vi è un order book in cui domanda e offerta di token si interfacciano come negli exchange: durante una compravendita, l’utente interagisce con un pool di liquidità. Ciò garantisce l’operatività indipendentemente dalla presenza/non presenza di una controparte. L’unico elemento fondamentale è la liquidità nei pool: più ce n’è, più il protocollo è stabile e può normalmente funzionare.

Utilizzare CronaSwap è davvero facile e la piattaforma si comporta molto bene.

Gli unici rallentamenti riscontrati durante i nostri test derivano dalla chain congestionata, perciò non dipesi dal protocollo.

Come in ogni piattaforma su Cronos, le transazioni vengono pagate con il token di Crypto.com, Cronos CRO.

Che cos’è CronaSwap?

Il token di CronaSwap: CRONA

Nel mondo DeFi, ogni protocollo che si rispetti possiede il suo token nativo. In CronaSwap, questo ruolo è affidato a CRONA.

I compiti principali assegnati a questo token sono due:

  • governance.
  • ricompense per gli utenti che aderiscono ai pool di liquidità o allo stake.

Secondo quanto annunciato dal team di CronaSwap, è previsto l’arrivo di novità che renderanno CRONA più utile, aumentandone quindi il valore intrinseco.

La supply massima del token è di 300 milioni di esemplari, cifra bassa rispetto a molti “colleghi” di altre piattaforme. Ad esempio, con il passare degli anni il token di VVS Finance raggiungerà i 100 trilioni di pezzi!

Vi è inoltre un meccanismo di burn che rende CRONA deflazionario, non ancora attivo ma previsto per il futuro.

Ciò non basta a rendere questo token un investimento su cui puntare con leggerezza: si tratta pur sempre di un asset che viene elargito come rendita, quindi soggetto al fenomeno del farm & dump. È fondamentale essere consapevoli degli elevati rischi presenti.

Attualmente i CRONA in circolazione sono circa 51 milioni. I restanti verranno emessi seguendo un piano ben preciso: 60 milioni nel primo anno, 48 nel secondo, 38,5 nel terzo e via proseguendo, riducendo sempre il numero di 1/5 rispetto all’anno precedente.

Attenzione agli esemplari posseduti da chi ha investito prima del lancio sul mercato: verranno sbloccati entro un anno (novembre 2022) e potrebbero far oscillare il prezzo di CRONA in maniera sensibile.

Ora che abbiamo un’idea più chiara su CronaSwap siamo pronti a scoprirne le funzionalità a fondo…via!

"Seppur deflazionario e dalla supply contenuta, CRONA non è un token su cui puntare con leggerezza"

Quale wallet utilizzare su CronaSwap?

Per iniziare, rechiamoci sul sito di CronaSwap e colleghiamo il nostro wallet.

Al momento, le opzioni a disposizione sono quattro: Metamask, Trustwallet, Coin98 e Wallet Connect.

Come diciamo sempre, la scelta è personale e va fatta in base a ciò che già utilizziamo.

Chi avesse la necessità di trovare un wallet stabile e ampiamente diffuso, potrebbe dare un’occhiata al nostro tutorial su Metamask.

Anche Trust Wallet si presta bene e rappresenta una delle migliori esperienze d’uso da smartphone.

Se invece si volesse aumentare la sicurezza dei fondi, un wallet fisico come Ledger è la scelta giusta (ecco il nostro articolo dedicato a Ledger Nano X).

"Metamask è un'ottima opzione: facile da usare e perfettamente compatibile"

Swap di token su CronaSwap

La prima funzione che andiamo a vedere è lo swap di token, indispensabile per poter operare nella DeFi.

La pagina dedicata a questo scopo è semplice e intuitiva. Di fatto, si tratta di qualcosa di già visto anche altrove, perciò dovremmo trovarci quasi tutti a nostro agio.

La finestra principale è suddivisa in due riquadri: quello in alto dedicato al token che vogliamo scambiare, quello in basso destinato a ciò che vogliamo ricevere in cambio.

È sufficiente cliccare su “Select a currency” per aprire un menu a tendina contenente l’elenco di coin a disposizione; da qui, selezioniamo il token in nostro possesso da scambiare. Per scegliere la coin da ricevere vale lo stesso procedimento.

Cliccando sul pulsante “Swap” si aprirà una finestra riassuntiva, da cui confermare lo scambio. Approvando la transazione nel wallet abbiamo finito: entro pochi secondi vedremo comparire una finestra di conferma.

