Creare NFT: guida per aspiranti artisti digitali

Di Gabriele Brambilla

Vorresti creare NFT ma non sai da che parte iniziare? Ecco i passaggi da seguire per realizzare il tuo progetto!

Creare NFT: guida per aspiranti artisti digitali

NFT: un alleato di arte e marketing

Dopo l’euforia iniziale, i Non-Fungible token stanno consolidandosi; creare NFT non è più un trend passeggero ma un vero e proprio modo di fare arte.

Oltre alle collezioni dei creatori nati nel settore, i token non fungibili sono sempre più presenti anche nelle strategie di marketing di aziende affermate, tra cui spiccano quelle del comparto luxury.

In aggiunta, gli NFT sono anche un valido alleato degli artisti meno conosciuti. Grazie a questo strumento è possibile diffondere le opere proteggendo il proprio credito; al tempo stesso, si è in grado di venderle e generare delle entrate.

Insomma, dalla moda alle automobili, fino al teenager che sogna di diventare un artista affermato, questi speciali token sono al nostro servizio.

A livello tecnico, il bello è che servono davvero poche conoscenze; in più, non ci sono barriere di ingresso.

In questa guida spiegheremo la procedura di base; crea NFT partendo quasi da zero: ti basterà un po’ di immaginazione!

Se vuoi approfondire l’argomento, puoi anche dare una lettura al nostro articolo dedicato agli NFT.

Come creare NFT: la partenza

Un Non-Fungible Token ospita contenuti di varia natura. Perciò, è proprio da questa caratteristica che tutto ha inizio.

Se desideri creare NFT, come prima cosa dovrai avere un’idea più o meno artistica da realizzare. Potresti voler digitalizzare dei tuoi disegni, una canzone o un testo; oppure vorresti utilizzare questo strumento per scopi promozionali.

Questo passaggio è ovviamente personale e non possiamo fare nulla per aiutarti: fantasia e ispirazione su come creare un progetto NFT non arrivano da una guida!

Facciamo però ordine su ciò che potremo realizzare. Abbiamo infatti due possibilità:

  • Creare un singolo NFT
  • Dar vita a una vera e propria collezione, come lo è ad esempio Bored Ape Yacht Club.

Se desideri creare uno o più NFT originali, dovrai eseguire il lavoro manualmente. Ci riferiamo ad esempio a un tuo disegno, oppure a una collezione di più opere che ritraggono vari paesaggi.

Nel caso in cui volessi invece dar vita a qualcosa di simile a Bored Ape (stesso soggetto ma con caratteristiche differenti), in rete si trovano dei tool che consentono di automatizzare il processo.
Sarà necessaria un po’ di competenza nel campo della programmazione, giusto per comprendere e modificare lo script al bisogno.
Grazie a questi strumenti, non dovrai perdere ore e ore per cambiare piccoli dettagli e generare le varie immagini.

Qualunque sia il tuo obiettivo, finora ci siamo limitati a preparare i contenuti che diventeranno un Non-Fungible Token.

Vediamo quindi come creare NFT.

Come generare NFT?

Abbiamo un’opera e già un grande passo è fatto. Ora dobbiamo trasformarla in NFT.

Per generare NFT, i marketplace sono i luoghi perfetti. Essi assolvono alle funzioni di una vera e propria galleria d’arte: ci permettono di esporre le nostre creazioni e, se lo desideriamo, di metterle in vendita.

In cambio del servizio fornito, queste piattaforme ricaricano dei costi di servizio.

Esistono svariati markeplace di NFT.

OpenSea è il più noto, punto di riferimento assoluto per Ethereum e Polygon, supporta anche altre chain come Klaytn e Solana.

Non dimentichiamo poi nomi illustri come Rarible, SuperRare e Mintable, anche se è comunque un elenco riduttivo perché le opzioni sono numerosissime.

Grazie a questi portali, in pochi passaggi avremo pronto il nostro NFT. Basterà caricare l’opera, configurarla e procede alla pubblicazione. Tutto davvero semplice, promesso!

Per evitare di fare confusione, vediamo l’iter richiesto per creare un NFT su OpenSea, la realtà leader del settore.

Come creare un NFT con OpenSea?

OpenSea è la principale piattaforma per creare NFT. Essa ci consente di organizzare i contenuti sottoforma di collezioni, impostare caratteristiche, tratti, rarità e tanto altro ancora.

Come fare un NFT e venderlo? Ecco la procedura punto per punto.

Innanzitutto dobbiamo recarci sul sito opensea.io.
Clicchiamo sull’icona del portafogli nell’angolo in alto a destra e colleghiamo il wallet crypto con cui desideriamo procedere.
Le opzioni abbondano e annoverano MetaMask, Coinbase Wallet e Phantom.
Nota: solo alla prima connessione ci verrà chiesto di firmare l’approvazione alle normative della piattaforma.

A questo punto saremo già pronti a creare e pubblicare il nostro primo NFT!

