7 min read

Dymension e DYM: che cosa sono?

Di Gabriele Brambilla

Non potevamo ignorare Dymension, la blockchain layer-1 appena lanciata che promette grandi cose. Ecco un breve articolo dedicato

Dymension e DYM: che cosa sono?

Pillole su Dymension

Dymension è un progetto che ha da pochissimi giorni lanciato la sua chain e relativa criptovaluta. In questo momento è sulla bocca di tutti: airdrop sostanzioso appena concluso e quotazioni in rapidissima crescita lo stanno spingendo sempre più in alto.

Trattandosi di un progetto nuovissimo, vogliamo aspettare a descriverlo in maniera approfondita. Come sempre, diamo precedenza alla prudenza, osservando l’evoluzione nelle prossime settimane.

Tuttavia, data l’enorme hype che circonda questo nome, ci sembra altrettanto giusto spendere qualche parola per dare delle informazioni precise a chi stesse pensando di investirci (o magari l’ha già fatto un po’ alla cieca).

Esploriamolo!

Che cos'è Dymension?

Dymension è una blockchain layer-1 fondata sull’algoritmo di consenso Delegated-Proof-of-Stake (DPoS).  Si tratta di un progetto interessante, focalizzato su quelle che vengono chiamate RollApp.

Le RollApp, come suggerisce il nome, sono delle applicazioni di vario tipo. Può trattarsi di un marketplace NFT, un portale DeFi, l’interfaccia di un metaverso, un videogame e tanto altro ancora. Dymension funge da struttura portante, su cui queste app possono essere costruite e di cui ne garantisce il funzionamento di base.

In termini più tecnici: una blockchain monolitica, pensiamo a Ethereum, si occupa di tutto: esecuzione, settlement e data layer. Il lavoro viene quindi interamente svolto nel consensus layer.

Quando invece ci troviamo di fronte a network modulari, i compiti appena elencati vengono suddivisi. Ad esempio, Celestia è focalizzata a essere un data availability layer. La separazione permette di migliorare le performance in maniera esponenziale. Dymension è una chain che si specializza su un altro compito, ossia il settlement. Non vogliamo creare troppa confusione, perciò rimandiamo alla documentazione di Celestia e Dymension per approfondire. Quello che ci serve sapere in questo momento è che Dymension offre una soluzione a un problema e migliora le performance.

Un caso d’uso? Dymension potrebbe essere perfetto per una piattaforma di finanza decentralizzata. Grazie a questo network, essa potrebbe ad esempio permettere agli utenti di pagare le commissioni direttamente nel suo token.

La menzione a Celestia non è casuale: Dymension sfrutta Celestia per quanto riguarda la disponibilità dei dati, esattamente ciò per cui quest’ultima è stata concepita. Inoltre, il kit di sviluppo delle RollApp è basato su Cosmos SDK. Ancora una volta, Cosmos si conferma come uno dei pilastri blockchain, in grado di supportare progetti di varia natura e di successo.

Facendo parte del panorama Cosmos, anche Dymension è altamente interoperabile con altre realtà del settore. Grazie al noto protocollo IBC, è possibile connettere tra loro diversi network in maniera relativamente facile. Cosa significa per l’utente? Ad esempio poter spostare una crypto dalla chain A a quella B senza passare da bridge o exchange. Attenzione però: i trasferimenti IBC richiedono le giuste conoscenze e un settaggio preciso, altrimenti i fondi potrebbero andare persi.

"Dymension è una blockchain layer-1 fondata sull'algoritmo di consenso Delegated-Proof-of-Stake"

DYM: la crypto del progetto

Ok, lo sappiamo: se stai leggendo questo articolo, probabilmente è perché ti interessa DYM, la coin di Dymension.

Dell’airdrop ne parleremo brevemente nel prossimo paragrafo, anche perché si è già concluso da giorni. Guardiamo invece le tokenomics.

La supply totale è di 1 miliardo di esemplari e verrà distribuita secondo un piano quinquennale. Ecco il grafico riportato sulla documentazione ufficiale di Dymension:

DYM release schedule

Il primo anno è piuttosto favorevole, mentre in quelli seguenti il rilascio è nettamente più marcato. Su questo, DYM assomiglia molto alla coin TIA. Questa invece la distribuzione al Genesis:

Allocazione DYM

DYM è governato da meccanismi di rilascio che dipendono direttamente dalla percentuale di coin messe in staking. Per semplificare al massimo, senza presentare calcoli:

  • Se la percentuale è sotto il target (67%), il tasso di emissione aumenta in modo incrementale;
  • Nel caso in cui vi fosse parità, il tasso di emissione non cambierebbe;
  • Infine, se la percentuale fosse sopra target, il tasso di emissione diminuisce.

Quali sono i casi d’uso di DYM? Attendiamo i documenti completi che dovrebbero essere messi a disposizione in un vicino futuro. In questo modo avremo visione totale su tutte le applicazioni del token, nonché sulla tabella di marcia riguardo lo sviluppo.

Per adesso, sappiamo con certezza che DYM può essere messo in staking, così da supportare la chain e generare una rendita passiva. La coin funge anche da mezzo di pagamento per le gas fee di chi utilizza il network.

Grafico DYM/USDT by TradingView

Un airdrop epico

L’airdrop di DYM è stato un grande evento, a cui molti utenti di layer-2 Ethereum, Cosmos, Solana e Celestia avevano diritto.

La cifra distribuita varia in base alla fonte, ma 300 milioni di dollari è un dato piuttosto affidabile. Al contrario rispetto che nel passato, non ci sono state vendite di massa e molti riceventi hanno deciso di mettere in staking la coin, o almeno una parte di quanto ricevuto.