Nel caso vi fossero errori, è quasi sempre sufficiente attendere qualche minuto e riprovare: la Cronos Chain è già molto utilizzata e capita che vi siano dei rallentamenti.

Talvolta, dalla finestra di conferma dello swap, capita di trovare un messaggio recante “Price Updated”: significa che il prezzo tra i token è cambiato.

Nessun problema: basta cliccare su “Accept” per approvare l’aggiornamento del prezzo. Attenzione: prima di procedere, verifichiamo che la variazione sia entro dei limiti ragionevoli.

Se avessimo bisogno di modificare lo slippage, il tasto con l’icona dell’ingranaggio è il posto giusto. Da qui si può inoltre decidere di variare la velocità di transazione…attenzione al costo del gas però!

Infine, affiancato al pulsante delle impostazione vi è quello dedicato allo storico transazioni: cliccandolo potremo visualizzare i nostri movimenti nel corso del tempo.

Swap di token su CronaSwap

Le Farm di CronaSwap: rendite stellari e facilità d’uso

Abbiamo fatto la conoscenza di questo protocollo DeFi, collegato il wallet e magari anche scambiato dei token. Ora però passiamo alle cose serie e vediamo come poter sfruttare gli alti APR offerti da CronaSwap.

Chi versa liquidità in un pool ha diritto a una quota delle transazioni raccolte dalla piattaforma (i 2/3, distribuiti proporzionalmente in base a quanti LP token si detengono).

Inoltre, chi versa i token LP in una farm ottiene una rendita aggiuntiva in CRONA.

Una premessa: la liquidità su CronaSwap è elevata e la piattaforma stabile. Ricordiamo comunque che vi sono sempre dei rischi e che bisogna sempre fare le dovute valutazioni prima di procedere.

L’elenco delle Farm offerte dal protocollo è disponibile nella pagina dedicata, facilmente accessibile dal menu principale.

La schermata ci mette sin dal principio a nostro agio: tutte le informazioni sono immediatamente visibili ed è molto simile a quelle di altre piattaforme DeFi.

Oltre alla voce APR, chiaramente la prima che andiamo a guardare 😀 , è importante controllare anche la liquidità: più è alta, maggiore è la sicurezza dei nostri fondi nel pool.

È sempre meglio evitare di versare token dove la liquidità è molto bassa, i rischi sarebbero elevati.

Come aderire a un pool su CronaSwap?

Seguiamo un esempio pratico per capire meglio.

Abbiamo deciso di investire nella farm CRONA-CRO.
Come spesso accade, dovremo versare nel pool i due token in misura 1:1. Perciò, investendo 200€ in CRONA, dovremo depositare anche un numero di CRO pari al valore di 200€, per una cifra totale di 400€.

Dall’elenco delle farm, clicchiamo sulla riga corrispondente a CRONA-CRO; si apre un piccolo riquadro.

Come prima cosa, dovremo ottenere i token LP da poter poi girare nella farm: clicchiamo sulla scritta “Get CRONA-CRO LP” per essere reindirizzati alla pagina dedicata al versamento della liquidità.

Dai due riquadri selezioniamo i token che vogliamo girare nel pool, nel nostro caso, CRONA e CRO. È sufficiente sceglierne solo uno e indicare la quantità per vedere il secondo riquadro compilarsi in automatico, rispettando la proporzione 1:1. In questo modo, non dovremo scervellarci con la calcolatrice…grazie CronaSwap!

Confermando, si aprirà la solita finestra riassuntiva. Procedendo e approvando la transazione sul wallet, in pochi secondi saremo in possesso dei token LP.

A questo punto, tornando nella farm di nostro interesse, dovremo cliccare sul pulsante “Enable” per abilitare la farm: è un’azione che verrà richiesta solo questa volta.

Poco dopo, al posto del tasto “Enable” troveremo quello dedicato al versamento degli LP token “Stake LP”. In pochi e semplici passaggi sarà tutto completato.

Fatto ciò, il contatore indicato dalla scritta “Crona earned” inizierà ad aggiornarsi: congratulazioni, il pool ha iniziato a generare rendita!

Le farm di CronaSwap non prevedono l’auto compound, ovvero il reinvestimento dei guadagni nella farm stessa. Saremo quindi noi a dover procedere con quest’azione.

Seppur macchinoso, il processo è facile e identico a quello di tante altre piattaforme.