Clicchiamo sull’icona del profilo per far aprire un menu a tendina; dopodiché pigiamo sulla scritta Create (vedi immagine che segue).

crea NFT 1

Ci ritroveremo nella pagina in cui dar vita al Non-Fungible Token. Ecco in serie quali campi troveremo e come dovremo riempirli:

  • Image, Video, Audio or 3D Model è dedicato al caricamento della creazione multimediale che desideriamo far diventare un NFT. Sono indicati i formati supportati, perciò assicuriamoci di rispettarli, altrimenti non riusciremo a procedere.
  • Name si spiega da solo: indichiamo qui il nome da assegnare all’opera.
  • External link non è obbligatorio e andrebbe compilato solo se avessimo la necessità di inserire un link esterno.
  • Anche Description non è una voce obbligatoria ma consigliamo di riempirla. Siamo liberi di scrivere ciò che vogliamo, come la tecnica di realizzazione dell’opera, il significato e via dicendo.
  • Collection, tradotto in Collezione, andrebbe indicata solo se volessimo inserire l’NFT in una particolare collezione.
  • Troveremo poi un elenco di attributi come PropertiesLevels Stats. Essi sono opzionali e potrebbero essere utili nel caso stessimo realizzando un gioco di carte collezionabili, dove questi elementi sarebbero indispensabili per le meccaniche di gioco.
    Non solo: in una collezione potremmo voler assegnare proprietà come la rarità di un certo elemento. Non ci sono regole precise e tutto è in funzione delle nostre idee.
  • Unlockable Content è da attivare se avessimo intenzione di includere un elemento sbloccabile solo dal proprietario dell’NFT.
  • Explicit & Sensitive Content va flaggato nel caso il contenuto non fosse adatto a tutti, vuoi per elementi di nudo, violenza ecc. Rispettare sempre buon senso e normative.
  • Supply è fondamentale: indichiamo qui quante copie di questo specifico NFT vogliamo creare.
  • Blockchain è altrettanto importante: selezioniamo il network su cui la creazione dovrà essere pubblicata. Valutiamo gli eventuali costi prima di procedere.

Al termine pigiamo su Create, firmiamo la transazione nel wallet e paghiamo le eventuali gas fee per concludere l’opera!

Per vendere i nostri NFT, la procedura è rapidissima: clicchiamo sull’icona del profilo e selezioniamo My Collections; pigiamo sull’opera che intendiamo mettere sul mercato; clicchiamo sul tasto Sell (vedi immagine) e approviamo dal wallet.

crea nft 2

Infine, vediamo come creare una collezione NFT su OpenSea.
Restando nella pagina My Collections, clicchiamo sul tasto Create a collection. Selezioniamo Use OpenSea Contract nella finestra popup che si sarà aperta.

Ora dovremo compilare i campi riguardanti le caratteristiche della collezione, molto simili a quelli del singolo NFT: nome, descrizione, eventuale URL, blockchain…

arà inoltre necessario indicare le monete che vorremo ricevere dalle vendite di NFT che fanno parte della specifica collezione; di default sono attive ETH e WETH.

Per approfondire le personalizzazioni, consulta il nostro articolo dedicato a OpenSea.

Quanto costa creare un NFT?

La creazione di un NFT non ha costi fissi e dipende da due fattori:

  • La blockchain su cui andremo a pubblicarlo.
  • La piattaforma su cui ci appoggeremo.

Sul network, sono le gas fee a fare i giochi. Se optassimo per una chain scalabile e dai costi bassi, probabilmente la spesa sarà irrisoria; al contrario potremmo dover sborsare una somma più o meno consistente.

Quanto alla piattaforma, dovremo conoscere l’ammontare delle eventuali commissioni. In alcuni casi pagheremo sia alla pubblicazione che in un’eventuale vendita; in altri potrebbero non esserci fee di creazione.

Perciò, scegliamo con attenzione la blockchain. Dopodiché potremo passare in rassegna tutti i marketplace e stabilire quale sia quello giusto per noi.

Ricordiamoci di non considerare solo i costi ma anche aspetti come sicurezza, affidabilità e bacino di utenti. Potremmo preferire un marketplace NFT più costoso ma al tempo stesso sicuro e parecchio attivo rispetto a uno economico ma poco partecipato.

"I costi dipendono da piattaforma e blockchain su cui desideriamo pubblicare il Non-Fungible Token"

Come creare un NFT gratis

Sì, non è uno scherzo: si può creare un NFT gratis.

In precedenza abbiamo parlato di OpenSea e continueremo a farlo. Questo portale consente di creare Non-Fungible Tokens senza spendere un euro.

Per fare ciò dovremo pubblicare la creazione su Polygon, una sidechain di Ethereum ad alte prestazioni e costi molto contenuti.

Pubblicare un NFT su Polygon da OpenSea è gratuito; ancora una volta si è trovato il modo di eliminare qualsiasi barriera d’ingresso.