L’esperienza di Celestia insegna: chi ha mantenuto questa crypto, mettendola in staking, ha diritto a diversi airdrop in arrivo, tra cui appunto quello appena conclusosi di Dymension. È opinione diffusa che anche gli staker di DYM riusciranno a portare a casa futuri airdrop, perché il progetto ha del potenziale e molte applicazioni potrebbero sfruttarlo.

Il prezzo all’airdrop si aggirava sopra i 4 dollari, per poi crescere di circa il 100% fino al momento della scrittura (venerdì 9). FoMO? Hype? Certamente, ma anche investitori che hanno fatto i compiti a casa, stabilendo che questa coin fa per loro.

Invitiamo a non farsi prendere dalle emozioni e svolgere le consuete analisi. Non sappiamo dove Dymension potrà andare e, di conseguenza, come si comporterà la coin DYM. Prima di investire del denaro, valutiamo tutti i rischi e non facciamo delle pericolose scommesse, salvo che questa sia la nostra intenzione.

Un airdrop epico

Attenzione agli scammer

Piccola nota: ci sono in circolazione tantissimi scammer, cosa tipica soprattutto in periodo di airdrop.

Stiamo attenti a link sui social, profili fake e simili. Leggendo un thread sul canale ufficiale di Dymension, io stesso mi sono imbattutto in commenti di una pagina che si spacciava per il progetto, facilmente scovabile dal comportamento e dal name tag.

Regola banale ma d’oro: nel dubbio, non cliccare.

Per completezza, ecco i link ufficiali del progetto:

Dymension: alto rischio-alte ricompense?

Rispondiamo subito alla domanda: probabilmente sì.

Dymension è un progetto appena nato che potrebbe ancora crescere molto di valore. Al tempo stesso, ci sono però enormi rischi: essendo così giovane, le cose potrebbero andare male, trascinando in basso tutti gli investitori.

Se intendiamo allocare del capitale su DYM, facciamolo consapevoli dei rischi. Muoviamo piccole somme che siamo disposti a perdere, nulla di più. Se hai ricevuto l’airdrop, ancora meglio: mantenere i DYM, tutti in parte, è a rischio zero, perché non sono soldi che hai messo di tasca tua.

Restiamo vigili e pronti ad aggiornare questo articolo con il passare del tempo, perché certamente ci saranno tanti punti da aggiungere e chiarire.

Un’ultima cosa: se shilli a dovere la nostra newsletter, con soli due iscritti avrai diritto alla nostra guida sugli airdrop appena aggiornata; trovi il referral in ogni uscita. Non sei iscritto a Whale Weekend? Rimedia subito!


X

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti alla newsletter per ricevere approfondimenti esclusivi e analisi ogni settimana.

Se ti iscrivi c’è un regalo per te!

bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 51,133.70
ethereum
Ethereum (ETH) $ 2,962.43
tether
Tether (USDT) $ 1.00
bnb
BNB (BNB) $ 381.12
solana
Solana (SOL) $ 102.33
xrp
XRP (XRP) $ 0.546357
staked-ether
Lido Staked Ether (STETH) $ 2,959.16
usd-coin
USDC (USDC) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 0.588427
avalanche-2
Avalanche (AVAX) $ 36.60
dogecoin
Dogecoin (DOGE) $ 0.085331
tron
TRON (TRX) $ 0.137676
chainlink
Chainlink (LINK) $ 18.40
polkadot
Polkadot (DOT) $ 7.75
matic-network
Polygon (MATIC) $ 1.01
uniswap
Uniswap (UNI) $ 12.12
wrapped-bitcoin
Wrapped Bitcoin (WBTC) $ 51,097.69
the-open-network
Toncoin (TON) $ 2.13
internet-computer
Internet Computer (ICP) $ 12.45
shiba-inu
Shiba Inu (SHIB) $ 0.000010
bitcoin-cash
Bitcoin Cash (BCH) $ 269.36
litecoin
Litecoin (LTC) $ 69.83
dai
Dai (DAI) $ 0.998939
immutable-x
Immutable (IMX) $ 3.10
filecoin
Filecoin (FIL) $ 7.93
cosmos
Cosmos Hub (ATOM) $ 10.46
leo-token
LEO Token (LEO) $ 4.15
kaspa
Kaspa (KAS) $ 0.165814
bittensor
Bittensor (TAO) $ 598.17
ethereum-classic
Ethereum Classic (ETC) $ 25.92
near
NEAR Protocol (NEAR) $ 3.55
hedera-hashgraph
Hedera (HBAR) $ 0.109809
blockstack
Stacks (STX) $ 2.51
optimism
Optimism (OP) $ 3.60
aptos
Aptos (APT) $ 9.40
stellar
Stellar (XLM) $ 0.117098
first-digital-usd
First Digital USD (FDUSD) $ 1.00
vechain
VeChain (VET) $ 0.043687
okb
OKB (OKB) $ 51.36
injective-protocol
Injective (INJ) $ 34.36
lido-dao
Lido DAO (LDO) $ 3.32
celestia
Celestia (TIA) $ 16.70
render-token
Render (RNDR) $ 7.07
the-graph
The Graph (GRT) $ 0.279949
mantle
Mantle (MNT) $ 0.779377
crypto-com-chain
Cronos (CRO) $ 0.093783
arbitrum
Arbitrum (ARB) $ 1.84
monero
Monero (XMR) $ 124.69
sei-network
Sei (SEI) $ 0.824333
maker
Maker (MKR) $ 2,064.05