Innanzitutto, clicchiamo sul pulsante “Harvest” per raccogliere le ricompense ottenute. Ricordiamo che a ogni raccolto corrisponde una transazione con relativo costo, perciò attendiamo di avere un numero di CRONA ragionevole.

Andiamo in swap e convertiamo i CRONA nei token di cui abbiamo bisogno. Nel nostro esempio, siamo nel pool CRONA-CRO. Perciò, metà dei CRONA andrà convertita appunto in CRO.

Seguiamo il processo descritto poche righe sopra sul versamento della liquidità e il deposito degli LP token nella farm. Il compound è fatto.

Ovviamente non siamo obbligati a reinvestire, dipende dai nostri piani.

Per rimuovere gli LP token dalla farm, sempre dalla sezione corrispondente, clicchiamo sul pulsante “-” e rimuoviamo la quantità desiderata.

Per riconvertire gli LP token nei due token versati inizialmente, accediamo alla pagina dedicata alla liquidità. Per farlo, oltre che dal link visibile nella farm, cliccando dal menu su Swap avremo la possibilità di selezionare Liquidity sopra al riquadro principale.

Nella schermata potremo vedere in quali pool di liquidità abbiamo versato dei fondi. Utilizzando i tasti “-” e “+” sarà veramente facile rimuovere o aggiungere i token.

Spendiamo qualche parola sui rischi delle farm di CronaSwap.

Abbiamo già sottolineato l’importanza di aderire a pool dotati di buona liquidità.

Inoltre, bisogna prestare attenzione alla volatilità delle coin.

Quando andiamo a versare dei token, vi è il rischio che essi perdano di valore. Non avendo a disposizione dei meccanismi di vendita automatica, dobbiamo essere sempre aggiornati e pronti ad agire.

In aggiunta, i token potrebbero vedere aumentare il loro prezzo. Se la cosa avviene per entrambi, possiamo sorridere.

Se invece è solo un token a fare un bel pump, andremo sicuramente incontro all’impermanent loss. APR/APY elevati possono valere il gioco e compensare questa perdita ma nulla è sicuro: mettiamo in conto questa possibilità prima di entrare in una farm.

Le Farm di CronaSwap: rendite stellari e facilità d’uso

Launch Pools: lo stake di token CRONA su CronaSwap

Per garantire sicurezza e stabilità, il token nativo CRONA può essere messo in stake.

Al momento della scrittura, gli APY ed APR offrono rendite elevate e invitanti.

L’altra faccia della medaglia è l’esposizione: mettendo in stake CRONA siamo soggetti alle sue variazioni di prezzo. Essendo un token che viene distribuito ai farmatori, spesso subisce vendite anche massicce.

Perciò, bisogna essere consapevoli che il capitale è decisamente a rischio. Ovviamente potremmo anche avere un ottimo ritorno, i fattori in gioco sono numerosi.

Le opzioni disponibili per mettere in stake CRONA sono due: Auto CRONA e Manual CRONA.
Il primo, dietro una trascurabile fee, fa auto compound per noi.
Il secondo richiede invece il nostro intervento.

La rendita è pressoché identica, perciò la scelta dovrebbe ricadere su Auto CRONA per la maggior parte degli investitori. Solo chi dovesse mettere in stake un numero di token elevatissimo avrebbe convenienza nel fare compound manuale.

Come aderire a un pool?

Basta cliccare sul tasto “Enable” e in seguito selezionare il pulsante “Stake”. Dalla finestra che si aprirà avremo modo di indicare la quantità di CRONA che desideriamo versare.

Da qui potremo anche rimuovere o aggiungere altri token con facilità: sarà sufficiente cliccare sul tasto “-” o su quello “+”.

Per fare compound in Manual CRONA, dovremo cliccare sul pulsante “Collect” per raccogliere la nostra rendita.

Poi, grazie al tasto “+”, andremo a versare i token. Come nelle farm, si consiglia di fare compound solo quando la cifra da raccogliere supera di una certa quantità le piccole fee delle transazioni.

Launch Pools: lo stake di token CRONA su CronaSwap

Altre funzionalità: Airdrop, Bridge&Chart e documentazione

Su Airdrop è facile capire cosa possiamo trovare: informazioni e dettagli sugli Airdrop previsti dalla piattaforma. Se un’utente ha utilizzato o utilizza CronaSwap, una visita a questa pagina di tanto in tanto potrebbe riservare una piacevole sorpresa.