Vi è però una criticità: i volumi di scambio su Ethereum sono più elevati ed è lì che sono di casa i progetti più importanti.

Scegliere Polygon porta il vantaggio di non sostenere spese, però potrebbe essere penalizzante in quanto percepito (erroneamente a livello tecnico) come un ambiente NFT di valore inferiore.

Da valutare quindi l’idea che abbiamo in mente e decidere di conseguenza quale sia la soluzione adatta.

"Polygon è la soluzione perfetta per creare NFT gratis"

Step successivo: come pubblicizzare NFT

Per avere successo, non basta creare NFT: vanno anche promossi a dovere.

La competizione è alta e senza capitali considerevoli è arduo mettersi in mostra. Ciò non significa che sia una missione impossibile.

Gli ingredienti per un progetto di successo sono fantasia, originalità e adeguata promozione.

Come prima cosa, dovremo prestare la massima attenzione al profilo sul marketplace NFT.
Compiliamo ogni voce, inseriamo i nostri social network, contatti e immagini di qualità. In questo modo dimostreremo che siamo seri e intenzionati a coltivare la nostra creatura.

Creiamo anche canali social e, perché no, un sito internet. Questo punto ha un duplice scopo:

  1. Mostrare ulteriore serietà, nonché la volontà di voler restare a contatto con chi è interessato al progetto.
  2. Mettersi in mostra e promuovere le opere.

Considerando che si tratta di NFT, indispensabili a nostro avviso Twitter e Instagram.

Validi alleati anche i forum sulla materia, nonché portali come Medium. Insomma, è fondamentale frequentare i luoghi virtuali in cui ci sono persone interessate al mondo NFT.

Chi può permetterselo può anche ricorrere a post sponsorizzati e/o spazi pubblicitari su social, siti e motori di ricerca. Tuttavia, questa strada non garantisce alcun risultato, anche se è innegabile che attiri più utenti.

In ogni caso, un progetto ben costruito e seguito ha già discrete possibilità di farsi notare. Se a questo si aggiunge un pizzico di fortuna (indispensabile), ecco che le chance di successo crescono ulteriormente.

Il consiglio più prezioso è però probabilmente questo: non diamo vita a una collezione NFT solo con l’obiettivo di arricchirsi.
Dedichiamo invece attenzione a tutto il resto, convinti di poter creare qualcosa di interessante che le altre persone apprezzeranno. Solo così, comunque vada, saremo soddisfatti del nostro operato.

Creare NFT: sei pronto!

Ora che sai come creare collezione NFT nulla potrà fermarti. Inizia da subito a mettere nero su bianco le tue idee e buttati: non c’è nulla da perdere!

Sei interessato al tema Non-Fungible Token? Recentemente sono nate le creazioni digitali su blockchain Bitcoin. Ecco una ricerca approfondita che saprà soddisfare tutte le tue curiosità.

Buona visione!


X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 64,184.20
ethereum
Ethereum (ETH) $ 3,133.34
tether
Tether (USDT) $ 0.999678
bnb
BNB (BNB) $ 608.20
solana
Solana (SOL) $ 147.34
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 3,129.63
xrp
XRP (XRP) $ 0.526157
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.150988
the-open-network
Toncoin (TON) $ 5.54
cardano
Cardano (ADA) $ 0.475055
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000026
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 36.33
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 64,173.19
tron
TRON (TRX) $ 0.113132
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 478.51
polkadot
Polkadot (DOT) $ 6.92
chainlink
Chainlink (LINK) $ 14.50
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 6.78
matic-network
Polygon (MATIC) $ 0.703694
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 13.69
litecoin
Litecoin (LTC) $ 83.18
uniswap
Uniswap (UNI) $ 7.70
leo-token
LEO Token (LEO) $ 5.76
dai
Dai (DAI) $ 0.999678
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 0.999809
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.123296
blockstack
Stacks (STX) $ 2.71
aptos
Aptos (APT) $ 9.15
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 26.35
mantle
Mantle (MNT) $ 1.10
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.124372
stellar
Stellar (XLM) $ 0.114343
filecoin
Filecoin (FIL) $ 6.04
okb
OKB (OKB) $ 54.38
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 8.40
render-token
Render (RNDR) $ 8.43
immutable-x
Immutable (IMX) $ 2.22
dogwifcoin
dogwifhat (WIF) $ 3.07
renzo-restaked-eth
Renzo Restaked ETH (EZETH) $ 3,056.94
pepe
Pepe (PEPE) $ 0.000007
bittensor
Bittensor (TAO) $ 450.30
xtcom-token
XT.com (XT) $ 2.97
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 1.11
vechain
VeChain (VET) $ 0.039651
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.123018
maker
Maker (MKR) $ 2,862.00
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.269373
optimism
Optimism (OP) $ 2.41
wrapped-eeth
Wrapped eETH (WEETH) $ 3,242.17