La voce del menu Bridge & Chart apre un menu a tendina contenente diversi collegamenti a siti esterni:

  • Chart: ci porta su Dexscreener, da cui possiamo visualizzare l’andamento dei token scambiati su CronaSwap.
  • AnySwap: portale fra i più utilizzati per il passaggio di un token da una chain all’altra (bridge). Offre inoltre anche altri servizi, da esplorare.
  • EVOdefi Bridge: un portale minimal, dedicato anch’esso al bridging.
  • Cronos Bridge: link di rimando alla documentazione ufficiale di Cronos, contiene molte informazioni riguardanti lo spostamento dei token tra wallet, Crypto.com exchange e Crypto.com App.

Infine, dal menu troviamo un’icona con tre puntini orizzontali: contiene un menu a tendina che rimanda alla documentazione della piattaforma, a Github e alla sezione di Medium.com dedicata a CronaSwap.

Quest’ultimo è un portale utile e ricco di informazioni non solo riguardo al protocollo di cui stiamo scrivendo.

CronaSwap: una valida alternativa nel mondo DeFi della Cronos Chain

Il tutorial volge al termine ed è giunto il momento di tirare le somme.

Gli utenti esperti, alla ricerca di opzioni aggiuntive, non troveranno molto su cui lavorare.

Chi invece desidera semplicità d’uso e ottime rendite, in CronaSwap potrebbe aver scovato la meta finale.

Stando alle dichiarazioni del team di sviluppo, il futuro riserverà aggiornamenti che andranno ad aumentare l’offerta di CronaSwap (come la lotteria, anch’essa molto “alla PancakeSwap”).

Ciò che importa è la sicurezza e, almeno finora, non vi sono stati problemi di questo tipo.

La continua espansione di Cronos Chain sta portando alla moltiplicazione delle piattaforme DeFi; alcune di esse ottengono inoltre enorme successo, come nel caso di MM Finance.

CronaSwap sembra soffrire la situazione. Solo aggiornamenti e nuove funzionalità potranno ribaltare il trend attuale.

In attesa degli sviluppi, questo protocollo DeFi rappresenta comunque una buona alternativa rispetto a VVS Finance, garantendo tutto ciò che la maggior parte delle persone desidera: sicurezza e buone rendite.

Hai già usato CronaSwap? Ti abbiamo incuriosito?

Raccontaci la tua esperienza sui nostri canali social!

Per concludere, ecco un nostro video su Cronos Chain e i suoi migliori progetti 🙂


bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 16,467.67
ethereum
Ethereum (ETH) $ 1,212.63
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 301.74
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
binance-usd
Binance USD (BUSD) $ 1.00
xrp
XRP (XRP) $ 0.393446
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.102700
cardano
Cardano (ADA) $ 0.310548
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.834673
polkadot
Polkadot (DOT) $ 5.27
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 1,193.36
litecoin
Litecoin (LTC) $ 75.99
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000009
dai
Dai (DAI) $ 1.00
okb
OKB (OKB) $ 20.47
tron
TRON (TRX) $ 0.053622
solana
Solana (SOL) $ 13.55
uniswap
Uniswap (UNI) $ 5.47
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 12.56
chainlink
Chainlink (LINK) $ 7.34
leo-token
LEO Token (LEO) $ 3.83
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 16,411.50
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.12
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 19.61
the-open-network
The Open Network (TON) $ 1.71
monero
Monero (XMR) $ 138.34
stellar
Stellar (XLM) $ 0.088933
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 111.42
algorand
Algorand (ALGO) $ 0.239544
quant-network
Quant (QNT) $ 112.69
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.063790
apecoin
ApeCoin (APE) $ 4.14
filecoin
Filecoin (FIL) $ 4.33
vechain
VeChain (VET) $ 0.018559
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 1.61
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.049275
flow
Flow (FLOW) $ 1.11
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 3.92
frax
Frax (FRAX) $ 1.00
elrond-erd-2
MultiversX (Elrond) (EGLD) $ 42.34
eos
EOS (EOS) $ 0.913814
terra-luna
Terra Luna Classic (LUNC) $ 0.000160
theta-token
Theta Network (THETA) $ 0.928264
huobi-token
Huobi (HT) $ 7.03
chain-2
Chain (XCN) $ 0.042258
tezos
Tezos (XTZ) $ 0.985730
chiliz
Chiliz (CHZ) $ 0.163878
the-sandbox
The Sandbox (SAND) $ 0.564638
aave
Aave (AAVE) $ 61.46